Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Before 2008-10-24

Remove all filters
Video!

Sick Of It All: Injustice System

Album: Blood, Sweat And No Tears [1989]
Freedom - A right I thought we had
(Continues)
Contributed by giorgio 2008/10/24 - 23:26
Video!

Ave Maria

il sitoè fatto bene ho trovato notizie interessanti e utili per scuola.
teresa 2008/10/24 - 22:52
Video!

Darbe

Album: Büyük Düşler [2006]
Evreni gördüm
(Continues)
Contributed by giorgio 2008/10/24 - 21:29
Video!

Los campesinos (o Adelante campesinos)

[1936]
Versi di Antonio Aparicio Herrero (1916-2000), poeta, drammaturgo e critico teatrale spagnolo, combattente repubblicano
Musica di Enrique Casal Chapí (1909-1977), compositore e direttore d’orchestra

Canzone della guerra di Spagna presente nell’antologia intitolata “Europa u boji 1939 – 1944”, realizzata segretamente nel campo di Ravensbrück da due prigioniere di nazionalità ceca, Vlasta Kladivová e Vera Hozáková. Su queste due donne coraggiose, sopravvissute all’Olocausto e in seguito docenti universitarie e perseguitate dai comunisti in Cecoslovacchia ed Unione Sovietica, si legga il commento alla canzone Рафенсбрюклид.

Come mai “Los campesinos” veniva cantata a Ravensbrück? Certamente perché nel campo c’erano prigioniere di nazionalità spagnola. E poi dopo il suo arresto avvenuto in Francia vi fu rinchiusa anche Eva Busch, la moglie di Ernst Busch, il quale in Spagna aveva combattuto... (Continues)
Los campos heridos de tanta metralla,
(Continues)
Contributed by Marcia 2008/10/24 - 17:27
Video!

Che il Mediterraneo sia

Bravo Bennato !! bellisimo brano..! che mi fa sentire l'italia dei miei nonnni.anche qui in Mar del Plata dove ci sono tantissime italiani chi lavoranno nel mare..
pascual 2008/10/24 - 15:32
Video!

L'ottimista

Chanson italienne – L'ottimista – Radici nel cemento
L'OPTIMISTE
(Continues)
Contributed by Marco valdo M.I. 2008/10/24 - 11:32
Video!

Zombies

Chanson italienne – Zombies – Piero Pelù – 2008
Version française – Zombies – Marco Valdo M.I. – 2008

Cette chanson raconte en filigrane l'histoire de l'Italie, l'histoire de l'Europe et quelque sorte, l'histoire des hommes. D'abord, les guerres, puis une paix fictive, puis, les antidépresseurs. Le bang (le « big bang » créateur), le boum (atomique) et le crack (économico-financier ?)... et au bout du chemin, nous voilà « zombifiés » par ce système.... Ai-je bien compris ? Ai-je bien compris la destruction avec son sourire de folle ? Elle est là, tous les jours là, avec en point de mire le désastre écologique pour demain. Et nous, en zombies, capables peut-être de dénoncer la folie, mais sera-t-on capables de l'arrêter, de l'annihiler ?
Cette chanson pose ce dilemme : faire comme si « tutto è a posto », « tout va bien », se voiler la face, vivre en zombies... ou alors, ou alors, quoi ?... (Continues)
ZOMBIES
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2008/10/23 - 23:46
Downloadable! Video!

Le Déserteur

Per chi non odia - come il sottoscritto - Rapidshare, qui c'è una bella pagina in inglese su Mouloudji, dove si può scaricare l'intero doppio album "Auto-Portrait", con Le Déserteur, La Java Des Bombes Atomiques, Allons Z'enfants & many others...

Mouloudji - Auto-Portrait (cd 1)
Mouloudji - Auto-Portrait (cd 2)
Alessandro 2008/10/23 - 21:54
Downloadable! Video!

¿Qué dirá el Santo Padre?

A proposito delle polemiche tra Vaticano e Israele circa l'annunciata - e ora, pare, rinviata - beatificazione di papa Pio XII, voglio solo riportare la poesia che gli dedicò Pier Paolo Pasolini, pubblicata nella raccolta "La religione del mio tempo" (Garzanti, 1961).

