Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Before 2013-3-12

Remove all filters
Downloadable! Video!

Vitti na crozza

vorrei precisare che vecchiu di ottantanni letteralmente tradotto vuol dire vecchio di ottanta anni. per quanto riguarda invece lu cannuni, potrebbe essere attendibile la teoria del cannone inteso come arma. VITTI NA CROZZA SUPRA LU CANNUNI, letteralmente tradotto significa ho visto un teschio sopa il cannone, sono stato curioso e le ho voluto domandare, lui mi ha risposto con gran dolore, sono morto senza il tocco delle campane. Questa strofa lascia pensare ad un caduto in guerra che per tale ragione non ha avuto un funerale. Ritengo che il senza tocco di campane si riferisca alla mancata messa funeraria.
zummo.angelo@virgilio.it 2013/3/12 - 21:52
Video!

Nación Mapuche

[2011]

Album: Kütral lanzado
Nos acusan de terroristas para privarnos de libertad
(Continues)
Contributed by adriana 2013/3/12 - 18:35
On April 11, 1975, the "Flobert" plant of Sant'Anastasia (province of Naples), where ammunitions for toy guns were produced, exploded causing the death of twelve young workers, with disregard of any elementary safety norm. An unforgettable song, 'A Flobert by Gruppo Operaio E Zézi, was composed about these facts. The relevant page has been rebuilt and duly improved (also with an English translation.
Riccardo Venturi 2013/3/12 - 17:22
Downloadable!

Adele che cade

[2012]
Testo e Musica di Roberta Gulisano
Album: Destini coatti

Strumentisti: C. Pinzone: chitarra classica; G. Villafranca: contrabbasso; Arrangiamento per banda di Antonio Putzu; La Banda: sez. ritmica Francesco Argento; basso tuba Pino Parisi; euphonium Christian Sproviero; corni Salvatore Castro; tromboni: Maurizio Fidotta; sassofoni: Jossy Botte;
clarinetti: Carmelo Colajanni; trombe: Gaetano Privitelli; flauti: Mario Maggiani.
Adele che cade, cade
(Continues)
Contributed by giorgio 2013/3/12 - 17:01
Video!

Les guérilleros

I GUERRIGLIERI
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/3/12 - 16:32

Rodeo

Version française – RODEO – Marco Valdo M.I. – 2013
Chanson italienne – Rodeo - Lucio Dalla – 1976

Paroles de Norisso (pseudonimo di Roberto Roversi)
Musique di Lucio Dalla
Album «Automobili»‎

Texte tiré de Zeroincondotta, quotidien autogéré ‎de Bologne.‎

Il y à vingt ans, avec « Automobiles », s'interrompit la collaboration entre Roberto Roversi et Lucio Dalla. Le disque, de toute façon très beau, fut très différent du projet initial, réducteur par rapport au spectacle qui Dalla avait mis en scène (et duquel, tôt ou tard, sortira une version pirate). Une partie des chansons fut écartée, quelques textes furent abrégés. Dans les notes de couverture, les textes sont signés Norisso ; les musiciens qui collaborèrent avec Lucio Dalla étaient : Carlo Capelli, Marco Nanni, Giovanni Pezzoli, Luciano Ciccaglioni, Ruggero Cini, Rodolfo Bianchi, Tony Esposito, Rosalino Cellamare. Mais à réécouter,... (Continues)
RODEO
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2013/3/12 - 14:59
Downloadable!

Marco Camenisch

2013/3/12 - 14:40
Downloadable! Video!

Devento mata in fabrica

‎[1973]‎
Con Alberto D'Amico, Emanuela Magro, Luisa Ronchini


Il testo della prima strofa e la musica sono stati scritti da alcuni militanti della sezione "Che ‎Guevara" della Giudecca (Venezia). Il brano è stato poi completato dal gruppo musicale del ‎Comitato Femminista di Padova (da Il ‎Deposito)‎
Devento mata in fabrica
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/3/12 - 09:48

Giudèca

‎[1973]‎
Dall’album “Ariva i barbari”‎



‎La Giudecca (Giudèca in dialetto veneziano, anticamente Zudèca e Zuèca) è un'isola (o, meglio, un ‎insieme di isole collegate tra loro) posta a sud del centro storico di Venezia.‎
Bonificata in epoca relativamente tarda, fu una zona ricca di orti e giardini, quindi tradizionale ‎luogo di evasione. La rapida espansione edilizia l'ha ridotta poi a zona degradata e persino ‎malfamata, contraddistinta da stretti e oscuri vicoli e palazzi trascurati.‎
Da alcuni decenni l'isola è stata recuperata e vi sono sorti complessi residenziali d'avanguardia che ‎si integrano con il recupero degli spazi industriali abbandonati. (it.wikipedia)‎

