Lingua   

Straight To Hell

The Clash
Lingua: Inglese

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Him
(Lily Allen)
Funny Names
(Big Audio Dynamite)
Inoculated city
(The Clash)


[1982]
Da/From "Combat Rock"
Also covered by Lily Allen

The song was released as a double 'A' side with "Should I Stay Or Should I Go" in September 1982.

tohell"The song is a typical Clash condemnation of the wrongs that they saw in the world as they wrote the song. The first verses are about the shutting down of steel mills in England and America, and the general war on the working peoples of those countries. The second verse concerns the abandonment of children in Vietnam who were fathered by American soldiers during the Vietnam War. The third verse is about their views of American Apathy due to "Junkiedom" and various entertainment (drugs, cars, amusement parks). The final verses consider the plight of immigrants new to America.

The song's lyrics refer heavily to what is labeled the "Amerasian Blues;" that is, the abandonment of children fathered by American soldiers stationed in Vietnam during the Vietnam War. For example, some of the lyrics are taken to be the words of one such child presenting an absent American father with a photograph of him with "Momma-Momma-Momma-san." Due to this difficult subject material, as well as the slow, aching beat, the song is one of the most downbeat tracks in the Clash's history.

The song, whose full version lasted 7 minutes (which can be found solely on the Clash on Broadway box set), had a lingering violin background that distinguished it from most other Clash songs.

When Strummer sings "Volatile Molotov", it is a reference to the molotov cocktail which was used in the war."
en.wikipedia
If you can play on the fiddle
How's about a British jig and reel?
Speaking King's English in quotation
As railhead towns feel the steel mills rust water froze
In the generation
Clear as winter ice
This is your paradise

There ain't no need for ya
Go straight to hell boys

Y'wanna join in a chorus
Of the Amerasian blues?
When it's Christmas out in Ho Chi Minh City
Kiddie say papa papa papa papa-san take me home
See me got photo photo
Photograph of you
Mamma Mamma Mamma-san
Of you and Mamma Mamma Mamma-san
Lemme tell ya 'bout your blood bamboo kid.
It ain't Coca-Cola it's rice.

Straight to hell
Oh Papa-san
Please take me home
Oh Papa-san
Everybody they wanna go home
So Mamma-san says

You wanna play mind-crazed banjo
On the druggy-drag ragtime U.S.A.?
In Parkland International
Hah! Junkiedom U.S.A.
Where procaine proves the purest rock man groove
and rat poison
The volatile Molotov says-

PSSST...
HEY CHICO WE GOT A MESSAGE FOR YA...
VAMOS VAMOS MUCHACHO
FROM ALPHABET CITY ALL THE WAY A TO Z, DEAD, HEAD

Go straight to hell

Can you really cough it up loud and strong
The immigrants
They wanna sing all night long
It could be anywhere
Most likely could be any frontier
Any hemisphere
No man's land and there ain't no asylum here
King Solomon he never lived round here

Go straight to hell boys

inviata da Riccardo Venturi - 19/3/2007 - 09:51



Lingua: Italiano

Versione italiana di Riccardo Venturi
19 marzo 2007

Chiamiamola, data la natura stessa del testo originale, più un tentativo di versione che una versione vera e propria. Ovviamente qualsiasi tipo di precisazioni e/o correzioni o integrazioni sarà il benvenuto. Si vedano comunque le Note alla traduzione. [RV]
DIRITTI ALL'INFERNO

Se sai ancora suonare il violino
che ne dici di una giga o di un reel britannico (*1)?
Parlare il King's English (*2) e fare citazioni
mentre città da ultima stazione (*3) sentono gelare l'acqua rugginosa delle acciaierie (*4)
nella generazione
chiara come il ghiaccio invernale
questo è il vostro paradiso

Non c'è bisogno di voi
andate diritti all'inferno, ragazzi

Volete unirvi ad un coro
di blues (*5) amerasiatici?
Per Natale, laggiù a Città Ho-Chi-Minh
i bimbetti dicono papà papà papà-san (*6) portami a casa
guarda ho foto foto
fotografia di te
mamma mamma mamma-san
di te e di mamma mamma mamma-san
ti devo dire qualcosa sul tuo sange, bambino di bambù.
Non è Coca Cola, è riso.

Diritti all'inferno
oh papà-san
ti prego portami a casa
oh papà-san
tutti vogliono andare a casa
lo dice mamma-san

Vuoi sonare il banjo fuori di testa
sugli USA da ragtime (*7) fatto alla grande? (*8)
A Parkland International (*9)
Eh! la fattonerìa USA
dove la procaina dimostra quale sia l'attività preferita dal rockettaro duro e puro
e veleno per topi
dice la volatile Molotov – (*10)

PSST….
EHI RAGAZZINO ABBIAMO UN MESSAGGIO PER TE…
VAMOS VAMOS MUCHACHO
DA ALFABETOPOLI SEMPRE DALL'A ALLA Z, MORTO, MORTO

Diritti all'inferno

Ma davvero lo potete sputare fuori forte e chiaro
gli immigrati
vogliono cantare per tutta la notte
potrebbe essere ovunque
con tutta probabilità potrebbe essere ogni frontiera
ed emisfero
terra di nessuno, e qui non c'è nessun diritto di asilo (*11)
il Re Salomone non è mai vissuto da queste parti

Andate diritti all'inferno, ragazzi
NOTE alla traduzione

(*1) Il reel (così come la jig o "giga") è una danza tradizionale scozzese.

(*2) Come è noto, viene detto King's (o Queen's) English l'inglese ritenuto più corretto quanto a pronuncia e proprietà linguistica.

(*3) railhead towns: sono le città che si trovano al capolinea di linee ferroviarie.

(*4) Si veda l'introduzione alla canzone. Il riferimento è alla chiusura delle acciaierie nei primi anni '80, in piena epoca thatcheriana. Poi verrà lo sciopero dei minatori e la distruzione di un'intera classe operaia.

(*5) Si ricorda il doppio senso di blues: "tristezze".

(*6) A "papà" viene qui aggiunto il tipico suffisso onorifico giapponese -san, che significa "signore". La cosa qui non è chiara: è probabile che Joe Strummer abbia così voluto dare una generica connotazione "orientale".

(*7) Il ragtime è il tipo di musica che, storicamente, ha preceduto lo sviluppo del jazz tra la fine del XIX e gli inizi del XX secolo.

(*8) Nel senso di "drogato".

(*9) "Parkland International" indica qui genericamente un grande "parco di divertimenti". Non ne abbiamo reperito uno che effettivamente si chiami così: Parkland International è casomai una grossa scuola di lingue.

(*10) Si veda l'introduzione.

(*11) Qui potrebbe esservi un doppio senso: asylum è sì il "diritto di asilo", ma anche il "manicomio" (propriamente: lunatic asylum).

19/3/2007 - 10:54


ottima traduzione

19/7/2018 - 13:04



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org