Lingua   

The Russians Were Rushin', the Yanks Started Yankin'

Charles R. McCarron
Lingua: Inglese

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Now the Guns Have Stopped
(Karl Jenkins)
Further Down the Line
(Mick Harvey & Christopher Richard Barker)
ANZAC Cove
(Chloë and Jason Roweth)


[1918]
Lyrics / Testo / Paroles / Sanat: Carey Morgan
Music / Musica / Musique / Sävel: Charles R. McCarron (1891-1919)

yankin


La storia si svolge in un remoto futuro: l'anno 1953. Lo era sicuramente quando fu scritta questa canzone da Carey Morgan con la musica di Charles R. McCarron (morto appena ventottenne nel 1919): nel 1918, ancor prima che la “Grande Guerra” terminasse. La storia viene presentata come un sogno: nel 1953, vale a dire trentacinque anni dopo, un ragazzino domanda al nonno, veterano della guerra mondiale, come “hanno sistemato quel casino”. E il nonno risponde, mentre il sogno si sposta in un'aula scolastica dove il medesimo ragazzino chiede all'insegnante che diavolo sia quello strano posto chiamato “Germania” che sta sulla mappa appesa in classe. L'insegnante risponde che è una mappa oramai vecchia: la “Germania” non esiste più. Le risposte, sia del nonno che dell'insegnante, consistono in due strofe di acrobazie verbali, dove tutta la mischia della guerra viene presentata assonanzando i nomi dei popoli combattenti con verbi di assalto e battaglia: un vero e proprio putiferio dove tutti erano contro tutti finché non sono arrivati gli americani a aggiustare un po' le cose. Il che, purtroppo o per fortuna, corrisponde grosso modo alla realtà storica. E' una canzone satirica che riflette un pensiero diffuso negli USA di allora: se non arrivavamo noi a dipanare il groviglio europeo...Da qui anche l'ironia sulla guerra in Europa, su quell'inestricabile intrico di popoli e nazioni le une contro le altre, con gli italiani che se la danno a gambe, i turchi che frignano e gli inglesi che giocherellano in mare. E quindi, come tutti sappiamo, nel 1953 oramai la guerra mondiale era un lontano ricordo, la Germania non esisteva più da quasi quarant'anni, le mappe avevano dovuto essere aggiornate e la geografia era andata alla malora...eh, le canzoni! [RV]
The Russians Were Rushin', The Yanks Started Yankin' is a World War I song written by Carey Morgan and composed by Charles R. McCarron. The song was first published in 1918 by Broadway Music Corporation in New York City. The sheet music cover depicts an elderly man smoking a pipe with silhouetted soldiers across the top and bottom. This song was reprinted at least twice and was recorded by Arthur Fields.
The sheet music can be found at the Pritzker Military Museum & Library, and online through the Digital Collection of the University of Illinois at Urbana–Champaign University Library. The song is about a dream, set in the then future year of 1953, where a veteran of World War I reflects on the year 1917 when various military troops defeated Wilhelm II of Germany. It turns out this was the dream of a school boy, day dreaming in class, who learns that Germany now no longer exists because it was wiped out during World War I (a conflict which still had to end at the time this song was recorded). - en.wikipedia
I dreamed of a scene
In an old soldier's home,
The year was nineteen fifty three.
With medals galore that he'd won in this war,
He sat smoking peacefully.
“Tell me of the war of nineteen seventeen”,
Said his grandson who stood by his side.
“How did they fix up that terrible mix up?”
And proudly the old man replied:

"The Russians were rushin' the Prussians,
The Prussians were crushin' the Russians
The Balkins were balkin' and Turkey was squawkin',
Rasputin disputtin' and Italy scootin'
The Boches all bulled bolsheviks,
The British were skittish at sea.
But the good Lord I'm thankin'
The Yanks started yankin',
And yanked Kaiser Bill up a tree!"

