Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Before 2011-3-23

Remove all filters
Video!

Er verniciaro

Chanson romanesque (Italien) – Er verniciaro – Gianni Nebbiosi – 1974

Juste quelques mots pour dire que ma connaissance du « romanesque » est encore plus limitée que celle de l'italien. Il est donc possible – plus encore qu'à l'ordinaire – que je fasse l'une ou l'autre erreur. Si c'est le cas, on voudra bien me le signaler...
Que celui qui n'a jamais traduit...

Ainsi Parlait Marco Valdo M.I.
LE PEINTRE
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2011/3/23 - 16:11

We Came to Sunny Spain

Anonymous
[1936]
Inno del “British Batallion” in cui erano inquadrati i volontari antifascisti inglesi.
Testo trovato su Mudcat Café
We came to sunny Spain,
(Continues)
Contributed by Bartleby 2011/3/23 - 15:35

The Battlefields of Spain

Anonymous
[1936]

Uno degli inni della “Connolly Column”, brigada irlandese che combattè nella guerra di Spagna.
Su di una melodia tradizionale comune a diverse canzoni popolari irlandesi come “O'Donnell Abu”, "Roddy McCorley" o "Sean South".
Testo trovato su Mudcat Café

La “Connolly Column” era ovviamente intitolata al leader socialista irlandese James Connolly, fucilato dagli inglesi durante l’Easter Rising del 1916.
Oh, workers dear, did you hear our comrades' call to arms?
(Continues)
Contributed by Bartleby 2011/3/23 - 14:57
Downloadable! Video!

Al tocar diana

[Tra il 1937 ed il 1939]
Canzone composta da anonimi prigionieri cubani reclusi nel monastero di San Pedro de Cardeña a Castrillo del Val, provincia di Burgos, utilizzato da Franco come campo di concentramento per combattenti repubblicani catturati.
La musica è quella di “Tomo y obligo” (1931), famoso tango di Carlos Gardel.
Dall’album “Al tocar diana/At the Break of Dawn: Songs from a Franco Prison”, Folkways Records 1982, con l’introduzione di Carl Geiser (1910-2009), altro americano volontario anti-fascista nella guerra di Spagna.
Testo trovato sul libretto dell’album e anche su questa pagina dedicata ai prigionieri repubblicani del fronte nord.



“Tocar diana” significa “suonare la sveglia” in gergo militare.
Canzone dove si racconta delle difficili condizioni di prigionia nel campo di concentramento franchista di San Pedro de Cardeña, un vecchio monastero abbandonato negli anni... (Continues)
Al tocar diana, por la mañana, lo dice la gente todos a formar.
(Continues)
Contributed by Bartleby 2011/3/23 - 14:20
Video!

A usted, señor, me dirijo

MI RIVOLGO A LEI, SIGNORE
(Continues)
Contributed by Diego Romei Reyes 2011/3/23 - 11:50
Video!

Época

TEMPO
(Continues)
Contributed by Diego Romei Reyes 2011/3/23 - 11:27
Downloadable!

$hile Es Una Mierda

€hile, merda!
(Continues)
Contributed by Diego Romei Reyes 2011/3/23 - 11:11
Downloadable! Video!

Ballata degli impiccati

la foto dei patigiani impiccati dai nazisti si riferisce ai 29 martiri di Figline di PRATO (non Figline Valdarno!) fatto avvenuto il 06-09-1944.
ALESSANDRO GODI PRATO 2011/3/23 - 10:48
Video!

Five To One

Bernardo Valli su la Repubblica di oggi, 23 marzo 2011, racconta – invero scopiazzando un po’ da questo articolo di Nicolas Pelham su The New York Review of Books – che “Five To One” di Jim Morrison, riscritta da un tal dottor Adil Mashaiti – medico libico 37enne, laureatosi a Londra e poi finito nelle prigioni del regime di Ghedddafi, di cui è acerrimo oppositore – sarebbe uno degli inni della rivoluzione libica… Non ho il testo completo di questa cover dei Doors in salsa libica ma una delle strofe dovrebbe essere:

“We’ll stay here until our pain disappears.
We’ll come alive and sweetly sing.
Despite all the vengeance,
we’ll reach the summit and scream to the heavens.
We’ll stand together with balm and a pen.”

Che Bernardo Valli traduce così:

"Staremo qui fino a quando il nostro dolore sarà sparito.
Resteremo vivi cantando con amore.
Nonostante tutte le vendette,
arriveremo sulla vetta e ci rivolgeremo al paradiso.
Staremo insieme con un balsamo e una penna".
Bartleby 2011/3/23 - 10:31
Video!

Lontana è Milano

dal secondo album di Venditti (il primo da solista) "L'Orso Bruno"
Lontana è Milano dalla mia terra
(Continues)
Contributed by Luca 'The River' 2011/3/22 - 22:17
Video!

