Lingua   

The BoJo Song [Ballad of Boris Johnson]

Seán Brady
Lingua: Inglese


Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

The Iron Lady
(Phil Ochs)
L'imperatore Tiberio
(Daniele Silvestri)


[2019]
Testo e musica / Lyrics and music / Paroles et musique / Sanat ja sävel: Seán Brady

uglyboris


"The single from Seán Brady. Released to coincide with the 35th anniversary of the release of Seán's hit album in 1984, 'The Thatcher Song'. This single and all of Seán's current albums and recent singles are available from all of the usual online download and streaming outlets. CDs of several of his albums are also available directly from his management website. Booking enquiries can also be made via the site for Festivals, Conferences, Parties, Cruises, Weddings, Wakes and Funerals.

Boris Johnson è un politico conservatore britannico già sindaco di Londra e Primo Ministro fra il 2019 e il 2022, al momento sostenitore dell'aggressività "occidentale" del tipo decisissimo a opporsi alla Russia fino all'ultimo ucraino.

Johnson fa parte a pieno titolo della serie di autentici sociopati capacissimi di tutto che la politica del Regno Unito -laboratorio di ingiustizie sociali sempre in funzione e fervido di trovate geniali- non cessa di produrre per la gioia della "libera informazione" e del mondo politico "occidentale". Seán Brady ne coglie con signorilità e understatement alcuni piccoli difetti, e fa appena cenno a un numero veramente trascurabile di veniali mancanze.
Boris is our leader he’s moved into number 10
But we the people didn’t vote to make him our PM
Now Boris and his cronies Will pull all kinds of stunts
This dodgy Tory government are just a load of cunts.

Cunning and conniving seems the Boris Johnson way
He’s full of contradictions can you trust a word he says
Abusing our democracy he drags it through the muck
But Boris isn’t bothered and he doesn’t give a fuck.

Funny and bewildered oh his talents they are few
He’s oh so full of gibberish he doesn’t have a clue
He makes things up as he goes along, he doesn’t care one bit
That much of what he has to say is just a load of shit.

Shall I build a garden bridge [1]? of course he never did
He squandered all that money 50 million quid
Never got beyond the waffle he never laid one brick
Another prime example of why Boris is a dick.

In the referendum Boris chose the Brexit side
He wrote across the side of a bus another pack of lies [2]
He disrespects minorities then treats it like a prank
And when it comes to honesty his words not worth a wank.

Donald loves his Boris they sure make a pretty pair
They both talk loads of rubbish and they’ve both got dodgy hair
They may have loads of money but not one of them has class
But Boris loves his Donald and he crawls right up his ass.

When the next election’s here then justice will be done
Get rid of Boris Johnson and his public schoolboy chums
We’ll show them at the ballot box that we are in control
So Bojo take your government and shove it up your hole.

inviata da Io non sto con Oriana - 25/10/2022 - 12:43



Lingua: Italiano

Traduzione italiana / Italian translation / Traduction italienne / Italiankielinen käännös:
Io Non Sto Con Oriana [INSCO]
La canzone di BoJo

boris2Boris è il nostro leader, si è trasferito al numero dieci,
ma noi popolo non abbiamo votato per farlo diventare il nostro premier.
Ora Boris e i suoi amici faranno acrobazie di ogni genere,
questo losco governo Tory è solo un mucchio di stronzi.

L'astuzia e la connivenza sembrano il modo di fare di Boris Johnson.
È pieno di contraddizioni, non ci si può fidare di una sola parola di quello che dice.
Abusa della nostra democrazia e la trascina nel fango.
Ma Boris non si preoccupa e non gliene frega un cazzo.

Divertente e sconcertante, di talenti ne ha ben pochi.
È così pieno di chiacchiere che non ha la più pallida idea di niente:
si inventa le cose man mano che le fa e non gliene importa nulla
del fatto che molto di ciò che ha da dire non è altro che un mucchio di merda.

"Devo costruire un ponte giardino" [1]? Ovviamente non lo ha mai fatto,
ha sperperato tutti quei soldi, cinquanta milioni di sterline.
Non è mai andato oltre le chiacchiere, non ha mai posato un mattone.
Un altro esempio lampante del perché Boris è un cazzone.

Al referendum Boris ha scelto la Brexit;
ha scritto sulla fiancata di un autobus un altro mucchio di bugie [2].
Manca di rispetto alle minoranze e poi dice che scherzava,
e quando si tratta di onestà le sue parole non valgono una sega.

Donald ama il suo Boris, di sicuro sono una bella coppia.
Parlano tutti e due a vanvera e hanno tutti e due i capelli sporchi;
potranno anche avere un sacco di soldi ma nessuno di loro ha classe,
ma Boris ama il suo Donald e gli si infila in culo.

Quando ci saranno le prossime elezioni sarà fatta giustizia
Sbarazzatevi di Boris Johnson e dei compagni che aveva alla scuola per ricchi.
Dimostreremo loro alle urne che siamo noi a comandare.
Quindi Bojo, prendi il tuo governo e ficcatelo su per il buco.
[1] en.wikipedia : Garden Bridge

Da sindaco di Londra, Johnson prese in considerazione il progetto di uno spettacolare ponte sul Tamigi. Oltre cinquanta milioni di sterline, per buona parte denaro pubblico, spesi in un progetto mai realizzato.

[2] https://www.bbc.com/news/uk-42698981

Il riferimento è alla campagna propagandistica pro Brexit cui Boris Johnson non fece certo mancare la propria voce.

25/10/2022 - 12:57


Ad honorem di Boris Ivanovič va detto che, perlomeno, si è meritato una canzone (e, penso, non solo questa). Mi chiedo se qualcuno scriverà mai una canzone sulla sua succeditrice a Dauning Strìtte, Mary Elizabeth Truss, presentata come la nuova “Lady di Ferro” (chissà se sapeva che è un comune nomignolo dato alla sedia elettrica) e la cui permanenza al n° 10 è durata ben 45 giorni. Il buongiorno si è visto dal mattino: dopo soli due giorni dalla sua nomina, ha toccato la Regina Elisabetta al castello di Balmoral, e il giorno dopo la regina è passata a miglior vita... Casomai un qualche cantautore britannico si volesse dedicare alla bisogna, suggerirei come titolo per la sua canzone: “Liz Truss porta iella”.

L'Anonimo Toscano del XXI Secolo - 25/10/2022 - 13:33


Margaret Thatcher, insieme con la "marcia dei quarantamila", è un caposaldo della propaganda, dei rimpianti (e dei piagnistei, in sostanza) della "libera informazione" pubblicata nello stato che occupa la penisola italiana.
Una specie di icona intoccabile ancora oggi, per quella peculiare schiera di liberisti coi soldi pubblici e di deregulators con i diritti degli altri che pare non esista modo di estromettere dalla vita pubblica.

Io non sto con Oriana - 25/10/2022 - 13:43



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org