Vi invito a soffermarvi sulle ultime quattro righe...

"A un Papa", di Pier Paolo Pasolini.

Pochi giorni prima che tu morissi, la morte
Aveva messo gli occhi su un tuo coetaneo:
a vent’anni, tu eri studente, lui manovale,
tu nobile, ricco, lui un ragazzaccio plebeo:
ma gli stessi giorni hanno dorato su voi
la vecchia Roma che stava tornando così nuova.
Ho veduto le sue spoglie, povero Zucchetto.
Girava di notte ubriaco intorno ai Mercati,
e un tram che veniva da San Paolo, l’ ha travolto
e trascinato un pezzo pei binari tra i platani:
per qualche ora restò lì, sotto le ruote:
un po’ di gente si radunò intorno a... (Continues)
Alessandro 2008/10/23 - 12:52
We too like the students, especially in these days. So, we want to dedicate them this song to back their struggle. And we're adding this other song, too!
Riccardo Venturi 2008/10/23 - 12:17
Video!

Fight The Power

(1989)

"Fight the Power is a 1989 song by the hip-hop group Public Enemy. First released on the Do the Right Thing soundtrack, an extended yet edited version was released in 1990 on Public Enemy's album Fear of a Black Planet. The song has largely served as the political statement of purpose for the group, and is the group's biggest single, voted #1 in VH1's 100 Greatest Songs of Hip Hop.

The opening quotation, 'Yet our best trained, best educated, best equipped, best prepared troops refuse to fight! Matter of fact, it's safe to say that they would rather switch than fight!' is a quote from Chicago attorney and civil rights activist, Thomas "TNT" Todd. Another version is featured in the Chuck D Presents: Louder than a Bomb compilation, featuring a saxophone solo by Branford Marsalis.

en.wikipedia
Il brano inizia con un frase che credo sia da attribuirsi non a Martin Luther King ma all’avvocato... (Continues)
[Spoken] "Yet our best trained, best educated, best equipped, best prepared troops refuse to fight! Matter of fact, it's safe to say that they would rather switch than fight!"
(Continues)
Contributed by Alessandro 2008/10/23 - 10:07
Video!

Fight The Power Pts. 1 & 2

[1975]
Scritta da Ernie Isley insieme agli altri fratelli.
Primo singolo dall'album “The Heat Is On”

"Fight the Power Pts. 1 & 2 is a 1975 protest funk song by The Isley Brothers, released on their T-Neck imprint. The anti-establishment song was originally thought of by Ernie Isley while the group was recording for another socially-conscious song, Harvest for the World. [...]
The Isleys inspired a rap version of its "fight the powers that be" battle cry by Public Enemy in their even more militant version fourteen years later."

en.wikipedia
Il brano uscì come singolo, ma si trova anche incluso nell'album del 1975 dal titolo "The Heat Is On"-
(Alessandro)
Time is truly wastin'
(Continues)
Contributed by Alessandro 2008/10/23 - 09:08
Downloadable! Video!

Bella Ciao

Anonymous
18c. Bela tchau (Versione portoghese brasiliana da Saber Cultural)
18c. Bela tchau (Brazilian Portuguese version from Saber Cultural)


Una pagina dedicata a "Bella Ciao" da un interessante sito brasiliano (Pesquisa e Formatação: Ida Aranha) con una traduzione originale in portoghese brasiliano e...una citazione del nostro sito.

A webpage on "Bella Ciao" from an interesting Brazilian sit (Pesquisa e Formatação: Ida Aranha) including an original translation into Brazilian Portuguese and...a mention of our website. [CCG/AWS Staff]
Esta manha me levantei,
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2008/10/23 - 01:25
Downloadable! Video!

Bella Ciao

Anonymous
32. 'Oμορφη γεια σου (Versione greca)
32. 'Oμορφη γεια σου (Greek version)


Una versione greca “artigianale” proveniente da un sito-forum ungherese, Dalszövegek naplója (“Spiegazione di canzoni”). La traduzione non è però del canto partigiano, bensì della Bella ciao delle Mondine.