In questa canzone di Alberto D’Amico si fa anche riferimento a Giuseppe Cipriani, imprenditore ‎veneziano fondatore dell’Harry’s Bar, inventore del cocktail “Bellini” e iniziatore di un impero ‎alberghiero e nel settore... (Continues)
Giudèca nostra abandonada,‎
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/3/12 - 08:52
Video!

Never Was

This quiet song delivers a powerful punch. It's an anti-war song that doesn't preach– yet it powerfully illustrates an unnerving fact: war's true cost to humanity is far greater than we can know.

Racconta la storia di uno scienziato che, con l'aiuto e l'appoggio della propria compagna, riesce a scoprire una cura per il cancro. Una scoperta che senz'altro cambierà il mondo e il corso della storia. Ma in realtà i genitori della donna sono morti in guerra ancor prima che lei fosse concepita, quindi lei non è "mai esistita". In seguito (nella seconda strofa) lo scienziato, che non ha alcun rapporto amoroso (dato che la donna non è mai esistita), si dedica completamente al lavoro e riesce lo stesso a scoprire una cura per il cancro. Ma è davvero così? In realtà i suoi antenati sono stati uccisi in guerra o in altri eventi (connessi con la guerra). E così alla fine si scopre che anche lui, lo... (Continues)
She was everything he needed, she made him feel loved
(Continues)
Contributed by Eric Wrobbel 2013/3/11 - 20:12
Video!

La prière [including Il n'y a pas d'amour heureux and Preghiera in gennaio]

Versione sarda di Elena Ledda della “Preghiera in gennaio” di Fabrizio De André, dal disco ‎collettivo “Canti randagi 2 – Omaggio a Fabrizio de André”, 2010.‎
PREGADORIA IN GENNARGIU
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/3/11 - 17:10
Video!

Lettera del compagno Lazlo al colonnello Valerio

2010
edito su rockit.it

Settembre 2010
Da Rockit, Volume 21

Nei testi di Canali la politica ha un ruolo centrale, ma non per questo Canali deve essere considerato un cantante schiettamente ideologico, come invece poteva dirsi - almeno per quanto concerneva l'iconografia - dei CCCP Fedeli alla linea. Al contrario, lontano dalla lotta di palazzo, Canali parla di una politica respirata per le strade, vissuta sulla pelle dei più deboli o di chi, più semplicemente, non condivide derive autoritarie.

Si tratta di una visione politica piena di fierezza partigiana, anarchica, incendiaria, come espresso nella canzone Lettera del compagno Lazlo al colonnello Valerio, in cui viene citato un personaggio realmente esistito nella Resistenza, il Colonnello Valerio alias Walter Audisio, ovvero l'esecutore materiale della fucilazione di Benito Mussolini.
Il testo è incentrato sulla situazione creatasi... (Continues)
Fischiava il vento
(Continues)
Contributed by PABLO 2013/3/11 - 17:08

Credo

‎‎[2009]‎
Versi di Roberta ‎Dapunt, poetessa della Val Badia, dalla raccolta “La Terra più del paradiso”, Einaudi, 2009.‎
Ambientazione sonora dei Fratelli Mancuso e del compositore ‎‎Marco Betta.‎
Nello spettacolo dei Fratelli Mancuso “Il viaggio dell’anima” (2011), con Enzo Mancuso (voce, ‎chitarra classica, violino, baglama, ghironda, sipsy), Lorenzo Mancuso (voce, chitarra classica, ‎armonium, darabouka), Elena Sciamarelli (violoncello), Ketty Teriaca (pianoforte) ed Egle Doria ‎‎(attrice, voce recitante).‎


Sulla scena con i fratelli di Sutera, poeti, compositori e musicisti impegnati a perpetuare la memoria ‎delle antiche ballate siciliane e che da anni si esibiscono con celebri formazioni classiche e ‎jazzistiche e con solisti d’eccezione come Stefano Bollani, Enrico Rava, Mario Venuti e Antonella ‎Ruggiero. Ieri, a Catania, erano con la pianista Ketty Teriaca, direttore artistico... (Continues)
Credo nelle anime sante,
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/3/11 - 15:35
Downloadable! Video!

