Lingua   

Gott Mit Uns! (Ripresa) - La rivolta -

Davide Camerin
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Il ritorno
(Davide Camerin)
24 Dicembre
(Davide Camerin)
Ninna nanna
(Davide Camerin)


NATALE PARABELLUM (2002)
Lizard/La luna e i falò
(testo e musica: D. Camerin)


007L'esigenza di questo lavoro è cercare di descrivere la condizione umana del singolo, in particolare nella nostra epoca. Il fondale di quest'opera è la guerra; che è vista, nella sua spietatezza e follia, come l'estremo limite esprimibile della persona (e pertanto presente, almeno nel lato oscuro della coscienza, in ciascuno di noi). I brani dell'opera sono dieci, più un’introduzione, e coprono dieci giorni di un Natale di guerra.

Il periodo storico è volutamente non precisato, anche se l'ambientazione è propria della Seconda Guerra Mondiale. In un'opera così, la musica deve forzatamente essere funzionale alle parole usate, semmai (dato che i motivi strumentali sono due, più parte di un terzo) può servire per alleggerire la tensione e la drammaticità insite nel lavoro.

1.Introduzione
2.Gott Mit Uns!
3.24 Dicembre
4.Bojako - Bono
5.Il convoglio dei reduci
6.Emilio in trincea
7.Il sesto giorno
8.L'attacco dei bombardieri
9.Gott Mit Uns! (Ripresa) - La rivolta -
10.Il ritorno
11.Ninna nanna


Son morti di fame di sonno
di miseria e di mitraglia
per ogni soldato che ritorna
un altro non è più
e ancora giace sulla neve
il suo cadavere gelato
gli occhi fissi e un urlo disperato
ad implorare Dio
Dio dal canto suo
volge lo sguardo pressoché da un'altra parte
tutto si compie
nello Specchio dell'Eterna Sua Armonia
diciamo che un destino umano
finito e devastante
non vale a riempire
il buco di un dente di Dio

inviata da CCG/AWS Staff - 9/1/2009 - 17:36



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org