A Greek “hand-made” version reproduced from an Hungarian site-forum, Dalszövegek naplója (“Songs explaining”). However, this is no translation of the partisan song, but of the so-called Riceweeders' Bella Ciao.
Το πρωί μόλις ξυπνάμε
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2008/10/23 - 01:06
Downloadable! Video!

Bella Ciao

Anonymous
8b. Ma belle adieu (Versione francese cantata da Laurence Biasizzo e i Pavos Rojos)
8b. Ma belle adieu (French version performed by Laurence Biasizzo and Pavos Rojos)



Curiosamente, sia Laurence Biasizzo che i Pavos Rojos sono friulani di Cormons. Ignoriamo il perché della loro scelta di eseguire "Bella ciao" in francese, ma forse sotto sotto la capiamo. La canzone è scaricabile da un link a en.wikipedia o dal Sito Ufficiale.

Curiously enough, both Laurence Biasizzo and Pavos Rojos come from the small town of Cormons, Frioul (Italy). We still ignore why they have decided to perform "Bella ciao" in French, but maybe we know why. The song is available for free download at en.wikipedia or at Official Site. [CCG/AWS Staff]
Au bon matin, je me suis levé,
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2008/10/23 - 00:50
Video!

God Save The Queen

Sex pistols, vivo solo per voi
AnarchoPunk 2008/10/22 - 21:31
Video!

Accident Waiting To Happen

[1992]
Lyrics and music by Billy Bragg
Testo e musica di Billy Bragg
Album: Accident Waiting To Happen (Red Star Version)


Tanto legate profondamente sono le canzoni di Billy Bragg all'epoca in cui sono state scritte, che necessitano senz'altro di qualche riga di spiegazione. In questa canzone (che, in definitiva, è -neanche troppo sotto le righe- un violento attacco alla Gran Bretagna thatcheriana, al partito Conservatore e alla “Iron Lady” in persona), il protagonista sembra essere il padre di un'amica (o di una fidanzata) di Bragg, un tipico conservatore degli anni '80 seguace del liberismo sfrenato thatcheriano e dell'erosione delle libertà civili che fecero della Gran Bretagna, ad avviso di molti, una nazione sull'orlo del fascismo. Non a caso, nelle canzoni di Bragg, il termine “fascismo” è tra i più presenti; e non solo perché la sua chitarra è diretta discendente di quella “ammazzafascisti”... (Continues)
I've always been impressed with a girl
(Continues)
Contributed by giorgio 2008/10/22 - 21:14
Downloadable! Video!

Банька по-белому

Versione inglese di Viacheslav Chetin


Thanks to Viacheslav Chetin for his invaluable contribution.
Viacheslav Chetin's ru.youtube channel
BATH HUT, THE "WHITE" WAY
(Continues)
Contributed by Viacheslav Chetin 2008/10/22 - 15:41
Video!

River Runs Red

[1990]
Album: "Blue Sky Mining"
So you cut all the tall trees down, you poisoned the sky and the sea
(Continues)
Contributed by Alessandro 2008/10/22 - 10:11
Video!

Hercules

[1985]
EP "Species Deceases"

"Basically about the fear of the consequences of The Cold War and the nuclear testing in the South Pacific. The Hercules is a transport plane commonly used by the USAF and the RAAF."

"This song actually refers to the sinking of the Rainbow Warrior outside of Aukland harbour by french secret service/submarine (depends who you listen to). The rainbow warrior was protesting nuclear testing in french polynesia and a hercules was a RAAF plane sent to look for survivors but warned of by the french navy."

Commenti da Songmeanings
My life is a valuable thing
(Continues)
Contributed by Alessandro 2008/10/22 - 09:50
Downloadable! Video!

Forgotten Years

[1990]
Album: "Blue Sky Mining"
Few of the sings of the father
(Continues)
Contributed by Alessandro 2008/10/22 - 09:45
Video!

Draft Resister

22 ottobre 2008
RESISTENTE ALLA LEVA
(Continues)
2008/10/22 - 03:10
Downloadable! Video!

