Lingua   

Albatro

Apuamater Indiesfolk
Lingua: Italiano



Insonni, bestemmiatori, sifilitici, omosessuali, dissipatori, alchimisti, libertini. Tutta una popolazione si trova ad un tratto, nella seconda metà del XVII secolo, rigettata al di là di una linea di separazione, e rinchiusa in asili che erano destinati a diventare, dopo un secolo o due, i campi chiusi della follia.

Nelle stazioni, nelle piazze delle città
nei manicomi, ad Harlem o a Bedlam*,
costretti qua,
noi siamo goffi e stanchi
come l'albatro di Baudelaire.

E predichiamo nelle piazze vuote,
le nostre parole si perdono nel vento...

E questa è la realtà
con occhi deformanti,
come in un quadro di Dalí.

È questa la realtà
con lenti deformanti,
come in un libro di Céline.

E predichiamo nelle piazze vuote,
le nostre parole si fermano nel tempo...

*Bedlam era il convento londinese (il nome stesso è la corruzione popolare di "Bethlehem", Betlemme) che, nel XVIII secolo, fu trasformato nel primo ricovero psichiatrico della storia moderna. In pratica, il primo manicomio.


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org