Ballata per un eroe

Tanti anni fa la canzone "Senza frontiere" è stata il filo conduttore di un campeggio al quale ho partecipato e da tempo la cerco per insegnarla ai miei bambini. Non riesco a trovarla da nessuna parte. Ho pensato anche di scrivere a Gipo Farassino per chiedergli come fare. Chi ha la sua e-mail?
Emanuela 2011/3/22 - 18:37
Video!

Ciamel amuur

Chanson italienne en laghée - Ciàmel amuur - Davide Van De Sfroos – 2011
d'après la version italienne de Bielle

C'est vrai qu'elle est belle cette chanson d'amour et cette femme seule dans sa grange... qui monologue pour un fantôme lointain, lointain... on dirait une parente de Clara, qui ne pouvait, ni ne savait dire autre chose que Hou ! Hou ! Clara dont les hommes du village profitaient aussi à cause de son insigne faiblesse et de son manque absolu d'amour...
DIS-LE AMOUR !
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2011/3/21 - 23:10
Video!

Sognando

solo chi ha vissuto vicino a chi è stato colpito da questa disgrazia capisce fino in fondo quanto siano vere le parole di questa canzone. mi piacerebbe sapere se Don Backy ha scritto questa canzone avendo provato sulla sua pelle certe sensazioni o se è stata solo la sua sensibilità da grande artista a fare questa meravigliosa canzone.
luciano 2011/3/21 - 22:56
Video!

Ciamel amuur

CHIAMALO AMORE
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2011/3/21 - 19:29
Video!

Banditi nella sala

[2011]
Album : Profondo rosso



Don Andrea Gallo (Campo Ligure, 18 luglio 1928 – Genova, 22 maggio 2013)


Andrea Gallo nasce a Genova il 18 Luglio 1928. Fin da piccolo fu attratto dalla spiritualità dei salesiani di Giovanni Bosco tanto che nel 1948 entrò nel loro noviziato di Varazze, proseguendo poi a Roma gli studi liceali e filosofici. Fin dall’adolescenza, fece sua la dedizione di don Bosco di vivere a tempo pieno con gli ultimi, i poveri , gli emarginati.

Nel 1953 chiede di partire per le missioni e viene mandato in Brasile a San Paulo dove compie studi teologici. Il clima per lui insopportabile della dittatura che vigeva in Brasile, lo costringe a ritornare l’anno dopo in Italia, ad Ivrea, dove prosegue gli studi e viene ordinato sacerdote il 1 luglio 1959. Un anno dopo viene nominato cappellano alla nave scuola della Garaventa, noto riformatorio per minori in cui introdusse una... (Continues)
Nel buio nero accendo un cero, un pensiero al guerrigliero
(Continues)
Contributed by adriana 2011/3/21 - 18:12
Song Itineraries: Gaetano Bresci

Les Trois Frères de Barmbek

Les Trois Frères de Barmbek

Complainte pour les enfants frivoles

Canzone française – Les Trois Frères de Barmbek – 1928 – Marco Valdo M.I. – 2011
Histoires d'Allemagne 27

Au travers du kaléidoscope de Günter Grass. : « Mon Siècle » (Mein Jahrhundert, publié à Göttingen en 1999 – l'édition française au Seuil à Paris en 1999 également) et de ses traducteurs français : Claude Porcell et Bernard Lortholary.Cette fois, c'est une complainte... La complainte, comme tu le sais, Lucien l'âne mon ami, est une forme de lamentation et dans ce cas, c'en est bien une... C'est la plainte triste d'une mère qui raconte à ses petits-enfants, l'histoire de sa jeunesse au temps où ses propres fils étaient encore en vie jusqu'au temps de leurs morts. Elle commence, cette histoire tragique, par la mort de leur père... Un accident de travail... une palette d'oranges qui tombe sur le dos de ce que chez nous... (Continues)
Écoutez, ô enfants, la complainte de mes plus beaux jours
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2011/3/21 - 17:29
Video!

Amazin' Man

[1975]
Album “The Collected Broadcasts of Idi Amin”
Scritta da Alan Coren, scrittore umorista e satirico, autore di diversi popolari programmi della BBC.
Testo trovato su Mudcat Café
Il pezzo fa parte anche del repertorio di Dr. Demento.

Visto che siamo in un periodo in cui tante dittature africane apparentemente inossidabili sembrano invece essere in rapido dissolvimento, vorrei qui proporvi una divertente canzone satirica, con annesse scenette in stile Monty Python, dedicata a colui che forse può essere considerato “the most amazin’ african dictator of the 20th century”…
Ve lo ricordate Idi Amin Dada?

Beh, ieri sera mi sono visto il grande Denzel Washington che lo interpreta magistralmente in “L’ultimo re di Scozia”, film del 2006 diretto da Kevin Macdonald, e stamattina, dopo qualche ricerca, mi sono imbattuto in questa stupenda canzone sul grosso dittatore psicopatico dell’Uganda... (Continues)
[Suoni di prova d’orchestra]
(Continues)
Contributed by Bartleby 2011/3/21 - 10:12
Video!

Sono nata il ventuno a Primavera

Auguri, piccola ape furibonda!
adriana 2011/3/21 - 08:57
Downloadable! Video!

