Lingua   

Lo sciopero

Marco Barone
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

A mare si gioca
(Tony Canto)
La ballata dell'incazzato
(Marco Barone)


sciopero oggimialzo
Mi volete?
Mi cercate?
Mi chiamate?
Mi avete atteso,
mi avete sospeso,
mi avete tradito,
mi avete indebolito,
però io non voglio dimenticarvi,
io non voglio abbandonarvi,
io non voglio ripudiarvi,

ora mi avete,
eccomi qui,
ci sono,
io sono
sciopero.

Io sciopero perché non chino la testa al maledetto capitale,
io sciopero perché difendo la dignità di uomo e lavoratore,
io sciopero perché otto ore di lavoro son troppe,
io sciopero perché è finito il momento delle sindacali toppe,
io sciopero perché deve svanir la divisione della non più classe operaia,
io sciopero perché la classe operaia è andata all'inferno,
io sciopero perché non discuto più il sistema subalterno,
io sciopero perché voglio urlare, gridare che questo teatro è da ribaltare,
io sciopero perché non voglio più delegare,
io sciopero perché oso ancora sognare e lottare,
io sciopero per evitar che lo sciopero vada in sciopero,
e se lo sciopero sciopererà?

Nel nome della santa vaticana istituzionale capitale e padronale unità,
allora altro non potrò fare, che chinar la testa, poiché la nostra lotta si arresta, o stracciar la tessera del sindacato non più amato e delegato, per l'individuale ed autorganizzata collettiva lotta per tal tetra teatrale ed apicale società, destinata a divenir sconvolta.

Sconvolta o dalla repressione del potere esistente,
o sconvolta dalla lotta ribelle or più che mai persistente.

inviata da adriana - 18/10/2013 - 09:14



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org