Lingua   

All'origine

Gianni Siviero
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Terra
(Caetano Veloso)
Non mi scrivere più
(Gianni Siviero)
Sono libero
(Gianni Siviero)


1975
Del carcere
dlc
Avete mai guardato
in un cortile
di quelli di ringhiera
stretti e bui
di quelli in cui la gente
si conosce
non perché voglia no
ma perché deve
perché si incontra sempre
andando al cesso
ne entra uno mentre
l’altro esce
perché se uno distende
le lenzuola
un altro resta al buio
dentro casa.
Se guardi verso l’alto
è un risalire
di gironi danteschi
verso il cielo
un cielo grigio
che ti sembra un tetto
che copre la miseria
ed il rancore.

E il tempo eterno
viene ripartito
tra la fabbrica
il tram e quel cortile
oppure tra la strada
e quel cortile
e la speranza
di poter fuggire.
Fuggire dove?
Dentro un casermone
sol per renderti conto
un’altra volta
che spariti i gironi
e avuto il cesso
non cambia niente
e che l’inferno resta.

E scopri che ringhiere
e casermoni
hanno due sole uscite
o la galera
oppur la lotta
per chi vuol lottare
per un domani
dove arrivi il sole.

inviata da Dq82 - 12/3/2020 - 14:30



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org