Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2005-3-20

Rimuovi tutti i filtri

Tooygapyu yuntle soyra

anonimo
Circa 1880
Canto delle tribù Squitmush (o Squitmish)
Trascrizione di Elijah Belleville

Le tribù Squitmush, stanziate nel Colorado, vennero sistematicamente sterminate, assieme alla loro lingua.
Di loro rimane forse solo questo canto trascritto circa nel 1880 da Elijah Belleville, anch'egli un nativo americano. La versione inglese è sua, sulla quale ho condotto la versione italiana.

Con questo canto commovente e terribile nella sua semplicità, le CCG raggiungono la quota di 1500.

(Riccardo Venturi)
Tooyga! Tooyga! Tooyga!
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 20/3/2005 - 23:59
Downloadable! Video!

Los cuatro generales [Coplas de la defensa de Madrid; Puente de los Franceses; Mamita mía]

anonimo
di Riccardo Venturi
20 marzo 2005
I SIGNORI GENERALI
(continua)
20/3/2005 - 23:37
Downloadable!

I Have Come To Take My Boy Home

[1995]
Verse 1
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 20/3/2005 - 23:01

L.o.v.e. I.s.

[1984]

"Let's Oppose Violence Everywhere ... In Schools / In Society"
"Dedicated to the notion ... of a Butterfly ... and ... the Dream ..."
- Ennio A. Paola
"In one's own heart of hearts, love never escapes sleep ... it is the sharing of stories that never truly end ..."
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 20/3/2005 - 22:57

U4P (United for Peace)

[Spoken Word]
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 20/3/2005 - 22:55

A Hundred Men

[2003]
Testo e musica di Ales Hassilev
A hundred men went off to war
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 20/3/2005 - 22:38

No Weapons, No Wars

Verse 1 Pray for the children
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 20/3/2005 - 22:34
Downloadable!

Jerry Falwell

Una canzone che "passa in rassegna" tutta l'amministrazione Bush....
Jerry Falwell, Jerry Falwell
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 20/3/2005 - 22:18
Downloadable!

United States of Deception

Lies on top of lies on top of lies on top of lies
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 20/3/2005 - 22:16
Downloadable!

Genocide for the Holidays

Well it's cold outside and the sun is going down
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 20/3/2005 - 22:15

Fallujah

What are we doing in Fallujah
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 20/3/2005 - 22:13
Downloadable!

Nation of Assholes

Una canzone contro la "Nazione di stronzi" guerrafondai del presidente Bush. Tutti i testi presenti su Disenfranchised.com sono assai espliciti nell'opposizione al presidente di "Jesusland"...
Nation of Assholes, Nation of Assholes
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 20/3/2005 - 22:11
Downloadable! Video!

Crystal Blue Persuasion

[1969]
Testo di Tommy James, Ed Gray e Mike Vale

Da:

http://www.planetaryexploration.net/patriot/crystal_blue_persua_lyrics.html

"This hit song from 1969 was written and performed by Tommy James and The Shondells.

According to Tommy James himself, "when I wrote Crystal Blue, it was taken from the book of Revelation: the imagery of the new Jerusalem." But I prefer to think that the "blue crystal" is really the planet Earth. This song was a big hit in 1969, the year man landed on the moon, and television viewers saw a beautiful blue round crystal sphere photographed from space.

But if we want to consider further what "blue crystal" really has the power to persuade us to have world peace, consider the Silicon Solar Cell.

As BluCrystl says: "The silicon solar cell is a true crystal, blue in color, no pollution, no environmental danger, sufficient power ( I wonder how mankind survived before the use of fossil fuel energy, coal , oil, etc.) and I cannot see one country going to war over another's silicon solar cell photovoltaic panels."
Look over yonder what do you see
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 20/3/2005 - 21:15
Downloadable!

War on the People

[1991]
Dall'album "Family Values"
testo di Bear Dyken
musica di Darryl Purpose

"'War On the People' was written in the days of drugs for contras for weapons for hostages (otherwise known as Bush 1). Features a bassline that just keeps digging, down home harmonica riffing, funky reggae, and way happening vocal harmonies by Laura Dyken and Harmony Dyken."
Somebody's watching you
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 20/3/2005 - 18:24
Downloadable!