Lili Marleen [Lied eines jungen Wachtpostens]

ISLANDESE / ICELANDIC

L'Islanda sarebbe forse l'ultimo paese al mondo dove ci si aspetterebbe di trovare una versione di "Lili Marleen", poiché nella sua storia non ha fatto mai una guerra che fosse una (per il semplicissimo e nobilissimo motivo che non ha mai avuto un esercito). Eppure una "Lili Marleen" è riuscita ad arrivare anche lassù, anche se decisamente...snaturata. Da un canzoniere popolare abbiamo reperito questa breve versione (si tratta solo della prima strofa) dove "Lily Marlene" diventa, con un adattamento molto "islandese", la ragazza di un pastore il quale "torna a casa prima che la primavera splenda nella valle". A casa, "dietro le montagne azzurre", lo "aspetta il suo amore". Una volta a casa, la "abbraccerà e la bacerà" terminando con un "sto arrivando e tu mi ami". Viene fornita una traduzione inglese letterale. [CCG/AWS Staff]

Iceland is perhaps the last country in... (Continues)
LILY MARLENE
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2008/10/22 - 02:26
Downloadable! Video!

L'Internationale

BRETONE / BRETON [3]

Un'ulteriore versione bretone, opera di Marcel Hamon. Anch'essa si allontana nella grafia da quella odierna standardizzata. Il testo è anch'esso riprodotto dal Forum di National Anthems.

Alternative Breton version by Marcel Hamon. The spelling used here also differs from the modern standard orthography of the Breton language. Lyrics are reproduced from the National Anthems Forum. [CCG/AWS Staff]
Marcel Hamon (1908-1994) è stato un militante comunista bretone, originario di Plufur. Nel 1931 divenne insegnante di filosofia. Originariamente sindacalista, nel 1920 si iscrisse al Partito Comunista Francese, di cui divenne militante e candidato alle elezioni legislative del 1934.
Durante la II Guerra mondiale fu responsabile della Organisation Spéciale del PCF nel dipartimento del Maine-et-Loire (1941-42) e divenne responsabile nazionale del Service B, il controspionaggio... (Continues)
AN INTERNATIONALE
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2008/10/21 - 18:31
Video!

Santiago

Meravigliosa canzone dei "veri" Litfiba (che ora sono caduti nel ridicolo grazie a canzonette buone solo per RDS)! E comunque un "applauso" al Vaticano che è stato sempre alleato dei più grandi carnefici e dittatori della storia, a partire dalle Crociate medievali. SI vede che l'unica cosa che conta per il Vaticano è la morale cattolica e la fede dei suddetti dittatori carnefici, poi se questi ultimi dovessero per pura ipotesi uccidere migliaia di persone non importa. CLORO AL CLERO!
Jack 2008/10/21 - 17:52
Video!

Kalakuta show

All'inizio degli anni '70, dopo lunghi periodi di permanenza a Londra e negli USA, Fela Kuti fece ritorno in Nigeria. Qui organizzò una sorta di libera comune, battezzata Kalakuta Republic, che si opponeva allo strapotere delle mafie locali e del governo. Le continue risse fra il servizio d'ordine della comune, da una parte, e delinquenti e poliziotti, dall'altra, furono il pretesto per una prima irruzione della polizia che, nell'aprile del 1974, fece a pezzi la base di Fela e lo arrestò, detenendolo senza processo nella prigione di Alagbon Close. La prigionia fu poi raccontata da Fela nelle canzoni "Alagbon Close" ed "Expensive Shit". Ma Fela non era uno che si desse per vinto. Ricostruì la Repubblica di Kalakuta, la dichiarò provocatorimente indipendente dallo Stato nigeriano e si scagliò frontalmente contro polizia ed esercito, prima con la canzone "Kalakuta Show", in cui raccontava la... (Continues)
Make we talk something
(Continues)
Contributed by Alessandro 2008/10/21 - 15:01
Downloadable! Video!

