Lingua   

Habi

Grazia Di Michele
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Clochard
(Grazia Di Michele)
Pane e ciliegie
(Grazia Di Michele)
Sogni
(Grazia Di Michele)


Mi chiamo Habi ho diciott'anni
e nessuna nostalgia del mio futuro
ho un collo fragile ma non vi inganni
l'ultima foto con le spalle al muro

ho masticato a lungo pane e odio
per diventare una bomba che cammina
sopra una terra immobilmente impura
e seminare morte con la vita [...]

Mi chiamo Habi non ho domande
e né paure in questa mia certezza
che potrò avere un altro mondo in cambio
dei miei sogni e della mia bellezza [...]

Al primo sole di questo mattino
mi chiuderò la porta e sulla strada
andrò sicura incontro al mio destino
per fede, per rabbia, per fede nella rabbia
per fede, per rabbia, per fede nella rabbia [...]

inviata da Nicola Cirillo - 8/5/2007 - 14:52



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org