Language   

I Am a Girl of Constant Sorrow

Sarah Ogan Gunning
Language: English

List of versions


Related Songs

Old Southern Town
(Sarah Ogan Gunning)
Bare a vela
(I Luf)


[1936]
Parole di Sarah Ogan Gunning
Sulla melodia di “Man Of Constant Sorrow”, canzone di origine ottocentesca, irlandese, registrata per la prima volta nel 1913 da Richard “Dick” Burnett (1883-1977) violinista e cantautore del Kentucky. “Man Of Constant Sorrow” è tornata in auge negli ultimi anni per via della sua inclusione nella colonna sonora del bellissimo film “O Brother, Where Art Thou?” diretto nel 2000 dai fratelli Cohen.
Testo trovato su Folk Archive
E’ la canzone che dà il titolo al disco dell’autrice pubblicato nel 1965 dalla Folk-Legacy Records

Girl Of Constant Sorrow
Girl Of Constant Sorrow


La descrizione della dura vita di una donna che proprio in quegli anni era costretta, dalla miseria (due dei suoi quattro figli morirono durante la Grande Depressione) e dalla violenza politica (come sappiamo il Kentucky, di cui la Ogan Gunning era originaria, è stato per decenni teatro di feroci scontri tra padroni e lavoratori), a lasciare la terra natale alla volta di New York. E anche lì la vita non sarebbe stata facile: il primo marito, Andrew Ogan, si ammalò subito di tubercolosi e morì nel 1938…
I am a girl of constant sorrow,
I've seen trouble all my days.
I bid farewell to old Kentucky,
The state where I was born and raised.

My mother, how I hated to leave her,
Mother dear who now is dead.
But I had to go and leave her
So my children could have bread.

Perhaps, dear friends, you are wonderin'
What the miners eat and wear.
This question I will try to answer,
For I'm sure that it is fair.

For breakfast we had bulldog gravy,
For supper we had beans and bread.
The miners don't have any dinner,
And a tick of straw they call a bed.

Well, we call this hell on earth, friends,
I must tell you all goodbye.
Oh, I know you all are hungry,
Oh, my darlin' friends, don't cry.

Contributed by Bernart Bartleby - 2015/4/15 - 11:05




Language: Italian

Traduzione italiana di Riccardo Venturi
15 aprile 2015

RAGAZZA SEMPRE IN PENA

Sono una ragazza sempre in pena,
per tutti i miei giorni ho visto dolore.
Do l'addio al vecchio Kentucky,
lo stato dove sono nata e cresciuta.

Mia madre, quanto ho odiato lasciarla,
la cara mamma che ora è morta.
Ma dovevo andar via e lasciarla
perché i miei figli avessero il pane.

Forse, cari amici, vi state chiedendo
quel che mangiano, di che vestono i minatori.
Proverò a rispondere a questa domanda
perché sono sicura che è giusta.

Per colazione bulldog gravy 1,
per cena pane e fagioli.
I minatori non pranzano,
e un pagliericcio lo chiamano letto.

Beh, amici, questo lo chiamiamo inferno in terra
e devo dire a tutti quanti addio.
Lo so che tutti voi avete fame,
miei cari amici, non piangete.
NOTA alla traduzione

[1] Bulldog gravy: si potrebbe tranquillamente tradurre "pastone del cane" o "pappa del bulldog". All'epoca della Grande Depressione, era il pasto "tipico" dei minatori di carbone: una mistura di acqua, farina, lardo e fagioli (praticamente pane affogato in lardo -o strutto- e fagioli). Un toccasana per il fegato.

Bulldog Gravy in pentola.
Bulldog Gravy in pentola.


Attualmente tale pappone per disgraziati sembra essere diventato un "piatto tipico":

bulldogrest

2015/4/15 - 14:37




Language: Finnish

Traduzione finlandese / Finnish translation / Traduction finnoise / Suomennos: Juha Rämö
AINAISEN SURUN NAINEN

Olen ainaisen surun nainen,
nähnyt murhetta kaikki elämäni päivät.
Jätin jäähyväiset vanhalle Kentuckylle,
osavaltiolle, jossa synnyin ja kasvoin.

Viha kalvoi minua, kun jouduin jättämään äitini,
rakkaan äitini, joka nyt on jo kuollut.
Mutta minun oli pakko lähteä ja jättää hänet,
jotta lapsillani olisi ollut leipää.

Kenties, ystäväni, te mietitte,
mitä kaivosmiehet söivät ja mitä heillä oli yllään.
Yritän vastata tähän kysymykseen,
sillä olen varma, että he ovat sen ansainneet.

Aamiaiseksi me söimme vesivelliä *),
lounaaksi oli papuja ja leipää.
Kaivosmiehillä ei ole illallista,
ja vuoteena heillä on olkisäkki.

Tätä me kutsumme helvetiksi maan päällä, ystäväni.
Mutta nyt on aika sanoa hyvästi.
Tiedän kyllä, että teillä on kaikilla nälkä,
mutta älkää itkekö, rakkaat ystäväni.
* ) Alkutekstin sana bulldog gravy, buldoggikastike, on papujen lisukkeeksi vedestä, jauhosta ja rasvasta tehty kastike, joka Yhdysvalloissa samastetaan 30-luvun suuren laman vuosiin ja joka oli erityisesti köyhien kaivostyöläisten ruokaa, kun taas paljolti samanlainen ruoka vesivelli tunnetaan meillä Suomessa lähinnä nälkävuosien, sisällissodan ja vankileirien asiayhteyksistä.

Contributed by Juha Rämö - 2018/10/27 - 11:52



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org