In Search of Enemies

[1992]
Dall'album "Shundahai"
Testo e musica di Bear Dyken

"'In Search of Enemies' has an uplifting South African feel that insists that you move while it hips about the business of militarism. Leon Dyken messin' up the place on percussion."
Where do weapon makers go when the nations are at peace?
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 20/3/2005 - 18:21

Song for a Nation

[1992]
Dall'album "Shundahai"
testo e musica di Bear Dyken

Canzone liberamente scaricabile in .mp3 da:

http://www.clandyken.com/Music_Lyrics/music_lyrics.htm

" 'Song For a Nation'has been described as the disgruntled boyscout song. Written from the perspective of growing up in America in the time of Vietnam and beyond. Rocks hard with Laura Dyken on lead guitar."
Well they taught me
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 20/3/2005 - 18:19

Heal These Global Wounds

[1998]
Dall'album "Revive the Beauty Ways"
Testo e musica di Darryl Purpose

Canzone liberamente scaricabile in .mp3 da:

http://www.clandyken.com/Music_Lyrics/music_lyrics.htm

" ' Heal These Global Wounds' is a Dyken style big drum song dedicated to justice, healing, and nuclear free planet earth."
Let the food I eat
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 20/3/2005 - 18:16

The Ballad of Steven No-Nukes Willard

[2001]
Dall'album "Bush League hits"
testo e musica di Bear Dyken

Canzone liberamente scaricabile in .mp3 da:

http://www.clandyken.com/Music_Lyrics/music_lyrics.htm

"The Ballad of Steven (No Nukes) Willard is a true story song based on a friend and activist who went back country to stop a nuclear weapons test and gave his life for the cause. Features the beautiful voice of Windsong Martin from southern Oregon."
i met him out at mercury nevada
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 20/3/2005 - 18:11

911 (This World Gone Crazy)

[2002]
Dall'album "Love is"
testo di Bear Dyken
musica di Darryl Purpose
nine one one
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 20/3/2005 - 18:07
Downloadable! Video!

Who Are The Nazis?

[2004]
Dall'album "Spell Breaker"
testo e musica di Bear Dyken

Canzone liberamente scaricabile in mp3 da:

http://www.clandyken.com/Music_Lyrics/music_lyrics.htm

"A polka influenced dance tune that asks the question we are all wondering about as we see our civil rights eroded at a rapid clip in the name of security."
Old Tom Jefferson rolling in his grave
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 20/3/2005 - 18:04
Downloadable! Video!

No More Silence

Dall'album "Spell Breaker" (2004)
Testo e musica di Darryl Purpose

"Written by Darryl Purpose of the band Collective Vision. CV formed on the Great Peace March in 1986 at the height of the Ronald Reagan Cold War. The March crossed the country and went to the Soviet Union. CV opened an international concert headlined by Santana,in Moscow. Clan Dyken style folk with a reggae sort of feel and a Bear rhyme inserted in the middle. Very topical in this election season."
I'll tell you a story and it won't take too long
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 20/3/2005 - 17:58
Una raccomandazione per chiunque invii canzoni: controllate sempre che non siano già presenti, anche come versioni italiane! E' il caso ad esempio di due versioni di Gianfranco Manfredi inviate da Adriana, che erano già nel database come sotto i rispettivi autori (i Dire Straits per Brothers in Arms, ovvero Fratelli di guerra e Dougie McLean per War, tradotta da Manfredi come Che ci hanno fatto?). Fate attenzione!
Riccardo Venturi 20/3/2005 - 17:26
Video!

Venditor di sassi

Si tratta della versione italiana, piuttosto libera in alcuni punti, di Marchand de cailloux di Renaud. È ancora inedita in album, ma Alessio Lega la porta già in giro nei suoi concerti. Da questa canzone ha preso nome il suo blog.
Di' papà
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 20/3/2005 - 14:26
Downloadable! Video!

Paolo Pietrangeli: Contessa

[1966]
Testo e musica di Paolo Pietrangeli
Seconda voce di Giovanna Marini

"Contessa" era stata inserita nel II volume delle primitive "CCG" al numero 157.


[...]Se anche canzoni come Nina (1966) di Gualtiero Bertelli o come Cara moglie di Ivan Della Mea furono assai cantate, vero inno del '68 fu però Contessa di Paolo Pietrangeli, uno studente comunista lettore di "Classe Operaia" e di "Operai e capitale", che la scrive nel maggio 1966 durante l'occupazione dell'Università di Roma seguita all'uccisione dello studente Paolo Rossi da parte dei fascisti, avvenuta il 27 aprile. E la scrive in una notte, prendendo spunto dalle conversazioni che una certa vecchia borghesia faceva a proposito di quell'occupazione e di pretese orge sessuali e dalla cronaca di un piccolo sciopero avutosi a Roma in una fabbrichetta, dove il padrone, certo Aldo, aveva chiamato la polizia contro i suoi operai che facevano picchettaggio."
"Che roba Contessa all'industria di Aldo
(continua)
inviata da CCG/AWS Staff 20/3/2005 - 13:02

Riccardo Venturi: Postribolo

[12 aprile 2003]

Il "Postribolo" non è una canzone. È la postfazione da me scritta quasi al termine definitivo della primitiva raccolta delle "Canzoni contro la guerra" che avrebbero poi dato vita a questo sito. Sito che vi è preannunciato dopo essere stato appena istituito da Lorenzo Masetti; il "Postribolo", in un certo senso, ne rappresenta il vero atto di nascita.

