Lingua   

Uomo di città

Giuliano Illiani (Donatello)
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

C'è venuta in sogno la realtà
(Gianfranco Manfredi)
Da Ursi (Storia vera)
(Giuliano Illiani (Donatello))
Il mostro è uscito dal mare
(Gianfranco Manfredi)


[1975]

Album : Il tempo degli dei
La musica è di Donatello !
Il testo è di Gianfranco Manfredi e Claudio Dentes

tempo dei
Eh, quanta rabbia fai
Tu, uomo di città
Bada di non dirmi che
Qui il paradiso è
Non c'è né qui né in nessun luogo
Non fare il furbo, guarda quaggiù
Il piede è piccolo ed il campo
È troppo grande, troppo per me

Eh, ora che dirai
Tu, uomo di città?
Bada, la tua lingua ormai
Bene la conosco, sai
Dici: "La terra a chi lavora"
Ma cosa cambia averla o no?
Tu hai trattori e capitali
E io sudore
No, non mi va

Dici: "La terra ai contadini"
Ma la mia terra non ha confini, no
Non voglio terra, voglio tutto
Mi prenderò la tua città

inviata da Alberto Scotti - 6/6/2020 - 04:46



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org