Lingua   

Ballad of the Skeletons

Allen Ginsberg
Lingua: Inglese

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

America
(Allen Ginsberg)
Capitol Air
(Allen Ginsberg)
Give Peace A Chance
(John Lennon)


[1995]
A Poem by Allen Ginsberg [2/12-16, 1995]
First published by the Newspaper "The Nation"
Music by Allen Ginsberg, Paul McCartney and Philip Glass (1995)

Versi di Allen Ginsberg [12/16 febbraio 1995]
Pubblicati per la prima volta dal giornale "The Nation"
Musica di Allen Ginsberg, Paul McCartney e Philip Glass (1995)

Ballad of the Skeletons


Allen Ginsberg pubblicò la sua "Ballad of the Skeletons" sulle pagine del giornale "The Nation" tra il 12 e il 16 febbraio del 1995. Nello stesso anno la mise in musica, in collaborazione con Paul McCartney, Philip Glass e Lenny Kaye. Il poeta della "Beat Generation" aveva una propria etichetta discografica, la Ginsberg Recordings; recentemente la poesia/canzone è tornata ad essere disponibile integralmente in Rete. La si potrebbe chiamare un ritratto complessivo delle contraddizioni del mondo, o meglio delle contraddizioni del 1995; alcune sono ancora disgraziatamente attuali, altre sembrano superate o "evolute". Da notare comunque che nella "ultimate version" riproposta da "The Nation", la strofa sulla Cina (la "Terra di Mezzo", questo il significato di Chung-Kuo) e sul Tibet è stata eliminata (e questo dà da pensare parecchio), così come quella riferita alla "prima guerra del Golfo" oramai facente parte della preistoria delle idiozie. Bisognerebbe anche far notare che, nella "Ballata", il pur buddhista e krishnaista Ginsberg si guardò bene dall'infilare, tra i 66 scheletri della ballata, il benché minimo scheletro israeliano e/o palestinese; ma si eviterà qui qualsiasi malignità del genere. Il testo della "Ballata" qui presentato in origine era letteralmente infarcito di errori, misspellings, interpretazioni sbagliate (la "Maquiladora", ad esempio, era diventata "Mafiadora"...) e quant'altro; un autentico museo degli orrori, che però ha avuto perlomeno il merito di far recuperare le strofe eliminate. Si è quindi ripristinato il testo preso da "The Nation", il giornale di pubblicazione, integrandolo però con le due famose strofe. Per quanto riguarda la traduzione italiana, si rimanda a quanto detto in essa a mo' di introduzione. In questa pagina sono riprodotte anche tre incisioni originali di Eric Drooker ispirate alla ballata. [RV]

skeldrook


The single The Ballad of the Skeletons, his final recorded release, is his musical masterpiece and deserves to be considered one of the most passionate, powerful, and articulate performances in the history of rock. Backed by a gang of high-profile pals (Philip Glass on keyboards; Lenny Kaye on bass; Paul McCartney on guitar, organ, and drums (!); plus crack session guitarists David Mansfield and Marc Ribot), Ginsberg intones the words of 66 skeletons, each of which represents some aspect of global (particularly American) society's cultural and political landscape. The skeletons snipe at each other and declare their own interests in a pageant that is both comic ("Said the Family Values skeleton/My family values mace") and macabre ("Said the Underdeveloped skeleton/Send me rice/Said Developed Nations skeleton/Sell your bones for dice"). In each verse, he cuts straight to the heart of the phenomenon in question with razor-keen perception, brutal simplicity, and deep wisdom. "Said the Middle Kingdom skeleton/We swallowed Tibet/Said the Dalai Lama skeleton/Indigestion's whatcha get." Perhaps most impressive is the way he deploys startling juxtapositions: "Said the Mirror skeleton/Hey good-looking/Said the Electric Chair skeleton/Hey what's cooking." Ginsberg never just reads. He cleverly varies the tone of his rich, electric voice to best suit each skeleton as he invokes it. The band follows suit, finding many opportunities to mix things up and thus keep the listener engaged over the song's eight minutes. The B-side, a brief plea on behalf of the homeless set to the tune of "Amazing Grace," is big-hearted but somewhat trite. It only serves to emphasize, by way of contrast, how amazing a piece of journalism/art "The Ballad of the Skeletons" is. Even in death, Allen Ginsberg remains the outraged, outrageous aesthetic and social conscience of our lunatic times.
(Daniel Browne su Allmusic)


