Lingua   

Gaetano

Cranchi
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Gaetano Bresci
(Del Sangre)
Gaetano, gracié et pendu
(Marco Valdo M.I.)
Eroe Borghese
(Cranchi)


2012
Volevamo uccidere il re

Volevamo uccidere il re
Dicono che sono un assassino, è vero
Il macellaio di Milano provava i suoi archibugi sulla folla festante per un chilo di pane
con lo scemo del villaggio che se ne stava a guardare plaudendo il massacro
E finiti i quattro giorni compensava i sottoposti con una croce al petto e una sedia di legno massello
Al processo il macellaio con la schiena sempre dritta incalzava la difesa per vedermi torturato
o squartato ancora vivo, io che avevo ucciso solo lo scemo suo capo, lui cento dei miei fratelli
Dicono che sono un assassino, è vero

Ma fosse stato l’ultimo,
fosse stato l’ultimo avreste detto
Gaetano hai fatto bene

Dicono che dentro le conchiglie si sente il mare
e che un anarchico per forza debba sempre fallire
Da qui non sento nulla, solo puzza di pesce e di quel povero prete che è venuto a consolarmi
a salvarmi da una colpa che non riesco ancora a sentire
Stanotte non mi resta che un santantonio da pregare quando i bastardi benvestiti si verranno a vendicare
chiedo scusa solo a Tina e mia moglie e saluto l’America
Dicono che sono un suicida, questo non è vero

fosse stato l’ultimo
fosse stato l’ultimo, avreste detto
Gaetano hai fatto bene

inviata da Dq82 - 22/7/2017 - 17:12



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org