Lingua   

Chacarera del expediente

Gustavo "Cuchi" Leguizamón


Lingua: Spagnolo


Ti può interessare anche...

The Gresford Disaster
(Ewan MacColl)
Almost Gone (The Ballad of Bradley Manning)
(Graham Nash)


Parole e musica di Gustavo "Cuchi" Leguizamón (1917-2000), compositore argentino
Trovo il brano in un disco del 1973 di un duo folklorico argentino chiamato Dúo Salteño, composto da Néstor Echenique y Patricio Giménez.

 Dúo Salteño II, 1973

La Chacarera è un ritmo di danza folklorica argentina, tipico della provincia settentrionale di Santiago del Estero.

“Chacarera della giustizia, quella destinata ai poveri, a chi non ha nulla. Quelli che invece hanno i milioni se ne stanno tranquilli nella loro Casa Rosada...”

E infatti Leguizamón ed il Dúo Salteño furono censurati durante la dittatura. In particolare, la discografia del duo di Salta – i cui arrangiamenti musicali e vocali erano tutti curati dal Cuchi – s'interrompe nel 1974 per riprendere 10 anni dopo...

La Casa Rosada è il nome del palazzo sede del governo argentino a Buenos Aires.
El pobre que nunca tiene
ni un peso p'andar contento
no bien se halla una gallina
que ya me lo meten preso.

El comisario ladino
que oficia de diligente,
lo hace confesar a palos
al preso y a sus parientes.

Y se pasan las semanas
engordando el expediente
mientras el preso suspira
por un doctor influyente.

La tía le vendió la cama
pa' pagarle al abogado
si algún día sale libre
tendrá que dormir parado.

El Juez a los cuatro meses
lo cita pa' interrogarlo
como es pobre y tartamudo
ninguno quiere escucharlo.

Y la prisión preventiva
dictan al infortunado
que ya lleva un año preso
hasta de Dios olvidado.

Amalaya la justicia
vidita los abogados
cuando la ley nace sorda
no la compone ni el diablo.

Estas son cosas del pueblo
de los que no tienen nada
esos que se hallan millones
tienen la Casa Rosada.

inviata da Bernart Bartleby - 11/10/2017 - 22:29



Lingua: Italiano

Tentativo di traduzione italiana di Bernart Bartleby
CHACARERA DELLA GIUSTIZIA

Il povero che non ha nulla
nemmeno un soldo per star contento
non appena ruba una gallina
subito lo schiaffano in galera

Il furbo commissario
che fa finta di essere zelante
lo fa confessare a bastonate
l'arrestato e i suoi familiari

E le settimane passano
il processo s'ingrassa
mentre il prigioniero spera
in un avvocato capace

La zia gli ha venduto il letto
per pagare l'avvocato
Se mai un giorno sarà libero
dovrà dormire in piedi

Passati quattro mesi il giudice
lo cita per l'interrogatorio
Siccome è povero e non è capace a parlare
nessuno vuole ascoltarlo

E la custodia cautelare
impartiscono al disgraziato
che già s'è fatto un anno di carcere
e pure Dio se l'è dimenticato

Mannaggia alla giustizia!
Evviva gli avvocati!
Quando la legge nasce sorda
non l'aggiusta nemmeno il diavolo

Queste sono cose del popolo
di coloro che non hanno nulla
Quelli che c'hanno i milioni
stanno alla Casa Rosada

inviata da Bernart Bartleby - 11/10/2017 - 22:32


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org