Lingua   

The Battle of Otterburn

anonimo
Lingua: Scozzese

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

The Maid and the Palmer and the Well Below the Valley
(anonimo)
The Plains Of Waterloo
(anonimo)
The Oil Beneath The Sea
(Arthur Johnstone)


Child ballad # 161

Una battaglia nel Border  in un oscuro medioevo teatro di continue scorrerie tra Scozia e Inghilterra (siamo nel 1388) in cui Sir James Douglas, secondo conte di Douglas condusse diversi clan scozzesi alla vittoria contro le truppe inglesi comandate da Henry ""Hotspur" Percy figlio del conte di Northumberland.
Il resoconto della battaglia narrato come ballata, si ritrova su manoscritto solo a partire dal 1550, riportato poi più volte nei broadsides e stampato nelle maggiori raccolte settecentesche, fino a essere ripreso da sir Walter Scott nel suo Minstrelsy of the Scottish Border (1833).

il Conte Douglas
il Conte Douglas


Il conte Douglas era un personaggio influente nel Border, sposato niente meno che con la Principessa Isabella Bruce una delle figlie di Re Roberto II di Scozia.
Una teoria ipotizza che nella ballata si narri di una ripresa delle ostilità contro l'Inghilterra con due eserciti scozzesi uno diretto verso il Cumberland e l'altro verso il Northumberland che dovevano convergere verso Carlise.
L'incursione contro il porto di Newcastle, stava però per concludersi in una razzia sulla strada del ritorno, quando il gruppo degli scozzesi fu sorpreso di notte dagli Inglesi al loro inseguimento.

La battaglia si svolse al chiar di luna  in una grande confusione, un feroce corpo a corpo, con gli Scozzesi che riuscirono a riarmarsi e a spingere le truppe inglesi verso un crepaccio. All'alba l'esercito inglese iniziò a ritirarsi in disordine e Hotspur (=lo sperone infernale) con il fratello venne fatto prigioniero da Sir John Montgomery. Il conte Douglas morì durante la battaglia e il suo cadavere venne rinvenuto solo al mattino, depredato dell'armatura e con una profonda ferita al collo.

La kilometrica ballata è spesso abbreviata dagli interpreti moderni, così i Corries la chiamano Lammas Tide.
It fell aboot the Lammas-tide
when muir men win their hay
The doughty Douglas bound him ride
tae England tae catch a prey
He's ta'en the Gordons
and the Graemes and the Lindsays light and gay
The Jardines would not wi' him ride,
they rue it tae this day

And he has burnt the dales o' Tyne
and hairried Bambroughshire
The Otterdale he's burnt it hale
and set it a' on fire
And he rade up tae Newcastle
and rode it roond aboot
Sayin', "Wha's the laird o' this castle,
and wha's the lady o't?"

Then up spake proud Lord Percy then,
and oh but he spak' high
"I am the lord o' this castle,
my wife's the lady gay"
"If thou'rt the lord o' this castle,
sae weel it pleases me
For ere I cross the border fells
the tane o' us shall dee"

He took a lang spear in his hand
shod wi' the metal free
For to meet the Douglas
there he rade right furiouslie
But Oh how pale his lady
looked frae aff the castle wa'
When doon before the Scottish spear
she saw proud Percy fa'

They lichted high on Otterburn
upon the bent sae broon
They lichted high on Otterburn
and threw their broadswords doon
But up there spoke a bonnie boy
before the break o' dawn
Sayin', Wake ye now, my good lords a',
Lord Percy's near at han'

When Percy wi' the Douglas met
I wat he was fu' fain
They swappit swords and sair
they swat, the blood ran doon between
But Percy wi' his good broadsword
that could sae sharply wound
Has wounded Douglas on the brow
till he fell tae the ground

"Oh, bury me 'neath the bracken bush
that grows by yonder brier
Let never a living mortal ken
that Douglas he lies here"
They've lifted up that noble lord
wi' the salt tear in their e'e
They've buried him 'neath the bracken bush
that his merry men might not see

