Lingua   

Resistenza Anno Zero

Michele Anelli
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Il diario di Agnese
(Michele Anelli)
Dante Di Nanni
(Stormy Six)
Lettera dal finestrino (Ticino)
(Michele Anelli)


Il testo è il saluto che un nonno ex-partigiano vuol lasciare alla propria nipotina. Un saluto che racchiude un sogno mai sopito. La determinazione a non dimenticare e a terminare un lavoro mai concluso.

Dedicato a Mirella Valli. Al sogno spezzato. a quell'idea che ancora vive che un sogno lo possiamo sempre (ri)conquistare.
Cerco le parole, per lasciare un saluto che
ti possa ricordare la scelta di salire
ancora in montagna, ancora di settembre
andare fino in fondo e finire il lavoro

Resistenza Anno Zero, Resistenza io sarò

Non pensare che coi miei anni
abbia smesso di sognare
ho ancora dentro agli occhi gli amici di gioventù
con la rabbia in bocca, lo stomaco era vuoto
il pane morsicato diviso tra di noi

Resistenza Anno Zero, Resistenza io sarò

Ricordo ogni nome, ricordo ogni sorriso
ricordo ogni giorno, il suo ultimo respiro
questo tempo non m’assomiglia
non assomiglia nemmeno a te
piccola e innocente dì a tuo padre che non tornerò
salirò in montagna, salirò anche per te
che non meriti questa gente che decide anche per te

Resistenza Anno Zero, Resistenza io sarò
Resistenza Anno Zero, Resistenza io e te
Resistenza Anno Zero, Resistenza io sarò
Resistenza Anno Zero, Resistenza ci sarò

inviata da Pat - 23/2/2022 - 18:29



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org