Lingua   

La strada del davai

Massimo Priviero
Lingua: Italiano (Veneto)



Lo sai mamma mia che freddo fa stasera
E quanti occhi senza niente accanto a me
Chissà se mai la finirà, chissà se tu mi rivedrai
Son sulla strada, la strada del davai

Mama i dixe che i russi xe buoni
Che li xe contadini come noi italiani
Ma vedo i grandi carri armati e no li sembra mai finir
Ti sa mama mia, xe ‘l to fiol che ‘l va a morir

Mama ti lo sa son combatente
Ma questa no xe guera questo xe copar la xente
Gnanca la slitta gà più fià e noi no se fermemo mai
Lungo la strada, la strada del davai

Mama forse te se saret sol tò balcù
Pagares or par ‘n tond de sena e pa
Par pode durmì al cold e dopo torna ‘n dre
Mama cara, troe po la bie

Mama, quanto freddo e quanta neve
Che se ghe xe un buon dio, lui forse nol ne vede
Mi non so che cosa fasso qua, lontano da la terra mia

Mama, la guera xe una malatia
Lo sai mamma mia che freddo fa stasera
E quanti occhi senza niente accanto a me
Chissà se mai la finirà,chissà se tu mi rivedrai
Son sulla strada, la strada del davai
Son sulla strada, la strada del davai


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org