Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Before 2008-10-2

Remove all filters
Downloadable! Video!

Cops of the World

Album: Iraq: Songs of Life and Death (2003)

Sung to the tune of "Cops of the World" by Phil Ochs.
Come and join in our war, kids
(Continues)
Contributed by giorgio 2008/10/2 - 19:47
Downloadable! Video!

The Times They Are Not A-changin'

Album: Other Songs (2004)

Sung to the tune of " The Times They Are A-changin'" by Bob Dylan
Come gather round people and fall to your knees
(Continues)
Contributed by giorgio 2008/10/2 - 19:30
Downloadable! Video!

No More Songs

STANDING IN YOUR MEMORY (FOR PHIL OCHS)
by/di Jen Cass

Dove metterla questa canzone ripresa (assieme alla traduzione) dal "Blackblog" di Franco Senia? Questo pellegrinaggio accidentale per Phil Ochs? "Sei diventato un'altra tragedia, un incidente di guerra. Per cosa stiamo combattendo, se tu non marcerai più?" Proprio per questi versi abbiamo deciso di metterla qui, assieme a No More Songs. Crediamo sia il suo posto. [RV]


STANDING IN YOUR MEMORY (for Phil Ochs)
by Jen Cass

I made an accidental pilgrimage
To city streets you left behind
Found myself standing in your memory
Almost forty years before this time

When you walked proudly
Through the city that you loved,
Those buildings high above, they
Used to guide you on your way
And maybe I'm a stranger in a legendary town
But I walk hallowed ground,
And I still feel you here today.

I took the subway down to Bleecker Street
Stood... (Continues)
CCG/AWS Staff 2008/10/2 - 18:09
Video!

Supper's Ready

Complimenti al traduttore.
Supper's ready è un po' la summa del rock progressivo che suonavano i genesis in quegli anni.
carl 2008/10/2 - 16:37
Video!

Hydrogen Bomb

[1959]

Ma le canzoni demenziali sono "contro"?
E una canzone demenziale risalente agli anni della "guerra fredda" può essere contro la guerra?

A voi, o Admins, l'ardua sentenza. [Alessandro]

A mio parere certe canzoni "demenziali" sono più contro la guerra di altre "serie"; quindi ce la metto più che volentieri. [RV]
Refrain: Bomb, bomb, hydrogen bomb
(Continues)
Contributed by Alessandro 2008/10/2 - 14:23
Downloadable! Video!

Jesus was a Terrorist

[1991]
Jello Biafra with NoMeansNo
Album: "The Sky is Falling and I Want My Mommy"
Jesus was a terrorist
(Continues)
Contributed by Alessandro 2008/10/2 - 13:12
Song Itineraries: Antiwar Anticlerical
Video!

Falling Space Junk

[1991]
Jello Biafra with NoMeansNo
Album: "The Sky is Falling and I Want My Mommy"
Nuclear satellites
(Continues)
Contributed by Alessandro 2008/10/2 - 13:10
Downloadable!

Counting The Dead

CONTANDO I MORTI
(Continues)
Contributed by Kiocciolina 2008/10/2 - 10:29
Downloadable!

Call To Arms

CHIAMATA ALLE ARMI
(Continues)
Contributed by Kiocciolina 2008/10/2 - 10:22
Downloadable! Video!

Le basi americane (Rossa provvidenza)

Dodicimila in Piazza. La risposta al Consiglio di Stato

Una manifestazione senza precedenti con dodicimila persone che, poche ore dopo la sentenza del Consiglio di Stato, riempono il centro cittadino con migliaia di fiaccole. Vicenza il 5 ottobre decide: il referendum si farà comunque.


Piazza dei Signori che risplende alla luce di migliaia di fiaccole; un'immagine commovente, per chi ama Vicenza. Dodicimila persone – «una manifestazione senza precedenti, almeno diecimila in piazza», secondo Repubblica online – hanno risposto in questo modo all'atto di arroganza e autoritarismo del Consiglio di Stato.

Nel primo pomeriggio era arrivata la notizia da Roma: il Consiglio di Stato ha bocciato il referendum previsto per domenica 5 ottobre perché «ha per oggetto un auspicio del Comune al momento irrealizzabile». La democrazia annullata con una sentenza che non permette ai vicentini di esprimersi... (Continues)
adriana 2008/10/2 - 09:02
Downloadable! Video!

Rachel And The Storm

La verità e la profondità di questo racconto..la dolcezza con cui viene narrato un evento così straziante...
2008/10/1 - 19:36
Video!

