Lingua   

La mubilia ch’a dan a le Növe

anonimo
Lingua: Italiano (Piemontese)

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Paris-Cayenne
(Maurice Fanon)
El pover esilià
(Angelo Brofferio)
Oh ciau ciau Madama Bresso
(Mario Cavargna)


[Primi del 900]
Canzone di autore anonimo che racconta delle condizioni dei detenuti nelle Carceri Nuove di Torino.



Riferita negli anni 60 a Jona e Liberovici dall'informatore Carlo Sacchetti, romagnolo ma sempre vissuto a Torino, di professione calzolaio, militante comunista (come il padre), arrestato dai fascisti nel 1934 e detenuto nel carcere di Castelfranco Emilia fino al 1937.
Carlo Sacchetti è lo stesso informatore della canzone E le fabbriche e le terre (parapapunzi punzi pù).
Testo trovato nel volume di Jona, Liberovici, Castelli, Lovatto intitolato "Le ciminiere non fanno più fumo. Canti e memorie degli operai torinesi" (Donzelli 2008)

Le ciminiere non fanno più fumo

Chi fossero il signor Rubiola e il signor Scaiola oggi non è più dato sapere, ma forse si trattava di personaggi locali all'epoca noti.
La mubilia ch’a dan a le Növe
sa cunsist ant in cantùn
’na pajassa e ’na ramassa
pöi ancura sensa bastun
’na pajassa e ’na ramassa
pöi ancura sensa bastun

Sa l’è perché perché
si ’ndrinta an fan pené pené
si v’ciamu per pietà pietà
dene la libertà

Quand ch’a piöuv e quand ch’a fiòca
nui a l’aria anduma pà
stuma si serà ’nt la céla
cume tanti disperà
stuma si serà ’nt la céla
cume tanti disperà

Sa l’è perché perché
si ’ndrinta an fan pené pené
si v’ciamu per pietà pietà
dene la libertà

E la bòba ch’a dan a le Növe
sa cunsist ant in pastiss
sa i lu dan a munsü Rübiola
a i serv gnanca a taché i afiss
sa i lu dan a munsü Rübiola
a i serv gnanca a taché i afiss

Sa l’è perché perché
si ’ndrinta an fan pené pené
si v’ciamu per pietà pietà
dene la libertà

La biancheria ch’a dan a le Növe
sa cunsist ant in cuertun
sa i lu dan a munsü Scaiòla
sa i serv gnanca a cuaté ’l carbun
sa i lu dan a munsü Scaiòla
sa i serv gnanca a cuaté ’l carbun

Sa l’è perché perché
si ’ndrinta an fan pené pené
si v’ciamu per pietà pietà
dene la libertà

inviata da Bernart Bartleby - 14/10/2016 - 21:04



Lingua: Italiano

Traduzione italiana da "Le ciminiere non fanno più fumo. Canti e memorie degli operai torinesi" citato.
LE SUPPELLETTILI CHE DANNO ALLE NUOVE

Le suppellettili che danno alle Nuove
consistono in un angolo
un pagliericcio e una ramazza
per di più senza bastone

E questo è perché
qui dentro ci fanno penare
se ve lo chiediamo per pietà
dateci la libertà

Quando piove e quando nevica
noi all’aria non andiamo
restiamo qui, chiusi nella cella
come tanti disperati

E questo è perché
qui dentro ci fanno penare
se ve lo chiediamo per pietà
dateci la libertà

E la sbobba che danno alle Nuove
consiste in un pasticcio
se lo danno al signor Rubiola
non gli serve nemmeno per attaccare i manifesti

E questo è perché
qui dentro ci fanno penare
se ve lo chiediamo per pietà
dateci la libertà

La biancheria che danno alle Nuove
consiste in una copertaccia
se la danno al signor Scaiola
non gli serve nemmeno a coprire il carbone

E questo è perché
qui dentro ci fanno penare
se ve lo chiediamo per pietà
dateci la libertà

inviata da Bernart Bartleby - 14/10/2016 - 21:33



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org