Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2019-6-23

Rimuovi tutti i filtri

Bains de Lumière

Bains de Lumière

Lettre de prison 35
1 juillet 1935


Dialogue Maïeutique

Ces bains de lumière, je te le dis tout de suite, Lucien l’âne mon ami, ne sont pas de pures métaphores, ce sont d’authentiques bains de lumière que le prisonnier Carlo Levi prenait au tout début de cet été 1935 dans la cour de la prison romaine de Regina Cœli. Sans doute, Coelho le début juillet de cette année-là, le soleil était au rendez-vous et cognait dur – comme les sbires du régime.

Oh, Marco Valdo M.I. mon ami, je connais ces jours de canicule, car je les ai subis comme tous ceux qui courent les routes et qui vivent dans les prés et les champs sous le soleil et se traînent en plein cagnard. Mais ces « bains de lumière », quelle image !

Certes, Lucien l’âne mon ami, ces « bains de lumière », nés de la canicule au pied du Janicule, sont durs à supporter, ils humifient le corps et trempent les vêtements d’une... (continua)
Sous un ciel de feu,
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 23/6/2019 - 20:38
Downloadable! Video!

Killing In The Name

Questa è una canzione anti-polizia: ‘those that work forces’ are those who work in the *police force* = forze di ordine. E naturalmente è sempre vero questo, e non solo in Usa, polizia razzismo violento organizzato.

Mi sembra che nelle vostre traduzioni ci manca questo senso importante (per dirvi la verità capisco solo un piccolo po’ di italiano, e non ci riesco a capire le vostre traduzioni).
David B 23/6/2019 - 19:21
Downloadable! Video!

Modena - Milano

[2016]
Album : Il lato ruvido
feat. Modena City Ramblers

Un brano che narra l'amicizia tra due band, Punkreas e Modena City Ramblers, un bel brano irish-punk.
ma la strofa
"Raccontar le cose per quelle che non sono
C'è chi n'ha fatto un'arte, una sporca abilità
Far credere alla gente di essere unti dal Signore
Quando invece son fantocci senza alcuna dignità"

ne fa una CCG a tutti gli effetti.
Nel far trucchi meschini, inganni e trabocchetti
(continua)
inviata da Dq82 23/6/2019 - 17:15
Downloadable! Video!

Poliziotto

Punkreas feat. Alberto Radius
Radio Punkreas (2014)

Dq82 23/6/2019 - 16:54
Video!

Shooting Stars

Canzone di stampo gospel interessantissima, destinata ad entrare nelle preferite dei fan della band. Brano tratto dall' album del 2019 Feral Roots. Non è una vera e propria CCG ma la ritengo un' extra che andrebbe inserita in archivio.
My love is stronger than yours
(continua)
inviata da Federico Mina 23/6/2019 - 16:19
Downloadable! Video!

Il testamento di Orso

Firenze saluta Lorenzo, Orso, partigiano ucciso da Isis. La rivoluzione è un fiore che non muore. I martiri non muoiono mai.

Domenica 23 giugno
Dalle ore 10.00 alle 20.00 al SMS di Rifredi Via Vittorio Emanuele II, 303 a Firenze
Alle ore 17.30 Cerimonia di saluto alla presenza di familiari e amici, della Comunità Kurda, e delle realtà politiche ed associative che vorranno portare il loro contributo e la loro solidarietà.

Lunedì 24 giugno
Dalle ore 10.30 momento pubblico di ricordo nel piazzale di San Miniato al Monte in Via delle Porte Sante 34.
Alle ore 12.00 tumulazione in forma privata nel cimitero delle Porte Sante

Orso era partito un anno e mezzo fa da Firenze, deciso ad unirsi alle YPG, a schierarsi dalla parte dei popoli che in Siria del Nord stanno portando avanti una rivoluzione. Deciso a difendere in prima linea le popolazioni civili della Siria e tutti quanti noi dalla... (continua)
22/6/2019 - 16:24
Downloadable! Video!

Canzone per Francesco

Testo di: Carlo Loiodice, Carla Castelli
Presentata dallo stesso Carlo Loiodice nel 2011 per il 34° anniversario della morte
Incisa dai BaLotta Continua nella compilation Renoize 2016

Canzone dedicata a Francesco Lorusso, ucciso da un carabiniere l'11 marzo 1977
Ricordate quel giorno a Bologna
(continua)
inviata da Dq82 22/6/2019 - 12:03
Downloadable! Video!

