Lingua   

Breaking the Silence

Loreena McKennitt
Lingua: Inglese

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

The Highwayman
(Phil Ochs / Loreena McKennitt)
The Wind That Shakes the Barley
(Robert Dwyer Joyce)
Lullaby
(Loreena McKennitt)


Album: "Parallel Dreams" (1989)

Loreena McKennitt


A tribute to Amnesty International
I hear some distant drumbeat
A heartbeat pulsing low
Is it coming from within
A heartbeat I don't know
A troubled heart knows no peace
A dark and poisoned pool
Of liberty now lost
A pawn an oppressor's tool

Oh my heart be strong
And guide when eyes grow dim
When ears grow deaf with empty words
When I know there's life within

A gunfire shatters silence
Where birds once sweetly sang
A mother cradles a child now dead
Now death where life began

From the troubled heart of South Africa
Nicaragua's festering sore
The turmoil on the streets of China
Death crying out for more

A change is slow in coming
My eyes can scarcely see
The rays of hope come streaming
Through the smoke of apathy

But oh my heart be strong
And guide when eyes grow dim
When ears grow deaf with empty words
When I know there's life within

May the spirit never die
Though a troubled heart feels pain
When the long winter is over
It will blossom once again

inviata da DonQuijote82 - 27/9/2011 - 16:42



Lingua: Italiano

Versione italiana di Flavio Poltronieri
ROMPI IL SILENZIO

Sento un qualche lontano battere di tamburi
un battito di cuore che pulsa debole
stanno arrivando insieme
un battito di cuore che non conosco
un cuore afflitto che non conosce pace
una scura e avvelenata pozza
di libertà adesso perduta
una pedina, uno strumento dell'oppressore

Oh cuore mio sii forte
e guida quando gli occhi si offuscano
quando le orecchie si assordano con parole vuote
quando so che c'è vita dietro

Uno sparo frantuma il silenzio
dove prima gli uccelli cantavano dolcemente
una madre culla un bambino morto
ora c'è la morte dove comincia la vita

Dal tormentato cuore del Sud Africa
piaga putrida del Nicaragua
il tumulto nelle strade della Cina
la morte stà gridando: ancora!

Un cambiamento è lento ad arrivare
i miei occhi possono vedere a stento
i raggi della speranza che stanno scorrendo
attraverso il fumo dell'apatia

Ma oh cuore mio sii forte
e guida quando gli occhi si offuscano
quando le orecchie si assordano con parole vuote
quando so che c'è vita dietro

Possa lo spirito non morire mai
nonostante il cuore afflitto senta dolore
quando il lungo inverno è finito
fiorirà un'altra volta

inviata da Flavio Poltronieri - 12/6/2014 - 17:52



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org