Said the Presidential skeleton
I won’t sign the bill
Said the Speaker skeleton
Yes you will

Said the Representative skeleton
I object
Said the Supreme Court skeleton
Whaddya expect

Said the Military skeleton
Buy Star Bombs
Said the Upperclass skeleton
Starve unmarried moms

Said the Yahoo skeleton
Stop dirty art
Said the Right Wing skeleton
Forget about your heart

Said the Gnostic skeleton
The Human Form’s divine
Said the Moral Majority skeleton
No it’s not it’s mine

Said the Buddha skeleton
Compassion is wealth
Said the Corporate skeleton
It’s bad for your health

Said the Old Christ skeleton
Care for the Poor
Said the Son of God skeleton
AIDS needs cure

Said the Homophobe skeleton
Gay folk suck
Said the Heritage Policy skeleton
Blacks’re outta luck

Said the Macho skeleton
Women in their place
Said the Fundamentalist skeleton
Increase human race

Said the Right-to-Life skeleton
Foetus has a soul
Said Pro-choice skeleton
Shove it up your hole

Said the Downsized skeleton
Robots got my job
Said the Tough-on-Crime skeleton
Tear-gas the mob

Said the Governor skeleton
Cut school lunch
Said the Mayor skeleton
Eat the budget crunch
  
Said the Neo-Conservative skeleton
Homeless off the street!
Said the Free Market skeleton
Use ’em up for meat

Said the Think Tank skeleton
Free Market’s the way
Said the S&L skeleton
Make the State pay

Said the Chrysler skeleton
Pay for you & me
Said the Nuke Power skeleton
& me & me & me

Said the Ecologic skeleton
Keep Skies blue
Said the Multinational skeleton
What’s it worth to you?

Said the NAFTA skeleton
Get rich, Free Trade,
Said the Maquiladora skeleton
Sweat shops, low paid

Said the rich GATT skeleton
One world, high tech
Said the Underclass skeleton
Get it in the neck

Said the World Bank skeleton
Cut down your trees
Said the I.M.F. skeleton
Buy American cheese

Said the Underdeveloped skeleton
Send me rice
Said Developed Nations’ skeleton
Sell your bones for dice

Said the Ayatollah skeleton
Die writer die
Said Joe Stalin’s skeleton
That’s no lie

[Said the Middle-Kingdom skelton,
We swallowed Tibet
Said the Dalai Lama skeleton
Indigestion's what you get

Said the World Corporate skeleton
That's their Fate
Said the USA skeleton
Gonna save Kuwait]

Said the Petrochemical skeleton
Roar Bombers roar!
Said the Psychedelic skeleton
Smoke a dinosaur
  
Said Nancy’s skeleton
Just say No
Said the Rasta skeleton
Blow Nancy Blow

Said Demagogue skeleton
Don’t smoke Pot
Said Alcoholic skeleton
Let your liver rot

Said the Junkie skeleton
Can’t we get a fix?
Said the Big Brother skeleton
Jail the dirty pricks

Said the Mirror skeleton
Hey good looking
Said the Electric Chair skeleton
Hey what’s cooking?

Said the Talkshow skeleton
Fuck you in the face
Said the Family Values skeleton
My family values mace

Said the N.Y. Times skeleton
That’s not fit to print
Said the C.I.A. skeleton
Cantcha take a hint?

Said the Network skeleton
Believe my lies
Said the Advertising skeleton
Don’t get wise!

Said the Media skeleton
Believe you me
Said the Couch-Potato skeleton
What me worry?

