Lingua   

Il mondo in tasca

Piccola Orchestra di Torpignattara
Lingua: Italiano

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Straniero nella mia nazione
(Amir Issaa)
La mia pelle
(Amir Issaa)


testo di Amir Issaa, Maurizio Lipoli musica di Pino Pecorelli

Torpignattara è il mio quartiere. È uno dei quartieri multietnici di Roma, noto più per i fatti di cronaca, non per le mille piccole storie di integrazione, perché fa più rumore un albero che cade che una foresta che cresce. E se la piccola orchestra di Torpignattara è solo l'ultimo progetto del genere, è anche il primo formato da ragazzi di seconda generazione che, se avessimo delle leggi umane, sarebbero italiani a tutti gli effetti



il mondo in tasca
Nel tuo sguardo si riflette il mio
siamo tutti uguali ci ha fatto così Dio
siamo tutti fra da Roma fino a Rio
mi incontri dici "ola" ti rispondo "Bella zio"
Chi mangia kebab chi mangia la pasta
siamo tutti uniti, tutti della stessa razza
Maurizio, Nives, Shady Sasha,
noi siamo il futuro abbiamo il mondo in tasca

K E N T fare il rapper è la mia passione
e prendo l'ispirazione da queste persone
tutti sotto una stessa nazione
butto giù un testo - bam! - nuova canzone
se potessi avere un milione di euro al mese
farei solo del bene per il mio quartiere
nato a Centocelle tutti i sabato a Tor Pigna
scrivendo queste rime do un senso alla mia vita

Noi siamo il futuro l'amore di questa città
nati dall'amore non conta il colore o l'età
le nostre ambizioni la faccia di questa realtà
come uccelli in volo che cercano libertà

Carta e penna solo questo è il mondo in tasca
la speranza è tutto quel che ti basta
voglio farlo per la mia gente la fuori
fare esplodere di gioia i loro cuori
Questa vita non è sempre una love story
colpi alle tue spalle appena ti muovi
quando è in bianco e nero e mancano i colori
o ti dai da fare oppure ci muori

Ci sono giorni in cui non riesci a stare in piedi
ma hai il mondo in tasca non serve che chiedi
nato a Roma direzione l'universo
scrivendo queste rime non mi sento perso
sempre a testa alta in mezzo alla folla
un guerriero che combatte ma non crolla
un superstite di guerra che ritorna
siamo noi l'aereo che prende e decolla

inviata da donquijote82 - 10/2/2014 - 21:45


Bla, bla, bla, bla... culo, culo, culo e vaffanculo!!! MA TORNATENE IN AFRICA, TE, BARWA E LA VOSTRA AMICHETTA KYENGE E TUTTI GLI ALTRI TUOI CONNAZIONALI LADRI, DELINQUENTI, STUPRATORI, ASSASSINI, CANNIBALI E MANTENUTI! SUCCHIATE IL SANGUE A QUESTO PAESE SPUTANDOCI SOPRA OLTRETUTTO E VENITE A FARCI PURE LA MORALETTA DEI BUONI SAMARITANI... FALSI ED IPOCRITI, ECCO COSA SIETE!!!!!!!!!!

DRAGONERO - 26/5/2014 - 19:33


Al fascistello Dragonero (a cui approviamo solo per dare un'idea questo commento mentre gli altri sono cestinati insieme alle sue stronzate razziste) auguriamo che facendo due passi a Torpignattara gli sia riservata un'accoglienza più energica di quella che le bravissime, ma anche fin troppo gentili, mamme dei bambini della scuola "Carlo Picasane" hanno riservato al suo camerata Borghezio

Lorenzo - 26/5/2014 - 20:23


Chi è più cretino di drago nero?

Diego - 25/6/2014 - 19:36


Se dice sempre culo perche debe essere usciti da li e no davanti

Abdul - 5/8/2014 - 20:37



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org