Calma le onde

[Strofa]
(continua)
inviata da daniela -k.d.- 22/6/2019 - 00:13
Downloadable! Video!

Per altri cent'anni

27/08/2006 - 27/08/2016
Sono passati dieci anni dall'omicidio di Renato Biagetti, ucciso da lame fasciste e infami sul litorale di Focene (Rm) all'uscita dello stabilimento Buena Onda al termine di una serata di musica reggae.
Gli dedichiamo questo brano che fa parte della compilation antifascista RENOIZE 2016, pubblicata in occasione del decennale il 27/08 2016.
A dieci anni di distanza, e per altri cent'anni, noi non dimentichiamo. Ciao Rená.
Se tu mi dici che é gente che hanno mandato e la sua colpa
(continua)
inviata da Dq82 21/6/2019 - 22:12
Video!

Une infinie tendresse

[1975]
Parole di Catherine Ribeiro
Musica di Patrice Moullet, compositore e creatore di strumenti musicali
Nell'album "(Libertés ?)" di Catherine Ribeiro + Alpes
Brisée mais non vaincue
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 21/6/2019 - 21:21
Downloadable! Video!

Suicide Is Painless

Penso che Ratzinger la troverebbe sensata e anche divertente, invece :)
E' molto piu' sveglio di quanto la gente media non creda (a dx sx sopra e sotto ;-)
Alex 21/6/2019 - 01:33
Downloadable! Video!

Der Henker

[1981]
Scritta da Pit Budde
Nell'album "Unter Geiern" del 1981 e poi nel disco collettivo "Wir wollen Leben - Lieder gegen den Untergang" del 1982.
Testo trovato su LyricWiki


"Helft mir", schrie der Henker
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 20/6/2019 - 21:06
Downloadable! Video!

Es gab eine Zeit

[1982]
Scritta da Dick Städtler e Theo König
Nel disco collettivo "Wir wollen Leben - Lieder gegen den Untergang" e poi in Faaterland (1983), ultimo album del gruppo di Colonia
Testo trovato su LyricWiki
Es gab eine Zeit
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 20/6/2019 - 20:40
Downloadable!

Before Ireland Can Go Free

ENNEN KUIN IRLANTI VOI OLLA VAPAA
(continua)
inviata da Juha Rämö 20/6/2019 - 18:56

À Vau-l’Eau

À Vau-l’Eau

Lettre de prison 34
17 juin 1935


Dialogue Maïeutique

Où donc en étions-nous restés ?, demande Lucien l’âne. Rafraîchis-moi la mémoire, car franchement je ne sais plus, du moins à l’instant, quelle était la canzone précédente.

Ce doit être l’effet de ton grand âge, mon ami Lucien l’âne antique, mais tu as raison, parfois, dans ces séries de chansons, on s’y perd. Cependant, celles-ci ont le mérite d’être datées et numérotées. Ainsi, la première lettre de prison, qui logiquement porte le numéro 1 était datée du 17 mars 1934 – en plein Ventennio fasciste ; elle s’intitulait « Le Fils emprisonné ». Pourquoi ? Tout simplement car l’ensemble de ces lettres de prison est principalement adressé à Annetta Treves, la maman du prisonnier Carlo Levi et qu’elles lui sont envoyées – via la censure de la prison – par son fils. La dernière en date de ces lettres, juste avant celle-ci, c’était... (continua)
Ici, on ne voit pas les étoiles.
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 20/6/2019 - 18:56
Downloadable! Video!

Апрель

Il prossimo sabato, 22 giugno, Роман Конограй (Roman Konograj) sarà l'ospite alla nona edizione di Czaty Zamkowe a Bolków. Si esibiranno anche i nostri irriducibili Bardziej, cioè, il duetto formato da Grzegorz "Dr Grzechu" Dąbrowski e Paweł Korkuś.

https://www.youtube.com/watch?v=ZipHMBmbyio
Krzysiek 20/6/2019 - 14:57
Downloadable! Video!

La canzon del Navili

Chanson milanaise – italienne (Lombaro Milanese) – La canzon del Navili – Ivan Della Mea – 1974


Dialogue Maïeutique

Dis-moi, Marco Valdo M.I., d’abord, ce que sont ces naviles qui figurent dans le titre de la chanson et qui d’ailleurs, lui donnent – me semble-t-il tout son sens.