Bella Ciao

Anonymous
- A CUBA lo spettacolo "BELLA CIAO : 150 anni di canti sociali in 150 anni di storia italiana", del gruppo bolognese "LAMENSEMBLE" diretto da TORE PANU, sarà all'Avana nel novembre 2011. (Il gruppo suddetto è composto da SEI PERSONE : cioè tre compagne e tre compagni). CHI VUOLE CONTATTARE IL GRUPPO MUSICALE SUDDETTO PER FARE SPETTACOLI ESTIVI (PRO-CIRCOLI-PRO-CUBA) deve mettersi in contatto con TORE PANU: torepanu@tiscali.it
gianfranco ginestri --- ex del "canzoniere delle lame" di bologna --- 2011/3/20 - 23:50
Video!

Canzone della marcia della pace

- Al posto delle parole BERLINO e LA NATO mettete OBAMA .
gianfranco ginestri --- ex del "canzoniere delle lame" di bologna --- 2011/3/20 - 22:39
Downloadable!

Children of the Nuclear Age

[2005]
Lyrics & Music by James Jackson Holmes
Album: James 1

Most of the world's energy comes from Oil. Nuclear power promised so much, but has failed to deliver a viable alternative. This song is set after the final Oil Crisis. Once the world's oil production declines, that's it. We'll either have got our act together and found a sustainable alternative, or we'll be back in the Stone Age..
The Children of the Nuclear Age
(Continues)
Contributed by giorgio 2011/3/20 - 21:42
Song Itineraries: No Nukes
Downloadable!

Welcome! (Cold Fusion)

[2008]
Lyrics & Music by Tim Fatchen
Album: Cassandra!

Narrator welcomes the audience to the show and sets the scene for the search for Cold Fusion and its later consequences..:
Welcome
(Continues)
Contributed by giorgio 2011/3/20 - 21:36
Song Itineraries: No Nukes
Video!

People Have The Power

la traduzione ha un errore!!
"and the armies ceased advancing
because the people had their ear"
vuol dire
gli eserciti (armies - braccia è arms) smisero di avanzare
perchè la gente fu ascoltata (non perchè la gente ha le orecchie!!)
(Anna)

Giustissimo! Grazie. [CCG/AWS Staff]
2011/3/20 - 19:58
A false "revolution", then the usual "Exportation of Democracy" on rockets top. The dear & old colonialism, oil, the "Nobel prize winner" Bushobama, the European serfs like Sarkozy, the ring kisser Berlusconi: here's a brand new war, this time at house door. And we also say NO, just like Gino Strada.
Riccardo Venturi 2011/3/20 - 11:34
Downloadable! Video!

Perché Fausto e Iaio

30 anni fa due miei amici un cane qualche pallottola ...una storia che io non dimentichero'...A FAUSTO E JAIO

adriana 2011/3/20 - 11:11
Video!

Dove non basta il mare

Grazie a Gian Piero Testa per la prontissima trascrizione della strofa greca!
Lorenzo 2011/3/19 - 16:00
Video!

Ultimamente

[2010]
Album : Ultimamente

"Abbiamo iniziato a scrivere Ultimamente quando leggevamo il blog della mamma di Federico Aldrovandi, una signora con una tale forza che ci ha riempito di energia. Pochi mesi dopo è stato ucciso Stefano Cucchi e una canzone del genere per noi era un dovere"
Stralcio dell'intervista uscita su Alias di sabato 11 Settembre 2010.
Ultimamente isciu ca ete la paccia ca a quai cumanda
(Continues)
Contributed by adriana 2011/3/19 - 15:04
Video!

Lampedusa

[2010]
Album : Ultimamente
Row row to Lampedusa we go
(Continues)
Contributed by adriana 2011/3/19 - 14:49
Video!

Garibaldi Blues

[1965]
Testo di Bruno Lauzi
Musica di Eddie Cooley e John Davenport
Album: Lauzi al cabaret

Fever fu una canzone di Eddie Cooley e John Davenport del 1956 incisa per la prima volta da Little Willie John, diventò poi un grande successo grazie alla sensuale cover di Peggy Lee del 1958.
Moltissimi gli artisti che hanno realizzato una cover di questa canzone: citiamo solo Amanda Lear, Beyoncè Knowles, Michael Bublè, Ray Charles con Natalie Cole, The Cramps (in una versione psychobilly), Bob Dylan, Ella Fitzgerald, Tom Jones, Elvis Presley (nell'album Elvis Is Back!), The Pussycat Dolls, The Doors e, in Italia, Bruno Lauzi e Mina.

La cover di Lauzi venne incisa con un testo umoristico in italiano, scritto dallo stesso cantautore genovese nel 1965 ed intitolata dapprima solo Garibaldi (inserita nell'album Lauzi al cabaret, pubblicato a dicembre dello stesso anno dalla Compagnia Generale... (Continues)
"Cerèa… súmachi.. cu fu?.. cca sugnu.. Garibaldi blues.."
(Continues)
Contributed by giorgio 2011/3/19 - 13:10




hosted by inventati.org