Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Author Donny Hathaway

Remove all filters
Downloadable! Video!

Sack Full of Dreams

Album: Live At The Bitter End 1971

Interpretata anche da Paul Humphrey And The Cool-Aid Chemists

Written by Gary McFarland, Louis Savary
I got a dream for the world
(Continues)
2018/8/11 - 00:00
Downloadable! Video!

Is It Because I'm Black?‎

‎[1970]‎
Un artista piuttosto misconosciuto ed il suo brano più famoso (oltre tutto arrangiato dal grande ‎‎Donny Hathaway) che all’epoca fu uno degli inni dell’orgoglio nero al pari di I Don’t Want Nobody to Give Me Nothing (Open Up the Door, I’ll Get It Myself)‎ e ‎‎Say It Loud - I'm Black and I'm Proud di James Brown…‎



“Voglio essere qualcuno, voglio affermarmi nella vita ma tu continui a tenermi un piede sul ‎collo, ma un giorno o l’altro troverò il modo di sfuggirti…”
The dark brown shades of my skin
(Continues)
Contributed by Bartleby 2011/9/21 - 08:08
Downloadable! Video!

Little Ghetto Boy

[1972]
Album “Live”
Scritta da Donny Hathaway con Earl DeRouen.
Recentemente riproposta da John Legend con The Roots nell’album intitolato “Wake Up!”
Little ghetto boy, playing in the ghetto street
(Continues)
Contributed by Bartleby 2010/12/2 - 10:38
Song Itineraries: Ghettos
Downloadable! Video!

Tryin' Times

[1969]
Da “First Take”, debut album di Roberta Flack.
Scritta da Donny Hathaway con Leroy Hutson de The Impressions.
La canzone è presente anche in “Everything Is Everything” (1970), il bellissimo album di debutto di Hathaway, vero e proprio gigante della black music, prematuramente scomparso nel 1979, al culmine della sua carriera artistica, in circostanze mai del tutto chiarite.


Trying times is what the world is talking about
(Continues)
Contributed by Bartleby 2010/12/1 - 11:04
Downloadable! Video!

(To Be) Young, Gifted and Black

[1969]
Album “Black Gold”, 1970
Scritta da Weldon Jonathan Irvine Jr (1943-2002), meglio conosciuto come “Master Wel”, bandleader della formazione di Nina Simone.

Questa canzone, diventata subito un “anthem” dell’orgoglio nero in un’epoca in cui il movimento per i diritti civili aveva esaurito la sua spinta propulsiva, lo scontro si andava radicalizzando e la repressione dei bianchi si riorganizzava (il 1969 è, per esempio, l’anno dell’assassinio di Fred Hampton, leader delle Black Panthers, da parte della polizia che lo uccide nel sonno), può ben dirsi la versione al femminile di Say It Loud - I'm Black and I'm Proud di James Brown.

Nina Simone dedicò il brano alla memoria di una sua cara amica, Lorraine Hansberry, scrittrice ed attivista, morta di cancro nel 1965 a soli 35 anni e autrice di una delle opere più importanti della letteratura afroamericana, “A Raisin in the Sun”(rappresentata... (Continues)
To be young, gifted and black,
(Continues)
Contributed by Bartleby 2010/11/19 - 10:16
Downloadable! Video!

Someday We'll All Be Free

Dall'album "Extension of a Man" del 1973.
Interpretata anche da Aretha Franklin
Hang onto the world as it spins, around.
(Continues)
Contributed by Alessandro 2007/5/22 - 10:15




hosted by inventati.org