Lingua   

Italiani veri

Gianni Siviero
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Madame Giustizia
(Gianni Siviero)
Tu che uscirai domani
(Gianni Siviero)
Il fabbricone
(Gianni Siviero)


(1988-1999) Disco blu
disco-blu
Ormai non serve a niente
parlare di Bologna
chiedere di capire
dire che è una vergogna
però Piazza Fontana
non è soltanto un posto
dietro Piazza del Duomo
giustamente nascosto

Dire che in Medio Oriente
siamo noi europei
la causa di una guerra
che non prevede un poi
non ferma i carri armati
non resuscita i morti
non richiede coraggio
non ripara a dei torti

E se in questo Paese
che tutti hanno cantato
è cosa un po’ normale
il morire ammazzato
ci si vergogni almeno
di dire che è un Paese
fatto di gente onesta
simpatica e cortese

Amiamo stare bene
fare brutte canzoni
farci gli affari nostri
sfruttar le situazioni
mostrarci infastiditi
davanti all’africano
che ci ferma per strada
con la cassetta in mano

Ma abbiamo l’occhio attento
per il falso di Armani
e se ci sembra vero
allunghiamo le mani
senza neanche capire
quanto sia sciocco il vero
che ce lo venda il bianco
che ce lo venda il nero

Un uomo e delle idee
un po’ fuori dal normale
giù per una finestra
questo sì che è normale
l’uomo schiantato a terra
le idee un po’ son volate
nessuno le ha raccolte
le abbiam dimenticate

Credo non serva a niente
parlare di Bologna
e di questo Paese
inchiodato alla gogna
l’Italia che lavora
o che si fa una pera
scopre di aver la febbre
solo il sabato sera.

inviata da adriana - 12/3/2020 - 11:47



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org