Lingua   

Gravellona, Gravellona

anonimo
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Dai monti di Sarzana
(anonimo)
Ohi partigian, non pianger più
(Beppe Milano)


La battaglia di Gravellona fu combattuta il 14/15 settembre 1944 e, nonostante un esito parzialmente sfavorevole, aprì la strada, grazie all'affermarsi dello spirito unitario fra le unità partigiane, all'occupazione delle vallate ossolane e alla formazione della repubblica dell'Ossola. Bruno Francia così descrive la nascita di questo canto: "Avevamo combattuto ventotto ore di seguito senza toccare cibo e solo ora ce ne rendevamo conto. Dopo aver pranzato alla trattoria del Ramo Secco ritornammo allegri e spensierati. Eravamo tutti giovani, molti tra i 18 e i 20 anni. Non ci importava di non aver potuto conquistare Gravellona: ci sentivamo ugualmente fieri dell'esperienza vissuta. Si intonò una nuova canzone cambiando solo le parole ad un vecchio motivo popolare". Il motivo in questione è Monte nero dove sei.

Fonte:Canti di lotta
Gravellona, Gravellona traditor della vita mia
ho lasciato l'amante mia per venirti a conquistare.
Per venirti a conquistare
ho perduto molti compagni tutti giovani sui vent'anni
la loro vittoria non ritorna più.
C'era Barbis che lui piangeva nel vedere tanto macello
oh, non piangere, o Barbis bello che l'onore sarà per te.

inviata da adriana - 25/4/2012 - 15:36



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org