Ofiarom Hiroszimy - Tren

Let the peace come into us!
2008/10/1 - 16:17
Video!

Er verniciaro

Da "Mentre la gente se crede che vola" (1974)

"... non c'è azzurro che m'incanti, perchè ora so che il cielo nasce dalla nostra rabbia"... Beh, Gianni Nebbiosi è un grande!
Qui
(Continues)
Contributed by Alessandro 2008/10/1 - 14:15
Downloadable! Video!

Песня o земле

C'è anche un'altra versione di questa canzone: è stata cantata
in italiano e in russo contemporaneamente, da Eugenio Finardi e Marina Vlady durante il Premio Tenco del 1993, ed è un capolavoro, sia dal punto di vista sperimentale (l'esperimento è stato quello di cantare contemporaneamente in due lingue così diverse quali l'italiano e il russo), sia dal punto di vista melodico e dell'interpretazione.
Ciao da Andrea
Andrea 2008/10/1 - 13:18
Downloadable! Video!

A Heart That Beats No More

UN CUORE CHE NON BATTE PIU'
(Continues)
Contributed by Kiocciolina 2008/10/1 - 11:14
Downloadable! Video!

Ballad Of Ho Chi Minh

[Originally 1954]
1967, Stormking Music Inc.
Source: Irwin & Fred Silber's Folksinger's Wordbook, 1973
Lyrics by Ewan McColl
Testo di Ewan McColl
Music: Irish traditional
Musica: tradizionale irlandese


Fino ad oggi (18.11.08), con una delle più tipiche dimenticanze da CCG la canzone era stata attribuita a Rolando Alarcón nella versione spagnola. È stato Alessandro ad accorgersi che si trattava invece della traduzione di questa canzone di Ewan McColl; la pagina viene quindi restaurata e corretta. Su Ho Chi Minh crediamo sia inutile spendere eccessive parole, tanto il personaggio è (o dovrebbe essere) noto. Ma ricordiamo brevemente alcune cose: Ho Chi Minh (in grafia originale: Hồ Chí Minh) si chiamava in realta Nguyễn Tất Thành, che significa, in vietnamita, "Colui che sarà vittorioso". Adottò solo negli anni '30 il nome con cui è passato alla storia, riprendendolo dall'indocinese... (Continues)
Far away across the ocean,
(Continues)
Contributed by Alessandro 2008/10/1 - 08:27
Downloadable! Video!

Gracias a la vida

"La violeta y la parra" (cueca)
(Texto y música de Jaime Atria)

En mi patria una Violeta
nació bajo de una parra;
quiso ser la más hermosa,
Dios le dio voz y guitarra.

Cantó a los corazones
de los chilenos,
cantándole al mundo entero,
corazón de los chilenos.
De los chilenos, sí,
que están llorando,
porque ella no está cantando.

Alma, voz y guitarra,
Violeta Parra.

Para descargar: mp3
2008/10/1 - 08:18
Downloadable! Video!

No juegues a ser soldado

"inteligencia" militar! jajajajajajajajajaja!!!

Militares Perros! 2008/10/1 - 08:09
Downloadable! Video!

Iris e Silvio

se siete interessati alle eroiche gesta della banda Corbari vi consiglio di andare a vedere una compagnia teatrale di soli amici che hanno messo su uno spettacolo riportando alcune fasi della breve vita di Silvio Iris e compagni nelle fasi più salienti
Questi ragazzi"teatranti" hanno anche un bellissimo sito con foto e si chiamano briacabanda
Sanzio Bissoni 2008/9/30 - 22:51
Video!

Run To The Hills

ciao...comunque il sito mi piace
gabriele_93 2008/9/30 - 21:11

Partono i nuovi emigranti

Chanson italienne – Partono i nuovi emigranti – Evelin Bandelli
Version française – Les nouveaux émigrants partent – Marco Valdo M.I. – 2008

... L'argument de cette chanson est tiré du fait que dans le courant du voyage d'émigrants clandestins venus d'Afrique vers l'île sicilienne de Lampedusa, en vue de Lampedusa, une enfant de quelques années était morte dans les bras de sa mère; les marins, sans aucune retenue, ni égard, arrachèrent cette petite des bras de la mère et la jetèrent par dessus bord. Peu après, ma mère bouleversée de douleur, se jeta dans les eaux glacées pour tenir compagnie à sa petite. Ce fait avait ému Evelin et par cette chanson, elle raconte le souvenir et la douleur de celui qui cherche à trouver des conditions de vie meilleures.

