Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Percorso Pena di morte: omicidio del potere

Rimuovi tutti i filtri
Video!

Death Row

(1997)
Album: Jugulator
Let me out
(continua)
18/9/2019 - 02:36
Video!

Mourir pour des idées

Versione inglese di Pierre de Gaillande
Bad Reputation Volume 1 by Bad Reputation
TO DIE FOR YOUR IDEAS
(continua)
7/9/2019 - 00:14
Downloadable! Video!

Vitti na crozza

Successive
da me composte Padre Salvatore Nicoletti Biancavilla
Ora ca s’affaciunu i duluri
(continua)
inviata da Padre Salvatore Nicoletti Biancavilla 6/7/2019 - 17:49
Video!

The Night the Lights Went Out in Georgia

Questa canzone mi pare che non c'entri nulla col razzismo negli USA. Si tratta di una celebre murder ballad scritta nel 1972 da Bobby Russell, cantautore country che all'epoca era il compagno dell'interprete Vicki Lawrence. L'anno seguente la canzone divenna una hit assoluta.

La ballata racconta di tradimento, vendetta, mala giustizia e morte di Stato inflitta ad un innocente.
Intitolò anche uno scarso film del 1981 (compresa nella colonna sonora) la cui trama si ispirava molto blandamente al racconto del brano.

Non c'entra una mazza col razzismo, mentre andrebbe nel percorso sulla pena di morte.

Come spesso abbiamo dovuto già constatare, Mister Anonymous ha contribuito una canzone più o meno "accazzo"...
B.B. 12/6/2019 - 23:20
Video!

Life in Prison

[1967]
Nell'album "I'm A Lonesome Fugitive", di Merle Haggard and The Strangers
The jury found the verdict first degree
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 10/6/2019 - 20:50
Video!

Ballata del carcere di Reading

da Ballate per uomini e bestie - 2019

La canzone si inspira all'omonima The Ballad of Reading Gaol un celebre componimento poetico di Oscar Wilde, scritto dopo la sua scarcerazione il 19 maggio 1897 dalla prigione di Reading e pubblicato nel 1898.


Tra le denunce che fai in questo disco ci metti in mezzo anche il sistema carcerario con La ballata del carcere di Reading.
Di questo tema ha parlato magnificamente e completamente, sulla sua pelle, il grande poeta Oscar Wilde. La vicenda per la quale ho scritto questa ballata credo sia molto toccante: un gigante che arriva alla completa caduta e che, invece che distruggersi o lasciarsi morire, capisce gli altri e la compassione attraverso il dolore. Comprende che Cristo non è venuto sulla Terra per salvarci, ma per insegnare agli uomini a salvarsi l’un l’altro. Trovo che – insieme al De profundis – siano le pagine più alte, dettate dal dolore.... (continua)
Non indossava la giubba rossa
(continua)
26/5/2019 - 23:57
Downloadable! Video!

Le ultime ore e la decapitazione di Sante Caserio [Il sedici di agosto]

Pietro Cini
Ciao Riccardo, per curiosità ho cercato Sante Caserio, anche questa canzone é conosciuta e cantata qui da noi.
Michel 19/5/2019 - 23:57
Video!

Ned Ludd Part 4 (Prelude to Peterloo)

2006
Bloody men
At the end of January in 1817
(continua)
inviata da Dq82 22/3/2019 - 12:14
Video!

Lied der Galgenvögel

Versione italiana di Alessio Lega
da / from Facebook: Alessio Lega Fan Page
adriana 17/3/2019 - 09:42
Video!

Il testamento di Tito

THE LATEST DECALOGUES di Arthur Hugh Clough

Thou shalt have one God only; who
Would be at the expense of two?
No graven images may be
Worshipp'd, except the currency:
Swear not at all; for, for thy curse
Thine enemy is none the worse:
At church on Sunday to attend
Will serve to keep the world thy friend:
Honour thy parents; that is, all
From whom advancement may befall:
Thou shalt not kill; but need'st not strive
Officiously to keep alive:
Do not adultery commit;
Advantage rarely comes of it:
Thou shalt not steal; an empty feat,
When it's so lucrative to cheat:
Bear not false witness; let the lie
Have time on its own wings to fly:
Thou shalt not covet; but tradition
Approves all forms of competition.
The sum of all is, thou shalt love,
If any body, God above:
At any rate shall never labour
More than thyself to love thy neighbour.

DECALOGO MODERNO di Arthur Hugh... (continua)
Flavio Poltronieri 5/1/2019 - 17:01
Video!

L'oiseau, l'éléphant et le soleil

[1961]
Scritta da P. Viovy (?) e Jean-Claude Massoulier (1932-2009), attore, cantante e intrattenitore televisivo
Interpretata da Jean Arnulf nel suo secondo album, pubblicato senza titolo nel 1964.
Con l'orchestra di Alain Goraguer
A onor del vero la canzone era già stata interpretata nel 1961 da tal Anne Gacoin, sulla quale però ci sono scarse notizie nella Rete, sicchè ho preferito attribuirla ad Arnulf.
Testo trovato su WikiParoles
Dans la prison où on l'a mis
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 2/1/2019 - 20:41
Video!

Giordano Bruno da Nola

5 - Fuori posto
E ora l'asino si curva sotto un basto di fascine
(continua)
inviata da Dq82 1/11/2018 - 13:01
Video!

Les enfants de Pontoise

anonimo
Oggi sono 15 anni che Marc Robine se n'è andato per colpa di un terribile male. Lo vorrei omaggiare proponendo la sua bellissima interpretazione di questa canzonetta per bambini composta da anonimo verso la metà del XVII secolo. Ricordo che fin dal Medioevo, il Cavaliere du Guet era il capo supremo della polizia parigina (François Villon ne fa riferimento nella sua opera giovanile Le Lais, composta tra il 1455 e il 1456).

Flavio Poltronieri

https://www.youtube.com/watch?v=TUXITauZaGo
Flavio Poltronieri 26/8/2018 - 07:50
Video!

La beata

i viulaires non sono i violinisti ma i suonatori di ghironda (la viola in piemontese o lu violu in occitano.)

vol penso stia per volti (nè voci nè volti)
25/8/2018 - 22:25
Video!

Nebraska

Irish transcreation bt Gabriel Rosenstock
NEBRASKA
(continua)
inviata da Gabriel Rosenstock 27/7/2018 - 17:42
Video!

Strange Fruit

Irish transcreation by Gabriel Rosenstock
TOR AISTEACH
(continua)
inviata da Gabriel Rosenstock 27/7/2018 - 16:06




hosted by inventati.org