Lingua   

Lingua: Italiano



La Polizia italiana
Non è mai stanca!
Di giorno i manganelli,
Di notte la Uno Bianca!

Quella sera a Lauzacco era caldo,
Ma che caldo, che caldo faceva!
Alla Burimec c'era una trave
E ad un tratto il Parelli colpì.

Il Parelli era uno studente,
Lo chiamavano un ragazzo d'oro,
L'alternanza fra scuola e lavoro
Diciottenne lo fece morir.

Lui imparava e faceva lo stàge
Nell'azienda di qualche padrone,
Non bastava ogni giorno la strage
Che li falcia i lavorator.

L'alternanza fra scuola e lavoro,
Quattrocent'ore di sfruttamento;
Lo gridiamo tutti quanti in coro:
Questo schifo ora deve finir!

Sfruttamento come istituzione
Di ragazze e ragazzi normali,
Per profitto del signor padrone
E agevolazioni fiscali.

E' lavoro, altro che “alternanza”,
E' lavoro senz' esser pagati,
E' gratuita manovalanza
Con il rischio di esser crepati.

I ragazzi hanno manifestato
Per la morte di Lorenzo Parelli,
Però la polizia dello stato
Ha risposto con i manganelli.

Quegli stessi che lasciano stare
Ciarlatani, fascisti e padroni
Manganellano a tutt'andare
Ragazzini, carne da padroni.

Così è morto Lorenzo Parelli
Ed è morto nel fiore degli anni,
Risarciti con i manganelli
I suoi amici e i compagni saran.

Quella sera a Lauzacco era caldo,
Ma che caldo, che caldo faceva!
Alla Burimec c'era una trave
E ad un tratto il Parelli colpì.


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org