Said the TV skeleton
Eat sound bites
Said the Newscast skeleton
That’s all Goodnight

inviata da Bernart Bartleby - 22/1/2016 - 15:47



Lingua: Italiano

Traduzione, o Riscrittura, italiana di Gaspard de la Nuit
23 gennaio 2016

skeltwo


Due parole da Gaspard de la Nuit. Di fronte a un testo come questo ci sono due strade: o si fa una traduzione alla lettera riempiendola di note, o lo si riscrive cercando di adattarlo a un'altra realtà (che però, in fondo, è molto simile ma solo con nomi e fatti diversi). Nel primo caso le note sarebbero davvero tante, perché naturalmente si tratta di un testo che si riferisce principalmente alla realtà USA (di vent'anni fa, in più). Bisognerebbe quindi spiegare ammodino che cos'era la campagna dell'allora preponderante Yahoo! contro la pornografia in Rete, che cos'è la Savings & Loan Association (S&L), che cosa fu la crisi della Chrysler, che cosa fu la campagna antidroga di Nancy Reagan col famoso slogan "Just say No!", che cosa sia una Maquiladora e parecchie altre cose. Nel secondo caso invece si "riscrive" lasciando magari fatti e persone che ancora possono avere un'attualità, e operando invece delle sostituzioni, laddove ritenuto necessario, con persone e fatti più vicini alla realtà di arrivo e di fruizione. Stavolta è stata scelta questa opzione. Si tratta naturalmente di un'operazione del tutto arbitraria, anche se vorrebbe facilitare la comprensione riportando comunque fatti e persone assimilabili più o meno a quelli nominati nel testo originale; ma arbitraria, come arbitraria è ogni "traduzione", rimane. Tutto ciò ha fatto sì che sia stato, spesso, adoperato anche un'adattamento della terminologia; un adattamento che consiste, a volte, in un'attualizzazione. Altre volte no; il rischio è, naturalmente, quello del guazzabuglio. E che guazzabuglio sia. Saluti.

skelrow
LA BALLATA DEGLI SCHELETRI

Disse lo scheletro del Presidente
Non firmerò il decreto legge
Disse lo scheletro del Presidente della Camera
Ma sì che lo firmerai

Disse lo scheletro del Deputato
Mi oppongo
Disse lo scheletro della Corte Costituzionale
Cosa ti aspettavi

Disse lo scheletro Militare
Comprare Missili Stellari
Disse lo scheletro della Classe Dirigente
Fare crepare di fame le ragazze madri

Disse lo scheletro di Google
Basta con la Pornografia
Disse lo scheletro di Destra
Basta col buonismo

Disse lo scheletro Gnostico
La Forma Umana è divina
Disse lo scheletro Pancristiano
No, no, ha la mia Forma

Disse lo scheletro Buddhista
La pietà è ricchezza
Disse lo scheletro Aziendalista
Vi fa male alla salute

Disse lo scheletro del vecchio Gesuccristo
Prendersi cura dei poveri
Disse lo scheletro del Figliodiddìo
Ci vuole una cura per l'AIDS

Disse lo scheletro omofobo
I froci fanno schifo
Disse lo scheletro del Patrimonio Culturale
I negri ci hanno sculo

Disse lo scheletro Maschilista
Le donne al posto loro
Disse lo scheletro Fondamentalista
Accrescere la razza umana

Disse lo scheletro Antiabortista
Il Feto ha un'anima
Disse lo scheletro per il Diritto alla Scelta
Chiudete il becco

Disse lo scheletro in Esubero
I robot mi hanno fregato il lavoro
Disse lo scheletro della Tolleranzazzèro
Lacrimogeni sulla marmaglia

Disse lo scheletro del Governatore
Tagliare le mense scolastiche
Disse lo scheletro del Sindaco
Mangiatevi i Tagli al Bilancio

Disse lo scheletro Neocon
Via zingari e mendicanti dalle strade
Disse lo scheletro Liberista
Usateli come carne

Disse lo scheletro Think Tank
La strada giusta è il Libero Mercato
Disse lo scheletro di Banca Etruria
Fate pagare allo Stato

Disse lo scheletro di Marchionne
Pagate per voi e per me
Disse lo scheletro Pro-Nucleare
E per me, e per me, e per me

Disse lo scheletro Ecologista
Manteniamo azzurro il cielo
Disse lo scheletro Multinazionale
Per voi cosa conta di più?