Come potremmo fermarci ora?

[1972]‎
Album “Il vento ha cantato per ore tra i rami dei versi d'amore”‎



Testo reperito in questa pagina
Come potremmo fermarci ora? Come potremmo fermarci ora?
(Continues)
2013/3/11 - 15:06
Downloadable! Video!

Troppo fredda la notte

[1972]‎
Album “Il vento ha cantato per ore tra i rami dei versi d'amore”‎



Dedicata all'anarchico Pinelli
Troppo fredda la notte
(Continues)
Contributed by Dead End -adriana -giorgio 2013/3/11 - 14:51
Video!

In cinque m'han legato le mani

‎[1972]‎
Album “Il vento ha cantato per ore tra i rami dei versi d'amore”‎
Canzone originariamente non inclusa e proposta su 45 giri. Ripresa nella ristampa dell’album su CD ‎nel 2011.‎

Una canzone che mi ha ricordato molto la trama di One Flew Over the Cuckoo's Nest [Qualcuno Volò Sul Nido Del Cuculo]… La canzone è precedente all’uscita ‎del film di Forman, ma gli anni sono quelli, gli anni in cui qui da noi Basaglia diventava direttore ‎del manicomio di Trieste e fondava “Psichiatria Democratica”…‎
In cinque m'han legato le mani
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/3/11 - 10:36
Video!

Eccolo qui questo domani

‎[1972]‎
Album “Il vento ha cantato per ore tra i rami dei versi d'amore”‎

‎“Italia o morte!” ‎
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/3/11 - 09:58
Downloadable! Video!

È diventato normale

‎[1972]‎
Album “Il vento ha cantato per ore tra i rami dei versi d'amore”‎



‎“A parer mio, questo è un disco veramente stupendo, assolutamente da ascoltare. Anche se di ‎davvero progressivo c'è solo il primo brevissimo pezzo (tra l'altro anch'esso molto bello), l'album è ‎composto da 13 canzoni perfette, senza età, dai testi intelligenti sia che parlino d'amore, sia che ‎affrontino tematiche più impegnate (vedi ad esempio l'ultima canzone, proveniente da un singolo ‎del 1973, che parla, con straordinaria lucidità e sensibilità, della malattia mentale). Tra delicati ed ‎elaborati intrecci di chitarre e voci, l'album snocciola 13 pezzi ricchi di fantasia e tecnica, riuscendo ‎a non annoiare mai l'ascoltatore.”‎

‎“Si sarà capito che F.G.T. rientra tra le preferenze assolute del blogger, e non mi sento di negare ‎questa tesi. Sebbene io conosca quest'album per intero solo da un paio di settimane... (Continues)
Passare i cancelli
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/3/11 - 09:46
Video!

It's a Post-Industrial World

[2012]
Lyrics & Music by Gio Andollo
Album: Heliotropism

released 15 September 2012.Voice acting by Jessica Mendes & members of Occupy Raleigh
"I hope that Mickey Mouse doesn't come to break my knees".
There's a factory in China where toys are made
(Continues)
Contributed by giorgio 2013/3/11 - 09:01
Video!

Enzo Jannacci: Mario

[1979]
Testo di Danilo Franchi
Musica di Pino Donaggio
Nell’album “Foto ricordo” di Enzo Jannacci
Anche nell’album di Pino Donaggio “Certe volte...” (1976)



Beh, meno male davvero che Riccardo un giorno inventò gli Extra delle CCG/AWS, così ora posso approfittarne ancora una volta per proporre questa magnifica, dolorosa canzone scritta per Pino Donaggio da un oscuro paroliere e chitarrista che fu uno dei membri del trio “Franchi Giorgetti Talamo”, autore di un solo disco, “Il vento ha cantato per ore tra i rami dei versi d'amore» del 1972.

Cosa c’entra con la guerra? Nulla, ma forse c’entra con la nostra quotidiana guerra contro le tante povertà del mondo e anche contro le nostre personali povertà... E a volte, come nel caso di Mario, può venire in mente che sia anche meglio perderle queste guerre, una volta per tutte, tanto “chi la sente la povera gente? Son sempre gli stessi ad avere... (Continues)
Mario
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/3/10 - 23:28
Downloadable! Video!

