Lingua   

E la mula

anonimo
Lingua: Italiano (Triestino)



Ti può interessare anche...

Gino Parin
(Carolus L. Cergoly)
Il Violino di Luigi
(Modena City Ramblers)
La canzone della nave
(Egidio Meneghetti)


Testo tratto dal Deposito

Ondina Peteani (1925-2003), staffetta partigiana, deportata a Auschwitz
Ondina Peteani (1925-2003), staffetta partigiana, deportata a Auschwitz


Fu cantata dai partigiani del Battaglione Triestino durante la guerra di liberazione. Il Battaglione, attivo dall’inverno del 1942 all’aprile del 1944, fu una delle prime formazioni organizzate a combattere i fascisti e fu una brigata partigiana di “confine” che riunì al suo interno combattenti di lingua e cultura sia italiana che slovena (informazioni a cura del Coro sociale di Trieste)
E la mula che sposarò mi
dovarà esser ‘na partigiana
Casa se va

E el prete che ne sposarà
dovarà esser stado in galera
Casa se va

E la festa che faremo noi
la faremo a guera finida
Casa se va

E la vita che vivaremo noi
dovarà esser libera e bela
Casa se va

11/4/2020 - 13:29



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org