Lingua   

Façade Of Reality

Epica
Lingua: Inglese

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Martyr of the Free Word
(Epica)
Dancing in a Hurricane
(Epica)
Divide and Conquer
(Epica)


Album: The Phantom Agony (2003)
cover

Questa canzone fu scritta con la partecipazione di quasi tutti i componenti del gruppo in seguito all'11 settembre alla conseguente guerra.

http://www.epicaitaly.it/phantomagony_...
Sanguis meus tibi non iam perbibendus sit

Macula aeterintatis
Numquam detergenda
Quisnam surget et deteget
Imaginem veritates?

People created religious inventions
To give their lives a glimmer of hope
And to ease their fear of dying
And people created religious intentions
Only to feel superior and to have a license to kill

Our desire to die is stronger
Than all your desire for life
There is no getting away from it now
Only true faith survives

People created religious inventions
To give their lives a glimmer of hope
And to ease their fear of dying
And people created religious ascensions
To subject the others and to enslave, just to further enrich themselves

It doesn't matter where we die
It doesn't matter thet you cry
We'll take you with us

A disgrace on the beyond

O servator, sempiterne
Te grati coluimus, Odor atrox quo nons superfundis intolerabilis est

Deceive yourself by yielding
to soft words that cause no pain
Enrich yourself with different views
Learned without disdain

A disgrace on the beyond
That can never be undone
Who shall rise and unveil
The Facade of Reality?

Is tere still room for new dents in old wrecks?
A disgrace on the beyond that can never be ondone
Deceive yourself by yielding to soft words
Enrich yourself by making up your own mind

Sanguis meus tibi non iam perbibendus sit

inviata da Juliet - 26/8/2010 - 16:27



Lingua: Italiano

La parte riportata tra virgolette è un piccolo pezzo del discorso pronunciato da Tony Blair all'indomani dell'11 settembre
LA FACCIATA DELLA REALTÀ “L’ABBRACCIO CHE SOFFOCA-PARTE V”

Il mio sangue non sia assorbito da te.
La macchia dell’eternità
Mai lavata
Chi mai si solleverà e ripulirà
L’immagine della verità?
L’umanità ha creato le invenzioni religiose
Per dare alle loro vite un barlume di speranza
E per alleviare il timore di morire.
L’umanità ha creato le intenzioni religiose
Solo per sentirsi superiore e avere licenza d’uccidere.
Il nostro desiderio di morire è più forte
Di tutto il vostro desiderio di vivere
Non c’è modo di sfuggirgli ora
Solo la vera fede sopravvive
L’umanità ha creato le invenzioni religiose
Per dare alle sua vita un barlume di speranza
E alleviare il suo timore di morire.
L’umanità ha creato le ascese legate alla religione
Per sottomettere gli altri e rendere schiavi, solo per arricchirsi ulteriormente
“Il terrorismo di massa è il nuovo male nel nostro mondo oggi;”
Non importa dove moriremo,
Non importa che piangerai,
Ti porteremo con noi.
“Per quelle persone che hanno perso la loro vita l’11 settembre e coloro che li piangono; ora è il momento di tirare fuori la forza per costruire una comunità. Facciamo sì che sia il loro monumento alla memoria”.
Un’onta sull’aldilà
O Salvatore,
per sempre grati ti adoriamo,
il sospetto terribile che ci riversi addosso è intollerabile
Inganna te stesso abbandonandoti
A dolci parole che non causano dolore
Arricchisciti con punti di vista diversi
Appresi senza disdegno
Un’onta sull’aldilà
Chi si solleverà e svelerà
La Facciata della Realtà?
C’è ancora spazio per nuovi danni in vecchi rottami?
Un’onta sull’aldilà che non potrà mai essere riparata
Inganna te stesso abbandonandoti a dolci parole
Arricchisciti, prendendo una decisione
Il mio sangue non sia assorbito da te

inviata da Juliet - 26/8/2010 - 16:32


Visto che in questa canzone pare siano citate un paio di toccanti frasi pronunciate dall’ex premier inglese Tony Blair dopo la strage dell’11 settembre, faccio solo presente che quel porco è responsabile, come il suo omologo Bush, di decine di migliaia di civili iracheni e afghani morti ammazzati di fame e di guerra e di centinaia di soldati britannici mandati a crepare da quelle parti.
E non è dal 2001 che questo succede ma dalla prima guerra del Golfo e dal successivo graduale e spietato stritolamento dell’Iraq. Come primo ministro Blair è responsabile di 10 anni di massacri continui e ininterrotti…

Tony Blair

E intanto, da quando ha lasciato Downing Street nel 2007, quel bastardo ha guadagnato 60 milioni di sterline scorrazzando per il mondo a parlare di sé stesso, di quanto è bello e di quanto è bravo. Con i proventi delle sue apparizioni strapagate sta mettendo su una banca esclusiva per super-ricchi come lui e, nella sua immensa magnanimità e sensibilità umana, ha deciso di devolvere i proventi della sua recente autobiografia ai reduci e alle famiglie dei soldati che lui stesso ha mandato a macellare e ad essere macellati… “Blair vuole sol¬tanto alleviare la propria co¬scienza, ma quei soldi sono sporchi di sangue”, ha detto il padre di Shaun Brierley, un caporale ucciso in Iraq nel 2003; “Nessuna porzione della enorme e mal guadagnata fortuna di Tony Blair può comprare innocenza o perdono per lui. Ha portato questo Paese alla guerra basandosi su una serie di bugie, contro l’opinione dei giuristi e contro l’opinione della maggioranza dei cittadini”, ha dichiarato il portavoce della Stop The War Coalition

Bartolomeo Pestalozzi - 27/8/2010 - 09:38


Mmm... forse 60 milioni sono troppi... ma fossero anche la metà o un terzo, come ipotizzato dall'autorevole Telegraph il succo del discorso non cambierebbe: Tony Blair è un assassino di massa e andrebbe processato e rinchiuso, e invece ha fatto il consulente per quei ladroni internazionali della JP Morgan and Zurich Financial Services, se ne va in giro per conferenze dove si fa pagare 7000 dollari al minuto, compra case di lusso, s'inventa una banca per ricchi sfondati e dà l'elemosina ai veterani di guerra e alle famiglie dei soldati che ha fatto ammazzare raccontando al mondo bugie miserevoli...

TONY BLAIR, YOU FUCKIN' BASTARD!!!

Bartolomeo Pestalozzi - 27/8/2010 - 14:39



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org