Lingua   


Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Questi sbirri chiedon scusa
(Gian Piero Testa)
Papì Satàn
(Gian Piero Testa)
Metafore incrociabili
(Gian Piero Testa)


Kasidiáris
Aμελοποιήμενο τραγούδι του Χρήστου Καραμάνου ανεβαζομένο τη 8 Ιουνίου 2012 σε: Στίχοι

Canzone non musicata di Xristos Karamanos postata l' 8 giugno 2012 in Stixoi

Il nazista "albadorista" Ilias Kassidiaris. Ο ναζιστής χρυσαυγίτης Ηλιάς Κασιδιάρης.
Il nazista "albadorista" Ilias Kassidiaris. Ο ναζιστής χρυσαυγίτης Ηλιάς Κασιδιάρης.


Stamattina, curiosando tra i contributi degli aspiranti parolieri che inviano i loro parti a una apposita sezione di stixoi.info, ho trovato, postata poche ore prima, questa canzone ispirata all'impresa del deputato fascista "albadorato" greco Ilias Kasidiaris che, durante un dibattito televisivo ha offeso e percosso due candidate della sinistra, Liana Kanelli del KKE e Rena Dourou di SY.RIZ.A, perché rammentavano al pubblico i di lui trascorsi di rapinatore armato. Ho concluso che non è per niente male e che merita di essere subito letta dai nostri visitatori. (gpt)
ΑΦΙΕΡΩΝΕΤΑΙ ΣΕ ΟΣΟΥΣ ΘΑ ΠΑΛΕΨΟΥΝ ΚΑΤΑ ΤΟΥ ΦΑΣΙΣΜΟΥ!!!

Και φασίστας και βρωμιάρης,
ο χρυσαυγίτης Κασιδιάρης,
άνανδρος χωρίς αξίες,
πρόσβαλλε δύο κυρίες.

Πέταξε νερό στην μία,
του Σύριζα ξανθή κυρία,
και χαστούκισε την άλλη,
του ΚΚΕ αοιδό μεγάλη.

Το τρεμάμενο θρασίμι,
θα το έστρωνα κιλίμι,
είναι άντρας δίχως μπέσα,
κρίμα που δεν ήμουν μέσα.

Το φίδι άρχισε δαγκώνει,
μα ο λαός μας δεν κωλώνει,
θα το βγάλει απ τη μέση,
με τον φασισμό δεν θέλει σχέση.

Τι καθόμαστε συντρόφια,
έχουμε καρδιά ατόφια,
πούναι ο Δημοκρατικός Στρατός,
να τελειώνει ο φασισμός.

Του συστήματος γροθιά,
θα σας κάνω μια χαψιά,
μαζί με τους κομμουνιστές,
θα φάμε τους νεοναζιστές.

Στις στρατιές είμαι του ΠΑΜΕ,
στους τόπους δουλειάς θα πάμε,
στο σύστημα θα αντεπιτεθούμε,
με τους φασίστες θα τα πούμε.

Η εργατιά θα τους νικήσει,
Λαϊκή εξουσία θα ζητήσει,
ο Κασιδιάρης κι όμοιοί του,
θα δει τι αξίζουν οι εχθροί του.

inviata da Gian Piero Testa - 8/6/2012 - 11:06



Lingua: Italiano

Gian Piero Testa
Versione italiana di Gian Piero Testa

Una curiosità. Avevo letto la notizia e visto il video su Ta Nea online, ma non avevo trattenuto il nome dell'animale. Per tradurre il titolo ho cercato invano su tutti i miei dizionari. Curiosamente, su quello del gergo di strada ho trovato la parola κασίδης e l'espressione στου κασίδη το κεφάλι, che si significa "dare una botta improvvisa a un indifeso che non se la aspetta". Kassidis sarebbe dunque un indifeso che le busca a tradimento: però un Kassidiaris potrebbe essere quello che si diverte a menare i deboli. Nomen omen?...(gpt)
KASSIDIARIS

Dedicata a tutti quelli che si battono contro il fascismo!!!

E fascista e lurido
l'albadorista Kassidiaris,
vigliacco senza dignità
ha picchiato due signore.

A una ha gettato dell'acqua,
una signora bionda del Syriza,
e ha schiaffeggiato l'altra
una grande cantante del KKE.

Quel sacripante tremebondo
l'avrei steso come un tappeto,
è un uomo senza onore,
peccato che non fossi lì.

