Lingua   

Unità di Produzione

CSI


Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Da raccontarti all'alba
(Gianni Maroccolo)
Canzone della tolleranza e dell’amore universale
(Giorgio Canali & Rossofuoco)
Carmagnola #3
(Giorgio Canali & Rossofuoco)


da "Tabula Rasa Elettrificata (T.R.E.)" (1998)
Testo di Giovanni Lindo Ferretti
Musica di Gianni Maroccolo, Francesco Magnelli, Massimo Zamboni e Giorgio Canali.
tabula


Soviet industry


Il terzo e ultimo lavoro in studio dei CSI, che ebbe anche la (s)ventura di portare il gruppo - seppur per pochi giorni - in vetta alle classifiche italiane, prendeva ispirazione da un viaggio in Mongolia di Ferretti e Zamboni. Unità di Produzione nasce nella Russia post-sovietica e la riguarda. È una spietata critica al socialismo reale (o per meglio dire al "capitalismo di stato"), cupa e pesante apocalisse in cui l'uomo è privato di ogni individualità e ridotto a una macchina automatica, un ingranaggio di un'Unità di Produzione. Con il singolo Forma E Sostanza, la critica si allargava invece all'Occidente ricco, comodo e frustrato dall'incessante inesauribile aumento di "voglie e necessità".

Voglio dedicare a chi prende ancora sul serio la "filosovieticità" dei CCCP questo grande pezzo dei tempi in cui GLF non si era ancora definitamente bruciato il cervello.
Che la terra è pesante
Non si può sollevare
Che la terra è pesante
Pesante da portare
È bassa troppo bassa
Preme e schiaccia
Fucina di potere temporale

Fucina di potere temporale
Un unico abominio clericale
Delirio onnipotente
Dominio che sovrasta
Efficienza d'inetto (delirio onnipotente)
Burocratica casta (dominio che sovrasta)
Potenza del pesante (efficienza d'inetto)
Preme compatta schiaccia (burocratica casta, potenza del pesante)
Preme
Compatta
Schiaccia

Sogno Tecnologico Bolscevico
Atea Mistica Meccanica
Macchina Automatica - no anima
Macchina Automatica - no anima

Ecco la Terra in Permanente Rivoluzione
Ridotta imbelle sterile igienica
Una Unità di Produzione
Unità di Produzione

Tecnica d'Acciaio
Scienza Armata Cemento
Tabula Rasa Elettrificata
Tabula Rasa Elettrificata

Barbaro umanesimo bolscevico
L'età del bruci il mondo caschi in terra
L'età del tutto giù nuova la terra
Rosso fiammante

Splendente in età acerba di passione
Rosso fiammante
Ma senza età matura
Marcia impostura
Ma senza età matura
Marcia impostura

Delirio onnipotente
Dominio che sovrasta
Efficienza d'inetto
Burocratica casta
Potenza del pesante
Preme
Compatta
Schiaccia

Sogno Tecnologico Bolscevico
Atea Mistica Meccanica
Macchina Automatica - no anima
Macchina Automatica - no anima

Ecco la Terra in Permanente Rivoluzione
Ridotta imbelle sterile igienica
Una Unità di Produzione
Unità di Produzione

Tecnica d'Acciaio
Scienza Armata Cemento
Tabula Rasa Elettrificata
Tabula Rasa Elettrificata
Tabula Rasa Elettrificata
Tabula Rasa Elettrificata

inviata da Lorenzo Masetti - 20/3/2013 - 23:40


Che brutto commento iniziale...dispensarsi dai pareri personali no eh?

Rossella - 13/5/2013 - 05:11


In questo sito, Rossella, chi inserisce una canzone ha non solo il diritto ma anche il dovere di esprimere suoi pensieri personali; come chiunque ha il diritto e il dovere di confutarli. Questa cosa va generalmente sotto il nome di "dialettica" ed è garantita a tutti. Non sei certamente tu, come non lo siamo noi, che puoi dettare "dispense". Questo non è un sito di "fan", ma di discussione. Speriamo di essere stati chiari, e se hai da dire qualcosa sentiti pure libera di esprimerlo.

CCG/AWS Staff - 13/5/2013 - 13:09


La canzone e dei CSI, non dei CCCP, primo, secondo, la canzone non è soltanto un aspra critica, il sogno della gioventù rivoluzione rimane tale, è il dopo, il trasformarsi in un luogo assillante che toglieva troppo all'essere umano.

Emiliano. - 1/12/2014 - 23:24


Dire a qualcuno che si è bruciato il cervello senza conoscere personalmente la ragione delle sue scelte non è un semplice parere personale, ma un'offesa. E presentare una canzone di un grande artista in questo modo superficiale è una chiara mancanza di gusto e anche una mancanza di rispetto a mio parere.

Un' altra Rossella - 22/4/2015 - 15:03


Ma dico discutete su un filmato che non si vede, ma vaffanculo voi e tutta italia

krzyś - 24/4/2015 - 04:10


Si vede benissimo, è solo disattivato l'incorporamento in altre pagine. Stai calmo e riserva i vaffanculo per qualcosa di più grave.

Bernart Bartleby - 24/4/2015 - 09:04


ma vaffanculo te, Lech Wałęsa, Giampi2 e tutta la Polonia !!

