Lingua   

Too late the hero [Overture & Main Titles]

Gerald Fried
Lingua: Strumentale


Ti può interessare anche...

No More Trouble
(Bob Marley)
ואלס עם באשיר [This Is Not a Love Song]
(Public Image Ltd. (PiL))
For What It's Worth
(Buffalo Springfield)


[1970]
Overture & Main Titles
Movie / Film / Elokuva :
Robert Aldrich
Too late the hero / Non è più tempo di eroi / Trop tard pour les héros / Likainen partio
Music / Musica / Musique / Sävel:
Gerald Fried

Non è più tempo di eroi




Robert Aldrich fu un regista statunitense apprezzato in Europa, ma in dissonanza con Hollywood per il suo anticonformismo . La sua filmografia conta numerose opere di vario genere.
Tratti tipici dei protagonisti dei suoi film sono l’atteggiamento ribelle e la loro forza insieme al disincanto per tutto ciò che sa di eroico.
Tra i suoi film di taglio antimilitarista si segnalano The dirty dozen / Quella sporca dozzina e Too late the hero / Non è più tempo di eroi .
Aldrich si scaglia contro il potere e il conformismo, l’ignavia. Non segue però schemi e, ancora meno, ideologie. Mette in evidenza il malessere della guerra perché nelle situazioni estreme emergono il cinismo, l’egoismo, gli aspetti inquietanti dei rapporti umani.
[Riccardo Gullotta]

Non è più tempo di eroi. Soggetto
Il tenente Lawson , alias Cliff Robertson, conosce il giapponese. Grazie alla sua attività di interprete in una base statunitense nel Pacifico riesce ad evitare di combattere al fronte, un imboscato si direbbe. Ma viene inviato su un'isola delle Nuove Ebridi , dove si fronteggiano inglesi e giapponesi , per una missione rischiosa. Come parte di un commando di una dozzina di soldati inglesi deve infiltrarsi attraverso la giungla nell’ avamposto nemico per trasmettere dalla stazione radio giapponese un falso messaggio di situazione normale mentre una formazione navale americana è in avvicinamento. La missione fallisce per l’incapacità del comandante e per la condotta spregevole di alcuni compagni. Rimangono in due a fuggire correndo a zig-zag sotto il fuoco dei tiratori giapponesi. Lawson viene falciato. Si salva soltanto il soldato Tosh Hearne , impersonato da Michael Caine, che riesce a raggiungere l’avamposto inglese. Al colonnello Thompson , impersonato da Harry Andrews, che chiede con piglio militare chi era l’altro caduto, Hearne ansimante risponde: ” Un eroe, ha ucciso quindici giapponesi da solo, anzi trenta, faccia lei.”
Il film originale si può vedere a questo link

strumentale

inviata da Riccardo Gullotta - 1/1/2020 - 23:10



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org