Lingua   

Una piccola bestia di razza di cane

Paolo Belli
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Negli occhi il buio
(Banda Bassotti)
Uomini o caporali
(Paolo Belli)


[2011]
Album : Giovani e Belli
14214371
Una piccola bestia di razza di cane,
con i denti davanti mangiati dalla fame,
mi bussava alla porta quando sentiva odore di pane.

Quella piccola bestia di razza di cane
mi diceva che il mondo è fatto di strade,
che a volere percorrerle tutte, ci si può fare male,
che la strada più bella è sempre la strada di casa
e che l’uomo è una bestia e a volte anche una bestia fidata.

Ma sono sicuro che sei di ritorno
da qualche strada lunga perduta qua intorno,
attento alle macchine che vanno veloci,
al gelo la sera, all’acqua e agli incroci

Ma il suo cuore di cane non ha proprio capito
il motivo per cui una mattina quell’uomo l’ha rapito
e costretto strozzandogli il collo a seguirlo legato.
Poi Paolo che corre al canile, ma tu eri già scappato.

Ma sono sicuro che sei di ritorno
da qualche strada lunga perduta qua intorno,
attento alle macchine che vanno veloci,
al gelo la sera, all’acqua e agli incroci.

Una piccola bestia di razza di cane,
con i denti davanti mangiati dalla fame,
mi bussava alla porta quando sentiva odore di pane.
quella piccola bestia di razza di cane.

inviata da adriana - 29/5/2020 - 09:52



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org