Lingua   

La canzone in trincea

Marcello Pieri
Lingua: Italiano



È una canzone che descrive quanto sia distruttiva la guerra
Mi fossi mancata prima così tanto come adesso che sto al fronte
Più del tabacco, della cioccolata, più di questa luna sprecata sopra l'orizzonte
Qui c'è sempre una stella in cielo, ma è una stella che brilla più dell'artiglieria
Come le 10 mila donne almeno di questo strano paese deportate via
Stanotte avrei bisogno di pace, di un silenzio di occhi in fondo al cuore
La mia faccia tradisce il ricordo di mio padre
di mio padre morto per errore
Perchè la guerra non solo uccide, ma trionfa sui libri di storia
E ogni estate torna sui quaderni, appiccicata in fondo alla memoria

Mi fossi mancata prima, così come la paura e un bagno al mare
Così forte come l'incertezza di tornare
alla mia terra tranquilla al mio vero mestiere
Perchè la guerra non solo uccide, ma riempie d'oro le cattedrali
e colora canzoni e preghiere là dove gli uomini son tutti uguali
Capitano, la vita è un ripostiglio per le anime e le bandiere
Per ogni madre che piange un figlio che sa di non rivedere.

Per i tuoi occhi ora, verrei a casa tua
Per i tuoi occhi ora vorrei volare sopra la trincea
Con i tuoi occhi ora mi stai portando via
Amo i tuoi occhi ora che chissà se sei mia...

Mi fossi mancata prima così tanto come adesso che sto al fronte
Più del tabacco, della cioccolata
Più di questa luna stregata sopra l'orizzonte...

Per i tuoi occhi ora verrei a casa tua
Amo i tuoi occhi ora....
Per i tuoi occhi ora verrei a casa tua
Per i tuoi occhi ora vorrei volare fuori dalla trincea
Con i tuoi occhi ora mi stai portando via
Amo i tuoi occhi ora che chissà se sei mia....

inviata da Rosella - 1/12/2006 - 10:33



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org