Disse lo scheletro del NAFTA
Arricchirsi, Libero Scambio
Disse lo scheletro Esternalizzatore
Fabbriche all'estero, Bassi Salari

Disse il ricco scheletro GATT
Mondo globale, hi-tech
Disse lo scheletro del Proletariato
Ma vaffanculo

Disse lo scheletro della Banca Mondiale
Abbattere le foreste
Disse lo scheletro del FMI
Comprate prodotti italiani

Disse lo scheletro Sottosviluppato
Mandatemi riso
Disse lo scheletro Sviluppato
Vendete le vostra ossa per farne dadi

Disse lo scheletro dell'Ayatollah
Crepa, scrittore, crepa
Disse lo scheletro di Beppe Stalin
No, non è una bugia

[Disse lo scheletro della Terra di Mezzo
Ci siamo pappati il Tibet
Disse lo scheletro del Dalai Lama
Vi prenderete un'indigestione

Disse lo scheletro Globalista
E' il loro destino
Disse lo scheletro Iuessèi
Andiamo a salvare il Kuwait]

Disse lo scheletro Petroliere
Rombate, cacciabombardieri
Disse lo scheletro Psichedelico
Fumatevi un Dinosauro

Disse lo scheletro di Muccioli
Dire no alla Droga
Disse lo scheletro Rasta
Vincenzo fatti un par di canne

Disse lo scheletro Demagogico
Non fumate erba
Disse lo scheletro Alcolista
Vi si marcisca il fegato

Disse lo scheletro Fattone
Non si può avere una Pera?
Disse lo scheletro del Grande Fratello
In galera 'sti coglioni

Disse lo scheletro allo Specchio
Ehi,come sono carino
Disse lo scheletro sulla Sedia Elettrica
Ehi, che si cucina oggi?

Disse lo scheletro al Maurizio Costanzo Show
Ma vaffanculo brutto stronzo
Disse lo scheletro al Family Day
I miei valori familisti caricano coi lacrimogeni

Disse lo scheletro del Corsera
Questo non si può pubblicare
Disse lo scheletro dei Servizi
Ora capirai a modo nostro

Disse lo scheletro Rai-Mediaset
Credi ai miei occhi
Disse lo scheletro Pubblicitario
Resta un imbecille

Disse lo scheletro Mediatico
Credimi!
Disse lo scheletro in Poltrona alla TV
Perché mi date noia?

Disse lo scheletro Televisivo
Mangiate Trailers e Videoclip
Disse lo scheletro del TG
E questo è tutto, Buonanotte.

23/1/2016 - 06:21


Grazie Riccardo di tutto lo sbattimento, correzioni, integrazioni e soprattutto della traduzione creativa.
Ciao!

B.B. - 23/1/2016 - 21:36


Tanto son diventato davvero "Gaspard de la Nuit" oramai... (nome ripreso da uno che scrive parole crociate sulla Settimana Enigmistica)...notte più o notte meno si può rimettere a posto e tradurre anche Allen Ginsberg :-P Saluti a te carissimo....

Gaspard De La Nuit - 23/1/2016 - 22:28


Grazie anche da me, o La luce De La Nuit. Per vecchio buono Ginsberg. Anche se devo ancora leggere la tua versione, son certo che hai fatto un bel gran pezzone di buonissimo lavoro.
Abbraccio anche a Bart.
Salud

Krzyś Bransberg - 23/1/2016 - 22:36


Eh....e intanto eccoci appunto a un'altra Nuit. Vediamo dove andrà a parare, chissà....grazie a te Krzysiek per l' Urlo. Un Urlo fa sempre bene, come diceva il sig. Munch (crunch, crunch).....

Gaspard De La Nuit - 24/1/2016 - 00:48


E un certo Miłosz w "Ziemia Ulro", Paryż 1977 :)

Bran - 24/1/2016 - 01:00



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org