Lingua   

Il lupo non verrà

Edoardo De Angelis
Lingua: Italiano



Ti può interessare anche...

Caro Mondo
(Edoardo De Angelis)
Una storia americana
(Edoardo De Angelis)
Mafia
(Edoardo & Stelio)


2021
Io volevo sognare più forte
sognare

Struggenti sono, poi, "Il lupo verrà" e "Lettera dall'inferno" in cui canti delle violazioni dei diritti umani, due canzoni necessarie nel senso stretto del termine...
Ti ringrazio molto per la condivisione di questi pensieri. Sono, queste, due canzoni che mi sono molto care, e che trattano di argomenti che sono sempre due fiamme accese nel mio cuore e nella mia testa. Per amore e per onestà intellettuale devo dire che la prima delle due non esisterebbe se io non fossi innamorato di canzoni precedenti, quali “Due Zingari” di De Gregori e “Khorakhanè” di De Andrè. E non esisterebbe la seconda se non avessi così tanto amato due altre canzoni di Francesco, Il canto delle sirene e L’abbigliamento di un fuochista.
blogfoolk
Il lupo non verrà dormi tranquillo
Accanto alla tua porta resterò
Sorveglierò la notte da vicino
Nei brutti sogni ti difenderò

Tra queste stelle abbottonate al cielo
Quella della fortuna brillerà
Se tutto quello che ti posso dare
È la ricchezza della povertà

I fuochi della sera i canti e il vino
Riscaldavano il campo per un po
Presero il volo i sogni del bambino
La notte allora al buio rinunciò

Io prenderò le stelle con le mani
Una per una le raccoglierò
Camminerò i paesi più lontani
Anche se il loro nome non lo so

E le nuvole ci seguono ci guidano
Per tutti gli altri noi siamo invisibili
I passi ci accompagnano sul passo del confine
Le nuvole scompaiono
Ritornano guerre le guerre e le bandiere
Non ci servono si fermano
Si muovono agli ordini del vento

Il lupo non verrà dormi tranquillo
Accanto alla tua porta resterò
Come fa sempre un padre per un figlio
Dai pregiudizi ti difenderò

Fra queste stelle abbottonate al cielo
Quella della speranza si vedrà
Se tutto quello che ti posso dare
È l'illusione della libertà

I fuochi della notte i canti e il vino
Riscaldavano il campo ancora un po
All’alba poi ripresero il cammino
Diretti verso dove non lo so

Io prenderò le stelle con le mani
Il mio mantello le raccoglierà
Inseguiremo i sogni più lontani
Come mio padre tanto tempo fa

Dormi tranquillo il lupo non verrà

inviata da Dq82 - 24/4/2021 - 11:34



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org