La serpe ha cominciato a mordere
ma il nostro popolo non indietreggia
lo toglierà di mezzo,
del fascismo non vuole saperne.

Che aspettiamo compagni,
abbiamo un cuore a posto,
dov'è l'Esercito Democratico
che la faccia finita col fascismo.

Pugno del sistema,
vi berrò in un sorso,
insieme ai comunisti
ci mangeremo i neonazisti.

Io sto nelle fila del PAME,
andiamo nei luoghi di lavoro,
attacchiamo il sistema,
coi fascisti faremo due chiacchiere.

I lavoratori li vinceranno
cercheranno il potere popolare,
Kassidiaris con i suoi simili
vedrà quanto valgono i suoi nemici.

inviata da Gian Piero Testa - 8/6/2012 - 11:10


ΝΟΤΕ

Prima strofa: non so a cosa davvero si riferisca l'A., quando chiama "grande aedo del KKE" la signora Garofana/Liana Kanelli (Γαρυφαλλιά /Λιάνα Χρήστου Κανέλλη), dall'anno 2000 deputata ateniese per il Partito Comunista Greco e candidata nella competizione elettorale in corso, della quale non mi risultano pubbliche qualità canore: forse al fatto che quelli dell'assai combattiva signora sono fin dal 1973 un volto e una voce noti al pubblico della televisione e della carta stampata. Per la sua indipendenza di giudizio e di iniziativa (talora anche in odore di tradizionalismo) non sempre ha avuto il gradimento nemmeno della sua parte; ma certamente è un personaggio che manda in bestia i centristi e la destra. Gli insulti che le sono stati affibbiati non si contano: da "lesbica" a "lavandaia", per dire i più carini. E' laureata in giurisprudenza e parla l'inglese, il francese e l'italiano. Dirige la rivista Nemesis, di cui è fondatrice. E' nata nel 1954.
La bionda Rena Dourou (vai a: http://www.renadourou.gr/index.php/about/) ha studiato pedagogia all'Università di Atene e conosce quattro lingue. Ha partecipato al movimento studentesco negli anni Novanta e, più recentemente, a quello contrario al neoliberismo. Scrive saggi e articoli di politologia e di relazioni internazionali. E' stata dirigente del movimento giovanile della coalizione di sinistra Sinaspismòs, della cui segreteria politica è attualmente membro con responsabilità per la politica europea. E' candidata per il SY.RIZ.A nella competizione in corso.

Quinta strofa: l'esercito democratico cui si allude è il ben noto DSE (ΔΣΕ: Δημοκρατικός Στρατός Ελλάδας), in cui si trasformò l'ELAS nel passaggio dalla Resistenza alla guerra civile nell'ottobre 1946.

Nona strofa: il P.A.ME (Π.Α.ΜΕ: Πανεργατικό Αγωνιστικό Μέτωπο: Fronte di lotta di tutti lavoratori) è l'organizzazione sindacale antagonista nata nel 1999 nell'alveo del KKE con la partecipazione di formazioni sindacali dissidenti dalla Confederazione Generale dei Lavoratori Greci, Γ.Σ.Ε.Ε, fondata nel 1918. Al PAME soprattutto si deve ascrivere l'ininterrotta serie di scioperi e manifestazioni che negli ultimi tempi ha cercato di bloccare le misure c.d. anticrisi e le relative decisioni del Parlamento.
Leggo nei giornali che sull'animale, non protetto da immunità essendo il parlamento attualmente sciolto, è stato emesso mandato di cattura e che la polizia lo sta ricercando con incredibile inerzia. Se il nostro Karamanos si duole per non essere stato presente, l'attore Apostolos Gletsos ha dichiarato papale papale che, se presente fosse stato lui, uno dei due non sarebbe uscito vivo dallo studio televisivo. Liana Kanelli, accusata dall'Albadorata di avere incominciato lei tirando un blocchetto di carta contro l'avversario, ha dichiarato che la cosa che più le duole è quella gente convinta che l'animale abbia fatto bene a menare le zampe. L'atmosfera greca si sta surriscaldando, e non solo perché l'estate si avvicina.

Gian Piero Testa - 12/6/2012 - 18:52


I lavoratori li vinceranno
cercheranno il potere popolare,
Kassidiaris con i suoi simili
vedrà quanto valgono i suoi nemici.

26/8/2012 - 00:01



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org