L'Internationale

BRETONE / BRETON [2]


La seguente è probabilmente la prima versione dell'Internazionale in lingua bretone. Risale al 1902 ed è opera di Charles Roland, o Rolland. Si tratta di una versione letterale del testo originale francese, a parte l'ultima strofa. La grafia è ancora quella non standardizzata dell'epoca, che differisce leggermente da quella utilizzata oggi. Il testo è ripreso dal Forum di National Anthems, postato dall'amministratore Dieter.

The following is probably the first version of the Internationale in the Breton language. It traces back to 1902; the translator was Charles Roland, or Rolland, who stated it was a literal translation of the French original lyrics except the last verse. The Breton spelling is that used at that time and differs somewhat from the literary spelling used today. Lyrics are reproduced from the National Anthems Forum, posted by admin Dieter. [CCG/AWS... (Continues)
AN INTERNATIONÂL EM BRËZONEC
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2008/10/21 - 12:39
Richard Harris (1930-2002) is known for being one major Irish actor; he is less known as a folksinger and song author, but he was an outstanding one. His masterpiece against the Ulster civil war (the "Troubles"), There Are Too Many Saviours On My Cross, is presented here and provided with an Italian translation (maybe the first in any language).
Riccardo Venturi 2008/10/21 - 02:27
Video!

Bushwhacked

Written and performed by Tom Chelston
Album: Brick [2005]
I served my time far away from the front lines
(Continues)
Contributed by giorgio 2008/10/21 - 00:37
Song Itineraries: George Walker Bush II
Video!

Il vento

Chanson italienne – Il Vento – Litfiba – 1989

“Je suis le vent, je suis libre comme le vent”. Ce vent qui lissait les drapeaux rouges, suggérait alors la liberté à celui qui savait peut-être qu'il ne l'aurait jamais pour de vrai; au moins là, sur cette place. Et alors rappeler ! Ne pas oublier ! “Tiens ma main Tien an men”; mais qui ? Qui doit ramener à la mémoire ces tirs des premiers jours de juin ?
...
Qui ne doit pas perdre le temps dans l'oubli ? C'est peut-être ce gars des chers d'assaut qui retournera l'un ou l'autre jour après sur cette place désormais désolée et s'y reverra en lui-même ? ... Car le char d'assaut ne s'est pas arrêté et il n'a rien épargné....”

Il y a là un vent grand comme le souffle de la poésie.
Je ne sais pas pourquoi cette chanson me fait penser au vol d'Icare que fit Lauro De Bosis le 3 octobre 1931 vers le néant de la liberté après avoir versé 400.000 tracts sur la Rome prisonnière des fascistes. (Marco Valdo M.I.)
LE VENT
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2008/10/20 - 21:01
Video!

Vetri appannati d'America

[17 ottobre 2008]
Album: "Da solo"
Testo e musica di Vinicio Capossela
Lyrics and music by Vinicio Capossela
Si vedano le Note al testo

(trascritto all'ascolto)


"E infine l’America, che sventola la sua resa nel silenzio, il grande silenzio senza corpo d’America. La nazione nuova che si era posta a guida del mondo è un grande magazzino, un grande mall che trasforma tutto, le vite dei suoi cittadini per primi, in mercificazione, in grande distribuzione. Nel ribollire apparente dell’informazione è il suo silenzio senza rimedio. Sventolano sempre bandiere in America, spesso nel silenzio, in ogni angolo ce n’è una. Bandiere che sembrano troppo chiassose mentre sventolano sui funerali dei corpi tornati dall’Iraq, sui campi verdi perfettamente rasati dei cimiteri. Sventolano nel silenzio, rotto dalla fanfara della banda che suona sempre con la grazia sgangherata dell’Esercito della Salvezza."

(Vinicio... (Continues)
Vetri appannati d'America
(Continues)
Contributed by daniela -k.d.- 2008/10/20 - 19:06
Downloadable! Video!

Il mio nome è mai più

è talmente bella che la nostra prof ce l'ha fatta sentire a scuola per il tema della pace
laura '95 2008/10/20 - 18:20
Video!

What About Me?

Album: Into The Light [1986]
I am left in the night, trembling with fear,
(Continues)
Contributed by giorgio 2008/10/20 - 09:00




hosted by inventati.org