Lingua   

Poder elegir

Los Prisioneros
Lingua: Spagnolo


Ti può interessare anche...

A pie camino
(Amerindios)
In Exile (for Rodrigo Rojas)
(The Dream Academy)
Violetas para Violeta
(Joaquín Sabina)


[1987]
Album "La cultura de la basura"

La cultura de la basura

Questa canzone - e tutto l'album da cui è tratta - rivela la netta opposizione della band di Claudio Narea, Jorge González e Miguel Tapia alla dittatura militare di Augusto Pinochet... Ci sono persone che si nutrono del nostro silenzio, la loro forza è l'ignoranza di noi tutti, sono vampiri che pensano che noi ci accontentiamo di sopravvivere e fanno in modo che tutto vada avanti in questo modo... Dobbiamo smettere di piangere, di piangerci addosso, e domandare giustizia e lottare, vogliamo scegliere, decidere, anche se è difficile, anche se siamo impauriti e frustrati, anche se quelli ci ridono in faccia dopo aver versato tonnellate del nostro sangue, anche se si tratta solamente di dirlo con una canzone...

Stadio di Santiago del Cile, 1973, fotografia di Marcelo Montecino.
Stadio di Santiago del Cile, 1973, fotografia di Marcelo Montecino.


Di lì a pochi anni, all'inizio del 1991, una commissione presieduta dal giurista Raúl Rettig avrebbe per la prima volta offerto le cifre delle vittime della violenza politica e della violazione dei diritti umani sotto la dittatura fascista: 2.279 assassinati.
Dodici anni dopo una seconda commissione presieduta da monsignor Sergio Valech ampliò i dati dell'Informe Rettig a tutte le decine di migliaia di casi di sparizioni, prigionia e tortura.
Non è certo un caso che il governo di Sebastián Piñera - il Berlusconi cileno oggi fortunatamente sconfessato dalla piazza - si sia subito affrettato a rimuovere l'Informe Valech dai propri siti istituzionali...
La vida no es broma
Hay algo mas que comer y llorar
Que ver pasar los años
Siempre pensando en pensar
Las vidas no son bromas
Hay un poco mas que se puede hacer
Bastanta mas que enviar cupones a la tele
Mas que planchar tus bluyines
Mas que pelear por un sueldo decente
A cada fin de mes

Hay gente que esta comiendo
De tu no saber que decir
Su fuerza es la ignorancia
De todos nosotros
Vampiros que suponen que somos
Felices con sobrevivir
Y se aseguran que todo siga asi.

Queremos elegir decidir
Debemos elegir como quieres vivir
Reclamar y pelear obligar
Y dejar de llorar
Y que nadie aproveche de ti

Es tan difícil
Yo sé que hay tanto miedo y frustración
Ellos se rién de todas las caras
Unas gotas de sangre a cambio de mil toneladas
Y solo cantar canciones

Queremos elegir decidir
Debemos elegir como quieres vivir
Reclamar y pelear obligar
Y dejar de llorar
Y que nadie aproveche de ti

inviata da Bartleby - 29/8/2011 - 21:56



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org