Emilio - 24/4/2015 - 12:57


E'vero non si vede il video......:-(

tabula rasa elettrificata - 28/4/2015 - 16:48


Posso assicuravi che Giovanni non si è bruciato il cervello, la cosa che notavo invece, anche ai tempi dei CCCP, è che molti suoi fan non ci abbiano mai capito granché, più che altro perché folgorati dalla sua personalità e perché accecati da una certa "rabbia anticlericale" che li eccitava particolarmente. Mi piace ricordare quando a fine anni '80 i CCCP Giovanni e Annarella prima dei concerti andavano in chiesa perché si erano convinti di essere estremisti cristiani. Giovanni lo conosco personalmente, ora è tranquillo e sereno come mai in vita sua. Neanche io condivido alcune sue posizioni, se ne parla a volte, ma di certo non è ne fuori di testa ne uno che rinnega nulla del suo passato. Vi ricordo ancora uno stralcio di una vecchia intervista di 30 anni fa, quando alla domanda "Voi siete comunisti?" Giovanni rispose "Noi siamo filosovietici, e lo siamo per reazione perché viviamo sotto il giogo dell'America, fossimo nati in Unione Sovietica saremmo filoamericani".
Non so perché ma ai suoi vecchi fan queste dichiarazioni che erano ben poco "ortodosse", all'epoca passavano inosservate.

Pier - 30/5/2015 - 18:15


Vedo che questa mia battuta affrettata su GLF che si è bruciato il cervello continua a fare polemica... il fatto è che, da convinto antiproibizionista, le sue ultime uscite mi hanno fatto sorgere dei dubbi sugli effetti collaterali dell'abuso di cannabis. Ma non sono un medico e forse le due cose non sono correlate.

Caro Pier, ti posso chiedere - visto che hai notizie di prima mano - se Giovanni fosse sul serio un estremista cristiano già da tempo e si sia solo limitato a fare "outing" dopo vent'anni nella trasmissione di Ferrara, o se ci sia stata in effetti una sorta di "conversione"? lo chiedo solo per curiosità, perché ho letto un'intervista a Giorgio Canali che sosteneva che lui sapeva benissimo che Ferretti la pensava così da almeno vent'anni. Comunque davvero la storia della conversione di Ferretti la prendo ormai sul ridere e a, al di là di tutte le cazzate reazionarie che può sparare, gli auguro di cuore di trovare la serenità e di vivere la sua vita tra i cavalli nel modo che preferisce :)

Lorenzo - 30/5/2015 - 21:05


Sinceramente, prima dell'intervista di Canali dove sostiene di non essere affatto stupito della "conversione" di Ferretti, ho sempre replicato a tutti quelli che si sono sentiti "traditi" da Giovanni ricordando loro che i primi due EP dei CCCP si chiamavano Ortodossia, non solo per la fedeltà al partito sovietico ma anche come un chiaro riferimento alla religione.
L'intro nella canzone Militanz dell'album Live in Punkow è un famoso canto liturgico, e non dimentichiamoci dell'album:
Canzoni PREGHIERE danze del II millennio - Sezione Europa, dove è presente Madre, canzone dedicata alla figura di Maria (presente anche in copertina), che gli fa avere persino una recensione su Famiglia Cristiana.
E se c'è ancora qualcuno tanto cieco, e sordo, da considerarlo ancora un "traditore di un'ideologia", cito sempre le strofe di A tratti dei CSI:

"Non fare di me un idolo o mi brucerò,
se divento un megafono m'incepperò,
cosa fare o non fare non lo so,
quando, dove e perché riguarda solo me,
io so solo che tutto va ma non va..."

Ritengo che Ferretti a differenza di molti, non ha mai avuto un'ideologia ma dei principi ed è rimasto sempre fedele a quest'ultimi, giusti o sbagliati che siano e per questo avrà sempre la mia stima.

Tizio - 30/1/2016 - 02:30


L'idea che Giovanni Lindo Ferretti sia un individuo rispettabile mette di buon umore.

Non certo per quello che è andato dicendo in giro, ma perché per esserlo avrebbe dovuto abbracciare e comunicare certe posizioni e certi punti di vista quando era non soltanto scomodo, ma anche e soprattutto non remunerativo farlo.
Al pari di quanto successo ad altri "atei devoti" da circo equestre, la sua visibilità mediatica e l'intensità del suo fuoco di dichiarazioni spiazzanti si sono affievoliti non poco col mutare del vento.

Io non sto con Oriana - 30/1/2016 - 10:18


Io credo che tra il Ferretti attuale e quello degli anni'80 ci siano moltissimi punti di discontinuità ( da filopalestinese a filoisraeliano, da antiamericano a sostenitore delle guerre di Bush al terrorismo, da cattolico libertario favorevole ad aborto e divorzio a cattolico tradizionalista che considera gli stessi crimini ecc.)..Ma ci sono anche punti di contatto, come il concetto di Patria, di un mondo con dei confini( GLF non è mai stato un comunista internazionalista), di identità.
E poi forse molti non sanno che GLF fino a vent'anni aveva le stesse idee di ora, si "convertì" al Comunismo dopo il trasferimento a Bologna e l'approdo a Lotta Continua. In Varie interviste ha parlato di un "ritorno a casa", come dire che le sue idee reali sono queste e quella comunista è stata solo una parentesi della sua vita che pure non rinnega. Ciauz :)

Rotolo - 17/2/2016 - 16:44


A mio avviso il testo non ha nulla a che vedere con la Russia e il capitalismo.

Grazius - 26/4/2016 - 19:47



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org