Lingua   

Scacco matto

Canzoni dello Zecchino d'oro
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Dopo la pioggia
(Gianni Rodari)
La storia di Nonno Giovanni
(Laboratori didattici alla Scuola media statale A. Gramsci di Roma)
Non, je ne veux pas faire la guerre
(Les Poppys)


44° zecchino d'oro (2001)
44

Testo: Mario Manasse
Musica: Marco Mojana
Interprete: Simone Crescenzi

scacco matto

Bella l'idea di risolvere le controversie internazionali con una partita di scacchi
SOLISTA: C’è un gioco molto antico, che in India fu inventato
Vi sembra complicato? Invece non lo è.
E’ come una battaglia, fra eserciti nemici
Su un campo bianco e nero, che vittime non ha.
Ci vuole fantasia CORO: Memoria ed allegria
Un po’ di precisione E tanta volontà.
La prima mia partita è stata una disfatta
Ma ciò che mi è spiaciuto , più ancor della sconfitta
Son state le parole che ha detto mio cugino
Ridendo come un matto da sopra il tavolino:

CORO: Sei fritto, sei fritto!

SOLISTA: Ti ho dato scacco matto
Non fare quella faccia, ti sfido quando vuoi

CORO: Sei fritto, sei fritto!

SOLISTA: Ti ho dato scacco matto
Mettiamo a posto i pezzi, giochiamo ancora un po’

CORO: Sei fritto, sei fritto! Ti ho dato scacco matto!

SOLISTA: Il Re non può scappare, parare o catturare

CORO: Sei fritto, sei fritto! Ti ho dato scacco matto!

SOLISTA: Mettiamo a posto i pezzi, giochiamo ancora un po’
Mi son messo a studiare partite su partite
Le mosse dei campioni da Greco a Kasparov
Gambetti ed aperture, combinazioni ardite
Forchette e promozioni; me li ricorderò?

SOLISTA: Le torri vanno dritto, gli Alfieri in diagonale

CORO: Lenti sono i Pedoni, piano va Sua Maestà, Sua Maestà!

SOLISTA: Potente è la Regina, si muove dove vuole
Si guardano i Cavalli, che saltano qua e là
Ho visto mio cugino, l’ho subito sfidato
E dopo tre minuti, guardandolo gli ho urlato

CORO: Sei fritto, sei fritto!

SOLISTA: Ti ho dato scacco matto
Non fare quella faccia, ti sfido quando vuoi

CORO: Sei fritto, sei fritto!

SOLISTA: Ti ho dato scacco matto
Mettiamo a posto i pezzi, giochiamo ancora un po’

CORO: Sei fritto, sei fritto! Ti ho dato scacco matto!

SOLISTA: Il Re non può scappare, parare o catturare

CORO: Sei fritto, sei fritto! Ti ho dato scacco matto!

SOLISTA: Mettiamo a posto i pezzi, giochiamo ancora un po’

E’ un gioco proprio bello, che aiuta a ragionare
Fa bene anche al cervello e ti divertirà

CORO: Non fate più la guerra, mettetevi a giocare
Far pace sulla terra, volendolo si può.

SOLISTA: Invece dei soldati mandate gli scacchisti
Al posto delle armi portate le scacchiere

CORO: Saremo più felici

SOLISTA: Saremo meno tristi

CORO: Con tanti nuovi amici che cantano così:
Sei fritto, sei fritto!

SOLISTA: Ti ho dato scacco matto
Non fare quella faccia, ti sfido quando vuoi

CORO: Sei fritto, sei fritto!

SOLISTA: Ti ho dato scacco matto
Mettiamo a posto i pezzi, giochiamo ancora un po’ CORO: Ancora….

CORO: Sei fritto, sei fritto! Ti ho dato scacco matto!

SOLISTA: Non fare quella faccia, ti sfido quando vuoi

CORO: Sei fritto, sei fritto! Ti ho dato scacco matto!

SOLISTA: Mettiamo a posto i pezzi, giochiamo ancora un po’

CORO: Sei fritto, sei fritto! Ti ho dato scacco matto!
Il Re non può scappare, parare o catturare
Sei fritto, sei fritto! Ti ho dato scacco matto!
Amici come prima

SOLISTA: Amici più che mai

CORO: Amici più che mai, amici più che mai, amici più che mai.

SOLISTA: Scacco matto!

inviata da DoNQuijote82 - 28/9/2014 - 20:32



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org