Lingua   

Blues al desaparecido

El Cruce


Lingua: Spagnolo


Ti può interessare anche...

Song for Chile
(David Rovics)
Retrato
(Inti-Illimani)
Romeo e Giulietta sulla collina della guerra una sera di Maggio
(Massimo Priviero)


[2006]
Parole di Claudio "Bluesman" Valenzuela
Musica di Felipe Toro
Nell'album intitolato “A mi país”

El Cruce


Semplicemente bellissimo questo blues pieno d'amore, di vita e di lotta.
Contro la morte, la violenza, la repressione.
Dicen que el blues
Es grito de tristeza
El alma de un niño
Que quedó sin riqueza

Sin aviso alguno
Le quitaron a su padre
Se lo llevaron unos hombres
Con otros ideales

No llores mi pequeño
Esto es solo un gran error
Estos hombres que me llevan
Pronto entrarán en razón

Mañana es domingo y como siempre te prometo
Volveremos a estar juntos en la mesa
Quédese tranquilo hijo
Su padre nunca ha roto una promesa

¿Dónde está mi padre?
Necesito encontrarlo
Quiero verlo cuanto antes
Sólo para abrazarlo

¡Desaparecido, desaparecido!
Nadie puede devolverme lo perdido
¡Desaparecido, desaparecido!
No hay domingos, no hay perdón
Y no hay olvido

Sí por tus sueños
Diste la vida
Yo en encontrarte
Daré la mía

¿Dónde está mi padre?
Necesito encontrarlo
Quiero verlo cuanto antes
Sólo para abrazarlo

¡Desaparecido, desaparecido!
Nadie puede devolverme lo perdido
¡Desaparecido, desaparecido!
No hay domingos, no hay perdón
Y no hay olvido

inviata da Bernart Bartleby - 25/12/2016 - 22:19


Quanto ai percorsi in cui ho inserito questa intensa canzone:

- sta nelle Canzoni d'amore per via dell'amore paterno e filiale
- non sta nel percorso sui desaparecidos perchè quello è dedicato alla sola Argentina, dove il fenomeno fu sicuramente più rilevante che altrove. Ma anche in Cile furono alcune migliaia.

Bernart Bartleby - 25/12/2016 - 22:26



Lingua: Italiano

Traduzione italiana di Riccardo Venturi
26 dicembre 2016 11:59
BLUES ALLO SCOMPARSO

Si dice che il blues
sia grido di tristezza,
l'anima di un bimbo
rimasto senza ricchezza

Senza nessun avviso
gli tolsero via il padre,
lo portarono via degli uomini
con altri ideali.

Non piangere, piccolo mio,
è solo un grosso errore.
Questi uomini che mi portano via
saranno presto ragionevoli

Domani è domenica e ti prometto, come sempre,
che saremo di nuovo insieme a tavola,
stai tranquillo, figlio mio,
tuo padre non ha mai mancato a una promessa

Dov'è mio padre?
Ho bisogno di trovarlo,
voglio vederlo quanto prima
solo per abbracciarlo.

Scomparso, scomparso!
Niente può rendermi ciò che è perduto.
Scomparso, scomparso!
Non ci sono domeniche, non c'è perdono.
E non c'è oblio.

Se per i tuoi sogni
hai dato la vita,
quando ti troverò
io darò la mia.

Dov'è mio padre?
Ho bisogno di trovarlo,
voglio vederlo quanto prima
solo per abbracciarlo.

Scomparso, scomparso!
Niente può rendermi ciò che è perduto.
Scomparso, scomparso!
Non ci sono domeniche, non c'è perdono.
E non c'è oblio.

26/12/2016 - 11:59


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org