Lingua   

Il branco

Marco Chiavistrelli
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Fratello nero
(Marco Chiavistrelli)
Per i morti di Lampedusa
(Marco Chiavistrelli)
Asunna
(Marco Chiavistrelli)

genova pestaggi
Genova - G8

Son venuti nella notte, per punire e violentare,
sono i liquidi assassini di un fascismo da esaltare,
erano in tanti, erano forti.
Sono i maschi fetiscenti, di un sistema di potere,
dove libero è il più forte, e a tutti noi resta il dovere,
erano in tanti, erano forti:
carica riparte il branco.
Hanno facce da esaltati, sono il gruppo, sono il branco,
ridon sempre assatanati alle battute del più stronzo,
erano in tanti, ci voglion morti.
Hanno caschi e manganelli ma potrebbero esser quelli
che ti schiacciano a lavoro con la faccia benpensante,
che parlan sempre e non dicon niente.
Carica, riparte il branco.
Eppure in fondo io volevo solo protestare,
e poi magari la sera andare al mare,
e poi magari la notte un pò cantare..
Resta il sangue nelle piazze, sopra i muri e nelle strade,
brucia la democrazia, e i diritti calpestati,
proprio sfiniti, proprio buttati.
Carica, riparte il branco.
Eppure io volevo solo protestare,
su come il mondo divide le ricchezze,
su come il mondo non si lascia guardare, mai.
Hanno corso ed hanno ucciso, ma alle spalle hanno i potenti,
i signori del vapore, e una classe di prepotenti,
dominano il mondo..
Carica, carica, carica, riparte il branco.
Carica carica carica carica carica carica carica,
riparte il branco, riparte il branco

inviata da adriana - 17/7/2006 - 08:50

Aggiungi...

 Nuova versione o traduzione   Commento   Segnala indirizzo per scaricare la canzone 

Pagina principale CCG
L'archivio Chi siamo Novità Guestbook Links

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org