Comme dit un journal suisse : à « Lampedusa, ce confetti d'Italie, au large de la Sicile - plus proche de Tunis que de Palerme », cette... (Continues)
LES NOUVEAUX ÉMIGRANTS PARTENT
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2008/9/30 - 19:00
Downloadable!

Power, Guns and Profit

POTERE, PISTOLE E PROFITTO
(Continues)
Contributed by Kiocciolina 2008/9/30 - 16:46
Downloadable!

Somewhere in America

DA QUALCHE PARTE IN AMERICA
(Continues)
Contributed by Kiocciolina 2008/9/30 - 16:27
Downloadable!

The Ballad Of The Last 10,000 Years

LA BALLATA DEGLI ULTIMI 10.000 ANNI
(Continues)
Contributed by Kiocciolina 2008/9/30 - 16:04
Video!

Here's To The State Of Mississippi

30 settembre 2008
QUESTA È PER LO STATO DEL MISSISSIPPI
(Continues)
2008/9/30 - 15:36
Downloadable! Video!

Noci di cocco

Di G.Gaber – S.Luporini
Album: Dialogo Tra Un Impegnato E Un Non So (1972)

Con la parodia dei naufraghi Gaber “volgarizza” simpaticamente la vecchia teoria - cominciata da Rousseau e poi ripresa dai padri del socialismo - del "comunismo primitivo" della preistoria basato ahimè sulla penuria alimentare, e l’"invenzione" dello Stato che da necessità organizzativa diventa poi - istituendo la proprietà privata - espressione e strumento del dominio di privilegiati a scapito di altri, di una classe sociale su un’altra.
J.J.Rousseau apriva la seconda parte del suo “Discours sur l'origine et les fondements de l'inégalité parmi les hommes”(1754) dicendo:
Il primo che, dopo aver recintato un terreno, pensò di dire «questo è mio» e trovò altri tanto ingenui da credergli, fu il fondatore della "società civile". Quanti delitti, quante guerre, quanti assassinii, quante miserie ed orrori avrebbe risparmiato... (Continues)
Coro: Che fame!
(Continues)
Contributed by giorgio 2008/9/30 - 13:50
Downloadable! Video!

Bella Ciao

Anonymous
31. Adeus Guapa (Galician version)

La versione in lingua galega (galiziana) ripresa da gl.wikipedia

The Galician version reproduced from gl.wikipedia
Erguinme unha mañá,
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2008/9/30 - 12:28
Downloadable!

The Ghost Of Hiroshima

IL FANTASMA DI HIROSHIMA
(Continues)
Contributed by Kiocciolina 2008/9/30 - 11:44

The Headstones Of War

LE LAPIDI DELLA GUERRA
(Continues)
Contributed by Kiocciolina 2008/9/30 - 11:23
Downloadable! Video!

The Violence Of War

LA VIOLENZA DELLA GUERRA
(Continues)
Contributed by Kiocciolina 2008/9/30 - 11:06
Downloadable! Video!

Redemption Song

Bhe.....che dire.......Zio BOB è sempre il migliore e questa è una delle sue canzoni più belle ed è stata quella che mi ha fatto commuovere e venire i brividi addosso....."illuminates the darkness"....Marley sempre con noi
daniele side 2008/9/29 - 22:14
Downloadable! Video!

Your Poverty is Our Profit

LA VOSTRA POVERTA' E' IL NOSTRO PROFITTO
(Continues)
Contributed by Kiocciolina 2008/9/29 - 19:59

Il kamikaze

Ho solo 15 anni e sono un ragazzino mi chiamo Abumazzettino,
(Continues)
Contributed by giovanni nebraschi 2008/9/29 - 16:27
Video!

Ilsa Koch

Words by Woody Guthrie,
Music by Lorin Sklamberg (The Klezmatics)

A song about the horrors of the Buchenwald concentration camp.

ILSE KOCH

Ilse Koch, born Ilse Köhler (September 22, 1906 – September 1, 1967), was the wife of Karl Koch, the commandant of the concentration camps Buchenwald from 1937 to 1941 and Majdanek from 1941 to 1943.
Ilse is infamous for taking souvenirs from the skin of murdered inmates with distinctive tattoos. Claims that she had a lampshade made out of human skin have never been verified and were discounted at her post-war trial. She was known as "The Witch of Buchenwald" ("Die Hexe von Buchenwald") by the inmates because of her sadistic cruelty and lasciviousness toward prisoners. She is also called in English "The Beast of Buchenwald" and "The Bitch of Buchenwald."
She was born in Dresden, Germany, she was the daughter of a factory foreman. She was known... (Continues)
I'm here in Buchenwald.
(Continues)
Contributed by Marcia 2008/9/29 - 12:11
Song Itineraries: Extermination camps
Video!

