Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Author Étienne Roda-Gil

Remove all filters
Video!

Le Lac Majeur

[1972]

Album : Amerika

Parole di Étienne Roda-Gil (1941-2004), importante paroliere francese, anarchico
Musica di Mort Shuman

Le Lac Majeur est une chanson de Mort Shuman sortie en simple en 1972 et parue sur l'album Amerika la même année. Elle est écrite par Étienne Roda-Gil et composée par Mort Shuman. La chanson est initialement boudée par les radios, qui la trouvent trop longue car elle dure plus de cinq minutes. La chanson étant réclamée par les auditeurs, les stations de radio se sont retrouvées contraintes de la diffuser.

Le texte de cette chanson se réfère à Michel Bakounine, qui fit tirer le 13 juillet 1874 un feu d'artifice en l'honneur de sa femme à Minusio, face au lac Majeur. C'est donc plus de cendres du feu d'artifice que de neige dont il est question dans cette chanson, et du désenchantement des révolutions anarchistes italiennes de l'époque

Shuman a également enregistré la chanson en allemand sous le titre Lago Maggiore im Schnee, cette version sera reprise par Vicky Leandros en 1973.
Fonte
Il neige sur le lac Majeur
(Continues)
Contributed by adriana grazie a Bernart Bartleby 2017/8/16 - 10:05
Downloadable! Video!

Balançoire en feu

[1981]
Testo di Étienne Roda-Gil
Musica di Gabriel Yacoub

Paroles: Étienne Roda-Gil
Musique: Gabriel Yacoub
Lyrics by Étienne Roda-Gil
Music by Gabriel Yacoub
Album: Balançoire en feu



Nel 1981 i Malicorne di Gabriel Yacoub sono in crisi profonda al loro interno, e in via di separazione. Il gruppo ha alle spalle album interi dove le canzoni tradizionali francesi più antiche sono state legate al più raffinato rock psichedelico e progressive; un'operazione particolare che ha consentito di raggiungere sia delle autentiche vette musicali, sia la riproposizione di una tradizione vista come fonte inesauribile di modernità e di sperimentazione. Nel loro periodo di crisi seguito al “periodo d'oro” degli anni '70, i Malicorne decidono di rompere con quella che oramai viene avvertita come un'operazione in via di esaurimento, e pubblicano un album interamente formato da brani originali: è Balançoire... (Continues)
Épiceries, chevaux, casernes
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2013/9/13 - 21:05
Downloadable! Video!

Paysans sans peur

[1981]
Testo di Étienne Roda-Gil
Musica di Gabriel Yacoub

Paroles: Étienne Roda-Gil
Musique: Gabriel Yacoub
Lyrics by Étienne Roda-Gil
Music by Gabriel Yacoub
Album: Balançoire en feu



Nel 1981 i Malicorne di Gabriel Yacoub sono in crisi profonda al loro interno, e in via di separazione. Il gruppo ha alle spalle album interi dove le canzoni tradizionali francesi più antiche sono state legate al più raffinato rock psichedelico e progressive; un'operazione particolare che ha consentito di raggiungere sia delle autentiche vette musicali, sia la riproposizione di una tradizione vista come fonte inesauribile di modernità e di sperimentazione. Nel loro periodo di crisi seguito al “periodo d'oro” degli anni '70, i Malicorne decidono di rompere con quella che oramai viene avvertita come un'operazione in via di esaurimento, e pubblicano un album interamente formato da brani originali: è Balançoire... (Continues)
Paysans sans peur
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2013/9/13 - 15:32
Downloadable! Video!

Chantier d'été

[1981]
Testo di Étienne Roda-Gil
Musica di Olivier Zrdzalik

Paroles: Étienne Roda-Gil
Musique: Olivier Zrdzalik
Lyrics by Étienne Roda-Gil
Music by Olivier Zdrzalik
Album: Balançoire en feu



Nel 1981 i Malicorne di Gabriel Yacoub sono in crisi profonda al loro interno, e in via di separazione. Il gruppo ha alle spalle album interi dove le canzoni tradizionali francesi più antiche sono state legate al più raffinato rock psichedelico e progressive; un'operazione particolare che ha consentito di raggiungere sia delle autentiche vette musicali, sia la riproposizione di una tradizione vista come fonte inesauribile di modernità e di sperimentazione. Nel loro periodo di crisi seguito al “periodo d'oro” degli anni '70, i Malicorne decidono di rompere con quella che oramai viene avvertita come un'operazione in via di esaurimento, e pubblicano un album interamente formato da brani originali:... (Continues)
La fille qui dort
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2013/9/13 - 10:51
Video!

Réfugié

Réfugié est la dernière chanson que Roda Gil écrivit pour Julien Clerc. Il le fit à la demande de ce dernier. C'est aussi - sans doute - la seule chanson nettement politique du répertoire de Julien Clerc. Et encore, elle paraît bien timide dans son expression...
Marco Valdo M.I.
Marcher à quatre pattes
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2008/10/27 - 15:54
Downloadable! Video!

Soldat de la République

[1981]
Testo di Étienne Roda-Gil
Musica di Gabriel Yacoub

Paroles: Étienne Roda-Gil
Musique: Gabriel Yacoub
Lyrics by Étienne Roda-Gil
Music by Gabriel Yacoub
Album: Balançoire en feu



Nel 1981 i Malicorne di Gabriel Yacoub sono in crisi profonda al loro interno, e in via di separazione. Il gruppo ha alle spalle album interi dove le canzoni tradizionali francesi più antiche sono state legate al più raffinato rock psichedelico e progressive; un'operazione particolare che ha consentito di raggiungere sia delle autentiche vette musicali, sia la riproposizione di una tradizione vista come fonte inesauribile di modernità e di sperimentazione. Nel loro periodo di crisi seguito al “periodo d'oro” degli anni '70, i Malicorne decidono di rompere con quella che oramai viene avvertita come un'operazione in via di esaurimento, e pubblicano un album interamente formato da brani originali: è Balançoire... (Continues)
Dur comme un sapin
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2005/12/1 - 14:56
Downloadable! Video!

Махновщина / La Makhnovtchina

Anonymous
La famosa versione francese di Etienne Roda-Gil [1962], divenuta uno degli inni e delle più importanti canzoni del movimento anarchico e libertario francese, ripresa poi durante il maggio francese. Non si tratta in realtà della versione più o meno letterale del testo russo, anche se ne mantiene l'impostazione di fondo.

Il testo è ripreso da:
questa pagina
Scaricabile in formato .OGG Vorbis da
Pour en finir avec le travail.


Etienne Roda-Gil (Septfonds, 1 agosto 1941 – Parigi, 31 maggio 2004) è stato un poeta e autore di canzoni francese. Sua moglie Nadine Delahaye pure era un'artista famosa, prematuramente scomparsa nel 1990.
Figlio di un rifugiato spagnolo, dopo gli studi universitari incontra la cantante Julien Clerc, nel 1968,con la quale inizia una fruttuosa collaborazione che terminerà soltanto nel 1980.
Nel 1979, collabora con Gérard Lenorman nell'album Boulevard de l'océan. Johnny... (Continues)
LA MAKHNOVTCHINA
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2005/11/2 - 21:18




hosted by inventati.org