Lingua   

Amnestierten-Song

Die Amnestierten
Lingua: Tedesco


Ti può interessare anche...

Kriege wird es immer geben
(Die Amnestierten)


[1947]
Versi di Joachim Hackethal (1924-2003), attore e cabarettista tedesco
Musica degli Amnestierten
Trovo il testo sul bel lavoro di Christian Hörburger intitolato “Nihilisten - Pazifisten – Nestbeschmutzer. Gesichtete Zeit im Spiegel des Kabaretts”, 1993.
Il brano si può ascoltare nella corposa (in 7 CD!) raccolta “Kabarett 1946 – 1969” edita dalla tedesca Polyphon.


Kabarett 1946 – 1969

“Die Amnestierten, gli Amnistiati, fu un gruppo di Kabarett itinerante creato nel 1947 da alcuni studenti in filologia dell’Università di Kiel (Schleswig-Holstein, vicino al Mar Baltico) e capeggiato da Joachim Hackethal.
Gli Amnistiati cominciarono a esibirsi nella mensa universitaria dove avevano improvvisato un palcoscenico; cominciarono con le parodie di scrittori come Hermann Hesse e Thomas Mann.
Gli Amnistiati scorrazzavano per la tutta la Germania su un malconcio autobus rosso, si esibivano dove potevano, non conoscevano compromessi né tabù di sorta e distruggevano senza pietà “gli eterni valori tedeschi”: attaccavano nazisti vecchi e nuovi, si facevano beffe della bandiera, protestavano contro la nuova militarizzazione della Germania e la sete di ricchezza dei parvenus. La loro disinvoltura in scena sfiorava l’incoscienza. Gli Amnistiati parodiarono persino l’Inno nazionale, ricalcandone ironicamente il testo e prendendo di mira non solo lo spirito patriottico dei tedeschi ma anche le forze d’occupazione. Naturalmente incapparono nella censura, i loro spettacoli furono vietati, ma poi i temerari Amnistiati ottennero, per loro fortuna, una provvida amnistia e poterono cosi continuare la loro lotta contro i mali che affliggevano la Germania del dopoguerra.
Sembrava avessero vita breve, invece la loro attività, premiata da un successo inaspettato, durò ben quattordici anni, fino al 1961.”

(da “Kabarett! Satira, politica e cultura tedesca in scena dal 1901 al 1967”, a cura di Paola Sorge. LIT Edizioni 2015)

Vorrei anche ricordare che Joachim Hackethal ha recitato in diversi film seminali della cinematografia tedesca, come “Der starke Ferdinand” (“Ferdinando il duro”), diretto nel 1973 da Alexander Kluge, e “Die Blechtrommel” (“Il tamburo di latta”), diretto nel 1979 da Volker Schlöndorff e tratto dall'omonimo romanzo scritto vent'anni prima da Günter Grass.
Unbelastet,
Doch betroffen
Von den letzten tausend Jahren,
Hat man uns amnestiert,
Doch die Deutschen
Nur die Deutschen?
Sind von Nöten und Gefahren
Immer noch nicht ganz kuriert.
Wir können heute leicht begreifen,
Was damals nicht ganz richtig war.
Doch warum in die Ferne schweifen?
Seht, das Übel liegt so nah!

Man könnte alles auch ganz anders seh'n
Was nützen Ideale, wenn andre drauf spazierengehen?
Mit Witz allein ist es noch nicht getan!
Noch ist es Zeit zur Therapie, -
Aber höchste Eisenbahn

inviata da Bernart Bartleby - 25/10/2016 - 21:19



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org