Lingua   

Canto del bastone

Cantacronache
Lingua: Italiano



Su, cittadini, non stateci a guardare
La stessa sorte a voi può capitare
Magari un colpo vi potrà ammazzare
Questo è il prezzo della libertà.
Ma se i padroni ci rompono il grugno
Dopo cadrete voi ad uno ad uno
La libertà è di tutti o di nessuno
La salvezza è nell’unità.

Picchiate col bastone
La gobba non ci resta
Rompeteci la testa
L’idea ci resterà
Coraggio con gli idranti
Farem lo spogliarello
Avanti il carosello
Che noi si ballerà.

Venite con noi, impiegati e studenti
qui c’è pane per i vostri denti
solo i traditori rimangono assenti
la vera forza si unirà.
Se oggi noi incrociamo le braccia
Non state lì a coprirvi la faccia
Ma tutti insieme segnamo la traccia
Il mondo intero la seguirà.

Picchiate col bastone
La gobba non ci resta
Rompeteci la testa
L’idea ci resterà
Coraggio con gli idranti
Farem lo spogliarello
Avanti il carosello
Che noi si ballerà.

Davanti a noi marciano i nostri morti
Dietro di noi i figli sono insorti
Con loro noi sapremo essere forti
Anche per loro si vincerà.
E tu bandiera che da un secolo vai
Sempre alla testa degli operai
Rossa di sangue, un giorno tu sarai
La salvezza dell’umanità.

Picchiate col bastone
La gobba non ci resta
Rompeteci la testa
L’idea ci resterà
Coraggio con gli idranti
Farem lo spogliarello
Avanti il carosello
Che noi si ballerà.


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org