Lingua   

La fine del mondo

Giacomo Lariccia
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Povera Italia
(Giacomo Lariccia)
La miniera
(Giacomo Lariccia)
Ninna nanna della fine della guerra
(Giacomo Lariccia)


È arrivata la fine del mondo
Tuoni e lampi
Pioggia e vento perché
Farai meglio
Ad essere pronto
Oggi ti sarà richiesto
Conto di quello che hai fatto
Sette gridi di vendetta
E un bel giudizio in tutta fretta

Corri e sudi tra gli affanni
Riempi il sacco dei tuoi danni
Pensi di esser superiore
Ma non sei che un altro attore
Quelle nuvole nel cielo
Fanno saggio anche uno scemo

Sentirai la campanella
Perso e immerso nel frastuono
Perché è sempre un po' in ritardo
Che si spera nel condono
Ma è alla fine della torta
Che la pancia è un po' contorta

È arrivata la fine del mondo
Tuoni e lampi
Pioggia e vento perché
Farai meglio
Ad essere pronto
Oggi ti sarà richiesto
Conto di quello che hai fatto
Sette gridi di vendetta
E un bel giudizio in tutta fretta

Sai quell'ira che ti nasce
E cresce dentro le budella
Ti contorce e poi esplode
Incurante della folla
L'hai provata, sì, lo so
Devi dirmelo però

Tu l'accidia la conosci
Grave come malattia
Si contrae nelle coperte
E nel torpore di empatia
È per questo che sei qui
Perché ti hanno detto che

È arrivata la fine del mondo
Tuoni e lampi
Pioggia e vento perché
Farai meglio
Ad essere pronto
Oggi ti sarà richiesto
Conto di quello che hai fatto
Sette gridi di vendetta
E un bel giudizio in tutta fretta

Non ricordi che gli sghei
Sono i soli amici tuoi
Quando tocchi il portafoglio
Senti un fremito d'orgoglio
A te il lusso non dispiace
E la lussuria non disdici

La fortuna del vicino
Ha distrutto il tuo destino
Concentrato sul passato
Che è già stato, stai sicuro
Che il presente passerà
Senza alcuna novità

È arrivata la fine del mondo
Tuoni e lampi
Pioggia e vento perché
Farai meglio
Ad essere pronto
Oggi ti sarà richiesto
Conto di quello che hai fatto
Sette gridi di vendetta
E un bel giudizio in tutta fretta
È arrivata la fine del mondo
Tuoni e lampi
Pioggia e vento perché
Farai meglio
Ad essere pronto
Oggi ti sarà richiesto
Conto di quello che hai fatto
Sette gridi di vendetta
E un bel giudizio in tutta fretta

Lei chi è e cosa vuole?
(La fine del mondo)
Non mi può giudicare
(La fine del mondo)
Tribunale speciale
(La fine del mondo)

Lei non sai chi sono io!
La faccio licenziare!

Io le leggi le faccio
(La fine del mondo)
Io che sono un eletto
(La fine del mondo)
Però non le rispetto
(La fine del mondo)

Carabinieri! Prendete i documenti
Del signore con la barba bianca!

Lei non sembra imparziale
(La fine del mondo)
Lei mi odia e per quello
(La fine del mondo)
Io ricorro in appello
(La fine del mondo)

Che vuol dire giudizio universale?
Ci sarà un appello!

Posso telefonare
(La fine del mondo)
A Mubarak davvero
(La fine del mondo)
Giuro sono sincero
(La fine del mondo)

Vabbè, dai, vi racconto una barzelletta:
C'erano San Pietro, San Paolo e Maria Maddalena

Posso avere uno sconto
(La fine del mondo)
Riduzione del conto
(La fine del mondo)
Sono un vecchio cliente
(La fine del mondo)

E sa cambiassi residenza?
Alle isola Cayman?

Alle quattro comincia
(La fine del mondo)
Non si può più sfuggire
(La fine del mondo)
Non provate a tardare
(La fine del mondo)

inviata da Alberto Scotti - 22/5/2021 - 16:51



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org