C’est bien ça, mon ami Lucien l’âne. Ils lui donnent tout son sens, mais à la vérité, que sont-ils ? Le navile, c’est d’abord une forme francisée par mes soins d’un mot italien : « naviglio », lui-même tiré du mot milanais ou lombard « naviri » ou « navili », tel qu’il apparaît dans le texte. Donc, « navile » en français.

Toute cette philologie est bien jolie, Marco Valdo M.I., mais concrètement, de quoi s’agit-il ?

Eh bien, Lucien l’âne mon ami, en bref, il s’agit de canaux sur lesquels circulent des « barconi », de grosses barques, des barges, semblables, mais pas aussi grosses que celles que fabriquait notre... (continua)
LA CHANSON DES NAVILES
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 19/6/2019 - 17:46
Downloadable! Video!

Lettera ad Angela

I Suonatori Terra Terra: Lettera ad Angela (in italiano)
Istituto Ernesto De Martino, Sesto Fiorentino, 16 giugno 2019: Concerto collettivo a dieci anni dalla scomparsa di Ivan Della Mea, e a un mese da quella di Paolo Ciarchi

Riccardo Venturi 19/6/2019 - 15:54
Downloadable!

Amereicha

Berliinin olympialaiset oli määrä pitää vuonna 1916, mutta ensimmäinen maailmasota siirsi ne aina vuoteen 1936, jolloin kansallissosialistit olivat olleet vallassa runsaat kolme vuotta. Hitler halusi saada kisoista mahdollisimman suuren propagandahyödyn. Tätä varten tarvittiin uusi uljas olympiapuisto ja sinne mahtipontinen stadion, jossa oli tilaa peräti 100 000 katsojalle. Stadionin tieltä purettiin vuoden 1916 peruuntuneita kisoja varten rakennettu Deutsches Stadion. Rakentaminen, joka työllisti enimmillään 2 600 ihmistä, aloitettiin vuonna 1934 ja saatiin päätökseen kaksi vuotta myöhemmin. Rakennustöihin saivat osallistua vain Saksan kansalaiset, jotka olivat arjalaista syntyperää.

Sodan aikana saksalainen yritys Blaupunkt valmisti stadionin tiloissa räjähteissä käytettyjä sytyttimiä ja rakennuksen maanalaisia tiloja käytettiin ilmasuojana. Sodan jälkeen stadion on kokenut kaksi suurta... (continua)
AMERIKKA
(continua)
inviata da Juha Rämö 19/6/2019 - 15:38
Downloadable! Video!

La nave dei folli

Alessio Lega, Rocco Marchi, Francesca Baccolini, Guido Baldoni: La nave dei folli
Sesto Fiorentino, Istituto Ernesto De Martino, 16 giugno 2019
Concerto collettivo a dieci anni dalla scomparsa di Ivan Della Mea, e a un mese da quella di Paolo Ciarchi.

Riccardo Venturi 18/6/2019 - 13:08

Chissà perché

[1977]
Testo e musica / Lyrics and music / Paroles et musique / Sanat ja sävel: Vanni Landi (“Vanni Scopa”)
Album / Albumi: Movimento



VANNI SCOPA: MOVIMENTO

BAZAR B 0771
Giugno 1977
Matrici: MC40-770A/MC40-770B, 31 maggio 1977
In etichetta non c'è indicazione dell'autore del testo delle versioni in italiano delle canzoni di Bob Dylan
Registrazioni effettuate nello studio 2M di Bologna
Missaggi di Annibale Modoni
Copertina di Daniele Giunchi
Sul retro di copertina i testi delle canzoni
e una nota di presentazione firmata da Adler Raffaelli
Fotografie di S. Obino

“In un mondo dove ci sono falsità e veleni, ci sono occhi e battiti vitali che anelano luce e gioia di purezza. Fuori del soffocamento, della prigione e dell'esistenza a una dimensione c'è una libertà che è libertà. È un movimento senza definizioni e senza collocazioni: una situazione che attrae come qualcosa... (continua)
Chissà perché
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 18/6/2019 - 12:25
Downloadable! Video!

La canzon del Navili

Marco Rovelli: La canzon del Navili
Sesto Fiorentino, Istituto Ernesto De Martino, 16 giugno 2019
Concerto collettivo a dieci anni dalla scomparsa di Ivan Della Mea, e a un mese da quella di Paolo Ciarchi

Riccardo Venturi 18/6/2019 - 12:10
Downloadable! Video!

