Lingua   

La mia lettera

Danilo Sacco
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Erin
(Danilo Sacco)
Uno come noi
(Nomadi)
Canto del servo pastore
(Fabrizio De André)


2014
Minoranza rumorosa

Minoranza rumorosa
Non mi avrai mai nell'eternità,
la vita che picchia più forte che può,
la mia lettera solo polvere i miei anni in fabbrica
due figli che sono la mia realtà,la mia lettera.
Da domani sarà tutto da rifare,
gli anni sprecati poi a sanguinare
fra la pietra e il carbone,
fonderia o scrivania
tutti abili tutti arruolati.
Ma non ti ho mai detto che si può anche impazzire;
"non è più un diritto", se soltanto si sopravvive
a quello che dirai è toccato a te.
Non mi avrai mai nell'elenco
dei tuoi rassegnati sconfitti eroi
con la mia lettera,come polvere
i miei sogni di futuro
finiti in un secchio per le pulizie
con la mia lettera.
Da domani sarà sveglia alle 5,40
Per abitudine e un po' per speranza.
Ma non ti ho mai detto che si può anche morire
la lotta a un diritto passa sempre per il dovere
e sono qui a resistere.
Siamo figli di un Dio dei giorni lavorativi,
siamo diecimila Cristi in croce dei giorni feriali,
QUELLO CHE RESTA E' UNA LETTERA A TESTA.

inviata da DoNQuijote82 - 5/8/2014 - 21:22



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org