Buone notizie

Version française – BONNES NOUVELLES – Marco Valdo M.I. – 2013
Chanson italienne – Buone notizie – Banco Del Mutuo Soccorso – 1981
Texte : F. Di Giacomo, V. Nocenzi])
Musique : V. Nocenzi, G. Nocenzi
BONNES NOUVELLES
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2013/3/10 - 21:33
Downloadable! Video!

'A mugliera 'e Masaniello

Tommaso Aniello detto Masaniello nel 1647 guidò una rivolta popolare contro il governo vicereale spagnolo, che aveva aumentato le gabelle sugli alimenti. Divenuto eroe popolare, iniziò a frequentare insieme a sua moglie Bernardina la corte spagnola, vestendo abiti da nobile.
Il brano narra le sorti di sua moglie, dopo la morte di Masaniello, ridotta- pare- a "ricevere" i soldati presso casa sua....

da Scapulà dei Sancto Ianne
So' turnate li Spagnuole,
(Continues)
Contributed by DoNQuijote82 2013/3/10 - 17:43
Downloadable! Video!

Tο μακρύ ζεϊμπέκικο για τον Níκο Κοεμτζή

Sinceramente no, Gian Piero, non mi ci ero imbattuto ancora; mi sa che devi aver messo quella canzone durante uno dei miei frequenti "periodi di pausa" dal sito (quando mi accadono, sono pause sul serio; nel senso che quasi non lo apro nemmeno, evidentemente oramai funziono a ricarica...). Però ci vado subito a dare una bella occhiatona. A dire il vero, nei segnalibri ho salvate un bel po' di canzoni di Savvopoulos, da "scrutare" bene; il problema, come è facilmente intuibile, è che per i testi di Savvopoulos non bastano certo scorse superficiali, bisogna leggerseli per bene e cercare di capirli. Ci vuole un po', insomma.
Riccardo Venturi 2013/3/10 - 12:39
Downloadable!

L’albiru

Diciamo che pressappoco va bene. Io metterei, come sai, qualche accento in più. Ma, forse, è solo una mia esigenza.

Buona domenica!
giorgio 2013/3/10 - 12:31
Video!

Letters Home

[2005]
Lyrics & Music by Jordan Reyne
Album: Passenger
Mother
(Continues)
Contributed by giorgio 2013/3/10 - 12:20

The Freeing of Baghdad

[2005]
Lyrics by Jordan Reyne
Album: Passenger

For the drifters and travellers who don't give up searching for meaning in the chaos of the world Passenger is a dark, melodic concept album set to a backdrop of urban industrial rhythms. A lyrical tale of searching for hope through nihilism..

Jordan Reyne
[Spoken:]
(Continues)
Contributed by giorgio 2013/3/10 - 12:15
Downloadable! Video!

So stato a lavorà a Montesicuro

Anonymous
Nuovo Canzoniere Italiano, LP Ci ragiono e canto, Dischi del Sole, 1966
Interpretata anche da La Macina, Terramaris

Raccolto da L. Firrao a Montefiascone (Viterbo) nel 1966.
(Maria Rollero)

ildeposito.org

cirag


So stato a lavorà a Montesicuro
(Continues)
Contributed by DoNQuijote82 2013/3/10 - 08:27
Downloadable! Video!

Era bello il mio ragazzo

Scopro per caso che Agnetha Fältskog, la biondissima degli ABBA, fece una “cover” in svedese di «Era bello il mio ragazzo» della Identici. S’intitola “Dröm Är Dröm Och Saga Saga” (“Un sogno è un sogno, una storia è una storia”) e l’autore del testo - che non c’entra assolutamente nulla con quello bello e straziante di Preti - è Stikkan Erik Leopold Anderson, detto “Stig”, il manager degli Abba negli anni 70 e 80 e spesso indicato come il quinto membro del gruppo svedese...
Curioso che la canzone fu registrata nel novembre del 1971 (fa parte dell’album della Fältskog intitolato “När en vacker tanke blir en sång”), quindi tre mesi prima del festival di Sanremo in cui l’Identici presentò il suo brano...
Non sto a postare il testo, visto che con le CCG mi pare non c’entri proprio nulla...
Se volete, andate a leggervelo (in svedese e inglese) su YouTube
Dead End 2013/3/9 - 23:34
Video!

I-Feel-Like-I'm-Fixin'-To-Die Rag

con 4 lettere e 7 numeri hai detto tutto!!!
grande Joe!
Astrid 2013/3/9 - 21:38




hosted by inventati.org