Lingua   

Un giorno sbagliato

Chiara Riondino
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

La strega
(Collettivo Víctor Jara)
Mio nonno partì per l'Ortigara
(Chiara Riondino)
Pasdaràn [Charleston]
(David Riondino)


di Massimo Caponnetto, Chiara Riondino ed Ettore Bonafé

Questa canzone e tratta da un CD allegato al libro di Massimo Caponnetto "E la periferia ci venne incontro",Edizioni PIAGGE, ed è stata scritta in ricordo di Oscar Romero.

oscar romero
L'occhio quando sparo guarda in un sol punto,
e trattengo il mio respiro, resto senza fiato.
Prendo la mira fra le parole di quell'uomo e il vento,
per un colpo che non ho mai sbagliato.

Ma guarda questa gente, fra la speranza e il pianto,
levatevi di mezzo, sciocche anime di chiesa.
Inutile sperare che venga qualche santo,
ormai è stretta sul suo cuore la mia presa.

L'occhio di chi spara guarda in un sol punto,
su una parola presa a caso su di un libro mai letto;
ora sta dentro al mio mirino, e tutto il resto è niente,
e la mia parola è un colpo, dritto fino al petto.

La parola fine ha tutto il senso di uno sparo,
per i vostri sogni, il vostro cuore esagerato.
La giustizia giusta è di chi ha il potere,
e chi vuole di più, è lui sbagliato.

Domani tornerete a sedere sulle panche,
con le mani unite a toccarvi la fronte,
e a cercare una pace sfiancante,
quella di accettare di non poter cambiar niente.

E tratterrete come me il vostro respiro,
perché chi obbedisce è senza fiato.
Non mi sa né di vita né di morte questo vento,
mi sa solo di giorno sbagliato.

inviata da Silva - 5/5/2012 - 16:38



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org