Lingua   

Cronache globali degli anni Zero

Roberto Michelangelo Giordi


Ti può interessare anche...

Rimanere umani (a Vittorio Arrigoni)
(Roberto Michelangelo Giordi)
Mio fratello
(Roberto Michelangelo Giordi)
Prima dell'alba
(Roberto Michelangelo Giordi)


Musicultura 2019
(Michelangelo Giordano - Alessandro Hellmarn - Michelangelo Giordano)
Luna
ca parle a ’e furastiere
e a ’e suonne de ccriature
dincelle ca dimane
’o munno ha dda cagna’

Tu dici che ci sta un uomo nero
che va rubando a me pane e lavoro
che se ne sta in hotel a quattro stelle
e campa come un re sulle mie spalle

E dici che le cose sono storte
e che ci pensi tu a raddrizzarle
evviva evviva arriva l’uomo forte
col petto in fuori e con le gambe corte

Pecché saie tutto tu
pecché faie tutto tu
sarrà troppa fatica
sulo pe’ tte

A che punto è la notte
e quale ladro arriverà?

Tutti sanno che sei uomo d’onore
che l’amicizia è il tuo primo valore
ai tuoi amici gli hai trovato un posto
alle amministrazioni e al catasto

Seppure non distingui madre e figlia
tu credi al matrimonio e alla famiglia
noi tutti abbiamo prova di sto fatto
famiglie tu ne tieni almeno quattro!

’O cartellino tu
’o timbre dint’ a tv
for’ a sta scatuletta
si’ na sacchetta

A che punto è la notte
e quale idiota arriverà?

Tu che fai gli interessi della gente
la gente delle lobby e delle banche
e dici “Se non guardi alle tue spalle
ti leveranno Dio e le mutande!”

’O furto S.P.A
’o cunto in Svizzera
cu na pistola ’nculo
stammo sicure

A che punto è la notte
e quale santo arriverà?

inviata da Dq82 - 17/4/2019 - 13:55



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org