La ballata dell'Ardizzone

Alessio Lega, Rocco Marchi, Francesca Baccolini, Guido Baldoni: La ballata dell'Ardizzone
Sesto Fiorentino, Istituto Ernesto De Martino, 16 giugno 2019
Concerto collettivo a dieci anni dalla scomparsa di Ivan Della Mea, e a un mese da quella di Paolo Ciarchi.

Riccardo Venturi 18/6/2019 - 12:00

Vanni Scopa: Appunto per gioco

[1977]
Testo e musica / Lyrics and music / Paroles et musique / Sanat ja sävel: Vanni Landi (“Vanni Scopa”)
Album / Albumi: Movimento



VANNI SCOPA: MOVIMENTO

BAZAR B 0771
Giugno 1977
Matrici: MC40-770A/MC40-770B, 31 maggio 1977
In etichetta non c'è indicazione dell'autore del testo delle versioni in italiano delle canzoni di Bob Dylan
Registrazioni effettuate nello studio 2M di Bologna
Missaggi di Annibale Modoni
Copertina di Daniele Giunchi
Sul retro di copertina i testi delle canzoni
e una nota di presentazione firmata da Adler Raffaelli
Fotografie di S. Obino

“In un mondo dove ci sono falsità e veleni, ci sono occhi e battiti vitali che anelano luce e gioia di purezza. Fuori del soffocamento, della prigione e dell'esistenza a una dimensione c'è una libertà che è libertà. È un movimento senza definizioni e senza collocazioni: una situazione che attrae come qualcosa... (continua)
Sono felice di vedenti giocare,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 18/6/2019 - 09:50

Vivendo, lottando, suonando

[1977]
Testo e musica / Lyrics and music / Paroles et musique / Sanat ja sävel: Vanni Landi (“Vanni Scopa”)
Album / Albumi: Movimento



VANNI SCOPA: MOVIMENTO

BAZAR B 0771
Giugno 1977
Matrici: MC40-770A/MC40-770B, 31 maggio 1977
In etichetta non c'è indicazione dell'autore del testo delle versioni in italiano delle canzoni di Bob Dylan
Registrazioni effettuate nello studio 2M di Bologna
Missaggi di Annibale Modoni
Copertina di Daniele Giunchi
Sul retro di copertina i testi delle canzoni
e una nota di presentazione firmata da Adler Raffaelli
Fotografie di S. Obino

“In un mondo dove ci sono falsità e veleni, ci sono occhi e battiti vitali che anelano luce e gioia di purezza. Fuori del soffocamento, della prigione e dell'esistenza a una dimensione c'è una libertà che è libertà. È un movimento senza definizioni e senza collocazioni: una situazione che attrae come qualcosa... (continua)
Senti, dormi, vivi, torna, suona, acqua vera sorgi e vai
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 18/6/2019 - 08:11

Alimentazione

[1977]
Testo e musica / Lyrics and music / Paroles et musique / Sanat ja sävel: Vanni Landi (“Vanni Scopa”)
Album / Albumi: Movimento



VANNI SCOPA: MOVIMENTO

BAZAR B 0771
Giugno 1977
Matrici: MC40-770A/MC40-770B, 31 maggio 1977
In etichetta non c'è indicazione dell'autore del testo delle versioni in italiano delle canzoni di Bob Dylan
Registrazioni effettuate nello studio 2M di Bologna
Missaggi di Annibale Modoni
Copertina di Daniele Giunchi
Sul retro di copertina i testi delle canzoni
e una nota di presentazione firmata da Adler Raffaelli
Fotografie di S. Obino

“In un mondo dove ci sono falsità e veleni, ci sono occhi e battiti vitali che anelano luce e gioia di purezza. Fuori del soffocamento, della prigione e dell'esistenza a una dimensione c'è una libertà che è libertà. È un movimento senza definizioni e senza collocazioni: una situazione che attrae come qualcosa... (continua)
C'è tanta gente che arriva e va, ii cammino mai finirà,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 18/6/2019 - 07:42

Rabbia e Movimento

[1977]
Testo e musica / Lyrics and music / Paroles et musique / Sanat ja sävel: Vanni Landi (“Vanni Scopa”)
Album / Albumi: Movimento



