Lingua   

L'aria

Canzoniere Popolare Veneto
Lingua: Italiano (Veneto Veneziano)

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

L’aqua
(Canzoniere Popolare Veneto)
L’Odineide
(Gualtiero Bertelli)
Miño
(Los Bunkers)


[1977]
Album “L’aria”
Parole e musica di Alberto D'Amico.

Testo trovato su La Musica de L’Altra Italia

scansione0002


La Montecatini/Montedison di Porto Marghera e l’ICMESA di Seveso sono due dei simboli del disprezzo che il capitale ha per l’essere umano.
I capoccioni della Montedison ed Enichem, che negli anni 70 avevano consapevolmente condannato a morte centinaia di operai, esponendoli senza precauzioni alle esalazioni del cloruro vinile monomero, sono stati processati nel 2001 con imputazioni che andavano dalla strage, all’omicidio, alle lesioni plurime, al disastro colposo… Tutti assolti! Poi nel 2004, la Corte d’Appello ha rivisto quella vergognosa sentenza, ma le condanne sono state molto lievi (per omicidio colposo) e molte sono state dichiarate prescritte. Ai parenti delle vittime (almeno 157 morti), poche decine di migliaia di euro di “risarcimento”…

Il 10 luglio 1976 molti comuni della bassa Brianza, e Seveso in particolare, furono investiti da una enorme nube di diossina sprigionatasi in seguito ad un incidente negli impianti della svizzera ICMESA di Meda. Non vi furono morti, ma circa 250 persone vennero colpite da cloracne, una dermatosi provocata dall'esposizione al cloro e ai suoi derivati, che crea lesioni e cisti sebacee. Per quanto riguarda gli effetti sulla salute generale, essi sono ancora oggi oggetto di studi. I vegetali investiti dalla nube si disseccarono e morirono a causa dell'alto potere diserbante della diossina, mentre migliaia di animali contaminati dovettero essere abbattuti. La popolazione dei comuni colpiti venne però informata della gravità dell'evento solamente 8 giorni dopo la fuoriuscita della nube. (it.wikipedia)
L'aria del celo
che Dio ne manda
xe fresca solo
par chi comanda

qua a Marghera
sta' pur sicuro
che se respira
zolfo e cianuro

de note in porto
va su le fiame
el celo brusa
come catrame

ARIA ARIA ARIA
ARIA ARIA ARIA

La tosse in peto
me bate forte
come el tamburo
ma de la morte

ARIA ARIA ARIA
ARIA ARIA ARIA

Al Vilagio San Marco
da un'inchiesta sicura
se calcola che i putei xe come se i fumasse
vinti sigarete al giorno
par l'aria che i respira

Voria la Montecatini
comprarse i nostri polmoni
ma gnanca par tuto l'oro del mondo
la me salute mi no' la vendo

ARIA ARIA ARIA
ARIA ARIA ARIA

No' volemo che i ne paga
ogni colpo de tosse
ma volemo che sparissa
tuti quanti i veleni
l'obietivo più importante
xe la salute de l'ambiente

ARIA ARIA ARIA
ARIA ARIA ARIA

Aria ne l'aria
che 'l vento ne dona
ghe xe 'na nuvola
de diossina

la xe venia
zo de l'ICMESA
e tuta le tera
par che la brusa

i orti le case
i campi i fruti
xe recintai
da reticolati

ARIA ARIA ARIA
ARIA ARIA ARIA

La zente malada
avelenada
da Seveso in bloco
i la ga deportada

ARIA ARIA ARIA
ARIA ARIA ARIA

El pericolo che gera
ma taseva i paroni
no' se gà salvà 'na bestia
gnanca un can o 'na galina
e lori in Svisera co' i schei
i respira aria bona

Schei co' i schei i te ricata
co' i schei i te compra la vita
ma mi no' la vendo la pele xe mia
paroni la vita no' xe mercanzia

ARIA ARIA ARIA
ARIA ARIA ARIA

No' volemo che i ne paga
ogni colpo de tosse
ma volemo che sparissa
tuti quanti i veleni
l'obietivo più importante
xe la salute de l'ambiente

ARIA ARIA ARIA
ARIA ARIA ARIA

inviata da The Lone Ranger - 4/8/2010 - 10:21



Lingua: Italiano

Traduzione italiana da La Musica de L’Altra Italia
L’ARIA

L'aria del cielo
che Dio ci manda
è fresca solo
per chi comanda

qua a marghera
stai pure sicuro
che si respira
zolfo e cianuro

di notte in porto
vano su le fiamme
il cielo brucia
come catrame

ARIA ARIA ARIA
ARIA ARIA ARIA

La tosse in petto
mi batte forte
come il tamburo
della morte

ARIA ARIA ARIA
ARIA ARIA ARIA

Al villaggio San Marco
da un'inchiesta sicura
si calcola che i bambini
è come se fumassero
venti sigarette al giorno
per l'aria che respirano

Vorrebbe la Montecatini
comperarsi i nostri polmoni
ma nemmeno per tutto l'oro del mondo
la mia salute io non la vendo

ARIA ARIA ARIA
ARIA ARIA ARIA

Non vogliamo che ci paghino
ogni colpo di tosse
ma vogliamo che spariscano
tutti quanti i veleni
l'obbiettivo più importante
è la salute dell'ambiente

ARIA ARIA ARIA
ARIA ARIA ARIA

Aria nell'aria
che il vento ci dona
c'è una nuvola
di diossina

È venuta
giù dall'ICMESA
e tutta la terra
pare che bruci

Gli orti le case
i campi la frutta
sono recintati
da reticolati

ARIA ARIA ARIA
ARIA ARIA ARIA

La gente ammalata
avvelenata
da Seveso in blocco
l'hanno deportata

ARIA ARIA ARIA
ARIA ARIA ARIA

Il pericolo c'era
ma tacevano i padroni
non si è salvata una bestia
nemmeno un cane o una gallina
e loro in Svizzera con i soldi
respirano l'aria buona

Soldi con i soldi ti ricattano
con i soldi ti comprano la vita
ma io non la vendo la pelle è mia
padroni la vita non è una mercanzia

ARIA ARIA ARIA
ARIA ARIA ARIA

Non vogliamo che ci paghino
ogni colpo di tosse
ma vogliamo che spariscano
tutti quanti i veleni
l'obbiettivo più importante
è la salute dell'ambiente

ARIA ARIA ARIA
ARIA ARIA ARIA

inviata da The Lone Ranger - 4/8/2010 - 10:22



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org