People Of The Sun

[1996]
Album: Evil Empire

A song about the Zapatista rebels in Mexico with evident references on the destruction of the Aztec Empire by the Spanish and on the anti-latino race riots of Los Angeles, called the Zoot Suit Riots.
A Zoot Suit is a suit with high-waisted, wide-legged, tight-cuffed pegged trousers and a long coat with wide lapels and wide padded shoulders. This style of clothing was popularized by Hispanics, Italian Americans, African Americans and Filipino Americans during the late 1930s and 1940s.
The Fifth Sun refers to the mythical world-view held by the Aztec people, in which the present world was preceded by four other cycles of creation and destruction.
For Aztec people there had been four worlds, or "Suns" previous to the present universe. These earlier worlds and their inhabitants had been created, then destroyed by the catastrophic action of leadind deity figures. The present world is the fifht sun and tha Aztec saw themselves as "the People of the Sun".
Yeah people come up
(Continues)
Contributed by Marcia 2008/9/29 - 11:31
Video!

La Rivoluzione

Liberamente ispirata ad una poesia di Gianni Rodari
DonQuijote82 2008/9/29 - 10:30
Video!

Vicini

da "Tabula Rasa Elettrificata (T.R.E.)" (1998)
inserito anche nella "raccolta" Noi non ci saremo vol.2

Testo di Giovanni Lindo Ferretti
Musica di Gianni Maroccolo, Francesco Magnelli, Massimo Zamboni e Giorgio Canali.
D'oro giada bordeaux si tinge il mondo
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2008/9/29 - 10:28
Downloadable! Video!

זאָג ניט קײנמאָל

Русский перевод Переца Маркиша

La versione russa di Perec Davidovič Markiš (in yiddish: פּרץ מאַרקיש ) risale probabilmente alla fine degli anni '40, ma fu pubblicata in volume soltanto nel 1960. Nel frattempo, il poeta ebreo russo di lingua yiddish era stato messo a morte, il 12 agosto 1952, durante la tristemente nota ”Notte dei poeti assassinati” alla prigione della Lubjanka. Markiš era nato il 7 dicembre 1895 a Polonnoe, in Ucraina. Dopo la liquidazione del Comitato Antifascista Ebraico, voluta da Stalin e che portò alla “Notte dei poeti assassinati”, Markiš fu “riabilitato” nel 1955. Le sue poesie in yiddish vennero tradotte in russo da Anna Achmatova. Il testo è qui accompagnato da una trascrizione in caratteri latini.



Партизанский гимн «Не говори, что ты идёшь в последний путь» (идиш ‏זאָג ניט קיינמאל, אז דו גייסט דעם לעצטן וועג‏‎), известный также как «Гимн еврейских партизан»,... (Continues)
НИКОГДА НЕ ГОВОРИ [1]
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2008/9/28 - 21:06
Downloadable! Video!

Chant des Partisans

CANTU DI PARTIGIANI
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2008/9/28 - 20:47
Downloadable! Video!

Mio nonno partì per l'Ortigara

Una canzone incredibilmente bella al pari di tutto questo sito. Davvero in questo paese c'è chi la Resistenza continua a farla, ogni giorno, in silenzio e senza chiedere o pretendere niente.
Anna Locchi 2008/9/28 - 01:11
Downloadable! Video!

Partono gli emigranti

Chanson italienne – Partono gli emigranti – Alfredo Bandelli – 1972

La misère qui a poussé au départ des milliers d'Italiens, l'éloignement et sa douleur, tout cela est commun a bien des émigrations. Mais la chanson de Bandelli dit autre chose. Elle met en lumière une particularité politique essentielle de l'émigration italienne vers l'Europe dans les années qui vont d'après 1948 aux années 1960. C'est que l'émigration a été en grande partie forcée pour ceux qui avaient montré un penchant trop vif pour l'égalité et la justice. En fait, dans l'Italie d'après-guerre, quand la Démocratie Chrétienne a entamé la restauration, il ne faisait pas bon d'être un ancien partisan, d'être un militant ouvrier, d'être un tenant du socialisme ou du communisme; pire encore, d'être anarchiste. Les portes se fermaient; le travail – bien que garanti par la Constitution de la République – manquait pour ceux-là,... (Continues)
LES ÉMIGRANTS PARTENT
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2008/9/27 - 23:39




hosted by inventati.org