My dream quickly changed to a schoolroom that day,
The lesson was geography.
A child raised her hand, said, "I don't understand,
This map looks all wrong to me.
What is this strange place that is marked Germany?"
And the teacher replied with a roar:
"Why, that's an old map, dear
Since we had that scrap, dear,
There ain't no such place anymore.

The Russians were rushin' the Prussians,
The Prussians were crushin' the Russians.
The good old Italians were hurling battalions
Canadians raidin' and Frenchmen invadin'
The Bulgars were bulgin' the Belgians
But Yanks started yankin' you see.
And when Peace was conceded,
Some new maps were needed,
They ruined the geography !

"The Russians were rushin' the Prussians,
The Prussians were crushin' the Russians
The Balkins were balkin' and Turkey was squawkin',
Rasputin disputtin' and Italy scootin'
The Boches all bulled bolsheviks,
The British were skittish at sea.
But the good Lord I'm thankin'
The Yanks started yankin',
And yanked Kaiser Bill up a tree!"

inviata da Riccardo Venturi - 4/9/2019 - 13:25



Lingua: Italiano

Traduzione italiana / Italian translation / Traduction italienne / Italiankielinen käännös:
Riccardo Venturi, 04-09-2019 13:46

Due parole del traduttore. Nessun tentativo, neanche minimo, è stato fatto per rendere in qualche modo le assonanze del testo originale, che ne costituiscono ovviamente la caratteristica e il nucleo centrale. In traduzione si perde ogni cosa. Va quindi intesa come una pura e semplice "traduzione di servizio", e nient'altro.
I RUSSI ASSALTAVANO, GLI YANKEES TIRAVANO

Ho sognato una scena
In casa di un veterano,
L'anno era il 1953.
Ricoperto di medaglie guadagnate in questa guerra,
Sedeva e fumava in santa pace.
“Raccontami della guerra del Diciassette”, [1]
Diceva il nipotino che gli stava accanto.
“Come han fatto a sistemare tutto quel casino?”
E, fieramente, il vecchio rispondeva:

"I russi assaltavano i prussiani,
I prussiani annientavano i russi,
I Balcani recalcitravano e la Turchia frignava,
Rasputin si disputava e l'Italia se la dava a gambe,
I crucchi respingevano i bolscevichi,
Gli inglesi giocherellavano in mare.
Ma, sia resa grazia a Dio,
Gli yankees hanno cominciato a tirare
E hanno appeso il Kaiser a un albero."

Il mio sogno si è rapidamente spostato a quel giorno
In un'aula scolastica, c'era lezione di geografia.
Un ragazzo ha alzato la mano dicendo: “Non capisco,
Questa mappa mi sembra tutta sbagliata.
Cos'è quello strano posto dove c'è scritto 'Germania'?”
E l'insegnante ha risposto berciando:
“Eh, è una mappa stravecchia, caro,
Da quando ci han dato quello scartafaccio,
Quel posto non esiste più.”

"I russi assaltavano i prussiani,
I prussiani annientavano i russi,
I buon vecchi Italiani scagliavan battaglioni,
I canadesi attaccavano, i francesi invadevano
E i bulgari gonfiavano i belgi
Ma gli yankees, vedi, hanno cominciato a tirare.
E quando la pace è stata concessa
C'è stato bisogno di qualche nuova mappa,
Hanno rovinato la geografia !

I russi assaltavano i prussiani,
I prussiani annientavano i russi,
I Balcani recalcitravano e la Turchia frignava,
Rasputin si disputava e l'Italia se la dava a gambe,
I crucchi respingevano i bolscevichi,
Gli inglesi giocherellavano in mare.
Ma, sia resa grazia a Dio,
Gli yankees hanno cominciato a tirare
E hanno appeso il Kaiser a un albero."
[1] Gli USA intervennero nella guerra europea nel 1917: da qui il fatto che, per gli americani, la I guerra mondiale è "La guerra del '17".

4/9/2019 - 13:50



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org