When Percy wi' Montgomery met
that either of other were fain
They swappit swords and sair they swat,
the blood ran doon like rain
This deed was done at Otterburn
before the break of day
Earl Douglas was buried at the bracken bush
and Percy led captive away

inviata da Cattia Salto - 25/3/2018 - 22:36



Lingua: Italiano

Versione italiana di Cattia Salto

Non mi sono arrischiata di pubblicare tutta la kilometrica ballata, per gli appassionati del genere rimando a Terre celtiche
LA BATTAGLIA DI OTTERBURN

LAMMAS TIDE

Fu a Lammas (1 agosto)
quando gli uomini delle pianure tagliavano il fieno,
che il valoroso Douglas partì a cavallo
per una razzia in Inghilterra;
aveva preso i Gordons e i Graemes
e i Lindsay leggiadri e gai,
ma i Jardiners non andarono con loro
e si rammaricano ancora oggi!

Ha bruciato le valli del Tyne
e saccheggiato la contea di Bambrough, 
l'Otterdale ha messo a ferro e fuoco
ed è piombato su Newcastle
e ci ha girato tutt' intorno
dicendo "Chi è il Laird (1) di questo castello
e chi ne è la Lady?"

Allora gridò forte l'orgoglioso Lord Percy
e come parlò chiaro
"Io sono il Lord di questo castello
e mia moglie è la bella Lady"
"Se voi siete il Lord di questo castello,
allora accontentatemi
poiché ho attraversato il confine
e uno di noi due deve morire"

Prese in mano una lunga lancia
rivestita di ferro,
per incontrare il Douglas
dritto là corse con furia,
ma oh come pallida la sua dama
sembrava dalle mura del castello,
quando vide sotto la lancia scozzese
la caduta dell'orgoglioso Percy (5)

(Gli scozzesi) si accamparono più a nord
a Otterburn sull'erba riarsa,
si accamparono più a nord
a Otterburn  e posarono le loro spade ,
ma così parlò un ragazzo
prima dell'alba dicendo
"Alzatevi ora miei bravi Lords,
Lord Percy è qui vicino"

Quando Percy si scontrò con Douglas
(si sa che) era pieno di bramosia,
estrassero le spade e colpirono con furore,
il sangue scorreva tra loro,
ma Percy con la sua buona spada
che sapeva dare ferite mortali,
ferì Douglas sulla fronte
finchè  cadde a terra (10)

"Seppellitemi sotto il cespuglio di felci
che cresce tra i rovi
in modo che nessun mortale sappia
che Douglas qui giace."
Hanno alzato quel nobile lord
con le lacrime agli occhi
e lo hanno seppellito sotto al cespuglio di felci
in modo che i suoi compagni non potessero vedere.

Quando Percy con Montgomery si scontrò,
l'un l'altro erano bramosi,
estrassero le spade e colpirono con furore,
il sangue scorreva come pioggia.
Così accadde a Otterburn
prima dello spuntar del giorno,
il Conte Douglas fu sepolto(11) presso il cespuglio di felci
e Percy fu catturato.
(1) il termine Laird è tipicamente scozzese per indicare un capo, non un Lord che è di rango superiore (per terre e titolo)
(2) tane = one
(3) nel duello James riesce a prendere lo stendardo di Henry Percy , vicenda è riportata da Froissart (Chroniques, Buchon, XI, 362 ss, cap. 115 ss)
(4) metal free: se ho capito bene è metallo non in lega
(5) si saltano un bel po' di strofe , gli Scozzesi levano le tende di un assedio raffazzonato e si ritirano verso il confine. Froissart riferisce che sia Douglas che Percy erano ossessionati dalla sfida e che Percy corse dietro alle truppe scozzesi appena venne a conoscenza, tramite i suoi informatori, che non si trattava di un grande esercito
(6) lichted = set down, camped;
(7) bent = grass
(8) wat = know
(9) sair = sore
(10) la lotta tra i due capi è solo un abbellimento del cronista, ma nessuno seppe con certezza di come andò, il cadavere del conte James Douglas venne trovato solo al mattino, depredato dell'armatura e con una profonda ferita al collo.
(11) in realtà Il suo corpo venne riportato in Scozia e sepolto nella tomba di famiglia nell'abbazia di Melrose.

inviata da Cattia Salto - 25/3/2018 - 22:54



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org