VANNI SCOPA: MOVIMENTO

BAZAR B 0771
Giugno 1977
Matrici: MC40-770A/MC40-770B, 31 maggio 1977
In etichetta non c'è indicazione dell'autore del testo delle versioni in italiano delle canzoni di Bob Dylan
Registrazioni effettuate nello studio 2M di Bologna
Missaggi di Annibale Modoni
Copertina di Daniele Giunchi
Sul retro di copertina i testi delle canzoni
e una nota di presentazione firmata da Adler Raffaelli
Fotografie di S. Obino

“In un mondo dove ci sono falsità e veleni, ci sono occhi e battiti vitali che anelano luce e gioia di purezza. Fuori del soffocamento, della prigione e dell'esistenza a una dimensione c'è una libertà che è libertà. È un movimento senza definizioni e senza collocazioni: una situazione che attrae come qualcosa... (continua)
(La nostra rabbia è stata detta santa e
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 18/6/2019 - 00:10
Downloadable! Video!

Afterhours: Quello che non c'è

Mi sono sempre chiesta quale fosse davvero il significato di questa canzone. Ad un certo punto nella mia testa si è fatta strada l'ipotesi che nella canzone si parlasse di Dio, o almeno di UN dio, della fede, del continuo oscillare tra vacua speranza che un qualcosa possa esistere, e pensiero razionale, a tratti deciso, a tratti intimorito, che nulla "oltre" esiste.

Il tutto inizia con l'immagine di un bambino che "spara" a quello che non c'è, interpretato come la presa di coscienza e la nascita dei dubbi sull'esistenza di Dio che tutti, o quasi, affrontano finita l'infanzia. Da quel momento comincia la perdita del gusto, ossia la perdita di fede e delle belle illusioni, unita all'arroganza di camminare sull'acqua imitando Gesù, quasi come gesto di sfida a dimostrazione che non esiste nulla.

Rivolere il controllo lo interpreto come prendere pieno possesso della propria vita, essere gli... (continua)
Anna 17/6/2019 - 12:14
Downloadable! Video!

Lauda per la Tav e per la Tac

[2005]
Testo / Lyrics / Paroles / Sanat: Ivan Della Mea
Musica / Music / Musique / Sävel: Davide Giromini
Inedito / Unreleased / Inédit / Julkaisematon

Un testo inedito di Ivan Della Mea, datato Milano, 6 dicembre 2005. Scritto durante la fase della lotta NO TAV di quattordici anni fa; alcuni dei nomi che vi compaiono sono oramai “datati”, altri non lo sono purtroppo affatto. Niente affatto datata è la situazione generale, pur con tutte le sue “evoluzioni”. Il testo è stato recitato ritmicamente da Davide Giromini su un background musicale da lui composto; ricordiamo che, da circa sei o sette mesi, dopo un'onoratissima carriera “Indie” come fisarmonicista, autore-compositore di canzoni e portatore di capigliature estreme, Davide “Darmo” Giromini è diventato un chitarrista. Il testo, consegnato recentemente a Davide Giromini da Clara, la moglie di Ivan, è stato presentato con la sua musica... (continua)
Ogni giorno io lo vedrò
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 17/6/2019 - 10:52
Downloadable! Video!

Se il cielo fosse bianco di carta

Se il cielo fosse bianco di carta interpretata da Sara Modigliani (accompagnata da Alessio Lega)




Istituto Ernesto De Martino
Sesto Fiorentino (FI), 16 giugno 2019
Concerto collettivo a dieci anni dalla morte di Ivan Della Mea, e a un mese da quella di Paolo Ciarchi
Video: Io Non Sto Con Oriana (INSCO)
Riccardo Venturi 17/6/2019 - 10:19
Downloadable! Video!

Admira e Boško

Il portale che pubblica tutte le mie poesie è stato modificato in:
www.poetare.it/santoro/santoro5.html (e pagine precedenti)

Salvatore Armando Santoro
La mia nuova email è santoro30001938@libero.it
17/6/2019 - 10:15
Downloadable! Video!

Vladimir

a parte questa versione che è dal vivo, l'originale si trova in alcune raccolte ma non conosco il disco di origine, qualcuno ne sa di più?



si suppone che non sia dedicata solo a Vysotskij ma anche al dissidente Vladimir Boukovsky poichè la seconda e la quinta frase più il ritornello non possono riferirsi alla vita di Volodja, che non è stato incarcerato
Flavio Poltronieri 17/6/2019 - 07:39




hosted by inventati.org