Una riflessione scritta per discutere e far discutere. Vi si parla di guerra e canzoni, delle motivazioni e della storia della prima raccolta (che possono ovviamente valere per questo database che ne è il successore e l'estensore) e di tante altre cose.
La ripropongo nella speranza che possa ancora essere utile.

Riccardo Venturi, 19 marzo 2005.
Come preannunciato, inserisco questo scritto al termine della mia raccolta delle “Canzoni contro la guerra”. L’aggettivo possessivo non significa naturalmente che questa “iniziativa” debba essere considerata come di esclusiva realizzazione del sottoscritto, tutt’altro, vuol solo dire che mi sono occupato finora di rimettere insieme dei testi di canzoni via via spediti a due newsgroup e a due mailing list, di tradurne alcuni e di metterli a disposizione di tutti in una forma graficamente presentabile e fruibile.
(continua)
19/3/2005 - 03:10
Downloadable! Video!

I mostri che abbiamo dentro

(2002)
Dall'album di Giorgio Gaber "Non mi sento italiano"

"I mostri che abbiamo dentro" è la terza e ultima delle tre canzoni non numerate che chiudevano definitivamente la primitiva raccolta delle "CCG".
Fu inserita da Daniela "k.d." del newsgroup it.fan.musica.guccini con queste parole:

"Approfitto dell'opportunità delle "appendici" perchè da un po' pensavo di postare questa canzone, ma non volevo risultare troppo OT. Secondo me può rientrare nell'ambito di questa raccolta perchè come suo solito Gaber riesce a sbatterci in faccia certe caratteristiche di noi stessi che francamente penso preferiremmo ignorare, e la battaglia contro "i mostri che abbiamo dentro" è una di quelle che vale la pena di combattere, al contrario di tante altre."
Fa un certo effetto non capire bene
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 19/3/2005 - 03:03
Downloadable! Video!

Recitativo [Due invocazioni e un atto di accusa] e Corale [La leggenda del re infelice]

[1968]
Testo di Fabrizio De André
Lyrics by Fabrizio De André
Musica/Music: Gian Franco Reverberi/Fabrizio De André, rielaborata da/elaborated from:
J. S. Bach - Concerto Per 2 Violini, BWV 1043 - Largo Ma Non Tanto
J. S. Bach - Double Violin Concerto in D minor 2nd movement, Largo
Coro infantile/Children's Choir: I Piccoli Cantori di Nini Comolli

Album: "Tutti morimmo a stento"

La canzone era stata inserita nel IV volume delle primitive "CCG" con il n° 431. Nel file originale non è presente né chi la aveva inviata, né alcun commento. E' possibile ipotizzare che l'inserimento sia stato dovuto alla strofa contro la pena di morte, ragion per cui è stata inserita nell'apposito percorso pur mantenuta negli "Extra". Ricordiamo che il titolo completo delle due "canzoni fuse in una", così come risulta dall'album, è: Recitativo (Due invocazioni e un atto di accusa) / Corale (La leggenda del re infelice). [RV]


Uomini senza fallo, semidei
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 19/3/2005 - 01:58
Video!

Fragile

FRAGIL
(continua)
18/3/2005 - 22:29
A due anni dall'invasione dell'Iraq (che sono due anni anche dalla nascita di questo sito, anche se non è certo una ricorrenza da festeggiare), domani 19 marzo sarà una giornata di mobilitazione a Roma e in tutto il mondo. Per informazioni rimandiamo al sito del comitato promotore della manifestazione.
Lorenzo Masetti 18/3/2005 - 19:33
Video!

American Idiot

green day siete fantastici !!!mi fate sognare!!!!ti amo billie joe continuate così!!tutti noi vi amiamo|!!!!!!!!^_^
Eli 18/3/2005 - 16:18
Una delle "canzoni fondamentali", La guerra di Piero di Fabrizio de André, ha da oggi una versione in lingua albanese, "Lufta e Pirros" pienamente cantabile a cura del bravissimo Alvin Ekmekolu. Si vedano anche tre nuove versioni: quella croata, di Monia Verardi, quella serba e quella svedese.
Riccardo Venturi 17/3/2005 - 23:52
Video!

La ballata dell'eroe

NB: E' pienamente cantabile e in rima.
(Riccardo Venturi)
BALLADA E DËSHMORIT
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 17/3/2005 - 23:32
Video!

Sinàn Capudàn Pascià

Ende des 16. Jahrhunderts wurde der Seemann Cicala in einer Schlacht der Republik Genua gegen die Türken gefangengenommen. Cicala lief zum Feind über und wurde Visir des Sultans. Dort erhielt er den Namen Sinan Capudan Pascià.
SINAN CAPUDAN PASCIA'
(continua)
17/3/2005 - 23:25




hosted by inventati.org